Attivo dal 2006 al 2015
Buonasera,
ho 59 anni. Nel 2008 sono stata operata di turbinati e poliposi nasale. Problema risolto dal punto di vista di migliorata repirazione, ma non di accumolo di muco soprattutto notturno e ricorrenti raffreddori.
Adesso dopo la visita orl mi è stata riscontrata una rinofargite acuta... cura: antibiotici, gocce nasali antisettiche a base di efedrina e antistaminico..che sto seguendo alla lettera.
Purtroppo in concomitanza e con mia GRANDE PREOCCUPAZIONE si è verificato una TOTALE MANCANZA di gusto e olfatto..fatto del tutto nuovo (MAI riscontrato in altri miei stati influenzali) Gent.mi Dottori cosa ne pensate?? Sono fortemente demoralizzata...
Ringraziando anticipatamente resto fin'ora in trepitante attesa di una Vostra gentile risposta!!
Cordialmente M.:)

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, purtroppo, per dare una risposta al suo quesito, è necessaria una fibroscopia nasale. Il tutto potrebbe essere causato da una forma virale che ha interessato il nervo olfattivo, come una recidiva di poliposi. Le consiglio, pertanto, di informare di cio' lo Specialista che la segue. Non si demoralizzi: il tutto si risolverà!
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Buonasera Dottore,
innanzi tutto La ringrazio moltissimo per la solerte risposta..
Le confesso gent.mo Dottore che anch'io mi aspettavo una visita un tantino + specifica da parte dell'otorino che mi ha operata 2 anni fa ...Cmq dalla visita diciamo sommaria è emersa appunto questa 'rinofaringite acuta'...la mia domanda ora è questa: una recidiva di poliposi si puo'instaurare già in solo 2 anni dopo
l'operazione?? Ed inoltre la cura che sto seguendo scrupolosamente, comprensiva di antibiotici (escludendo una recidiva)...puo' bastare per ripristinarmi gusto e l'olfatto (questo è quanto dichiara il mio otorino).

Dottore mi creda... sono consapevole che c'è di peggio, ma io mi sento menomata, mi mancano totalmente 2 dei 5 sensi della nostra meravigliosa vita. Sono davvero in crisi!!
Cordialmente ringrazio e saluto.M.

[#3] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Gent. Dottore mi perdoni se abuso delle sua gentilezza... ma la preoccupazione è talmente tale che mi porta a 'pensarle tutte'..Domanda: una TAC massiccio facciale potrebbe già fare chiarezza andando quindi per esclusione??

In casa ho l'inalatore/vaporizzatore per l'acqua di Tabiano...potrebbe giovarmi oppure rinforzare la cura che sto attualmente assumendo?? (mi mancano solo 3 antibiotici al termine e NON è cambiato una virgola!!)

La prego di scusarmi. Nuovamente grazie gent.mo
Dottor Brunori.

Buona serata M.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se pensa in una superficialità da parte dello Specialista che la tiene in cura, allora le consiglio di chiedere un consulto da parte di un altro Medico. Circa l'utilità di eseguire una tac di controllo post-operatorio, questa la confermo. Certo, 2 anni per una recidiva sono pochi, ma bisogna vedere cio' che è stato eseguito con l'intervento chirurgico: si è aperto i seni paranasali interessatri dal processo infiammatorio e si è svuotato il loro contenuto o ci si è limitati ad asportare cio' che fuoriusciva da questi? Un giovamento potrebbe ottenerlo anche con dei lavaggi delle fosse nasali con della semplice soluzione fisiologica che, certamente , è piu' economica e dà lo stesso risultato. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Buona sera!
intanto La ringrazio molto per la risposta...

In effetti mi ha sfiorato il dubbio di una visita piuttosto frettolosa.. Prox ho un appuntamento di controllo e saro' sicuramente + esigente arrivando a richiedere una TAC.

Penso cmq che sia emerso anche qui...quanto sia fortemente preoccupata per la perdita di olfatto e gusto...spingendomi a riformulare la domanda:dottore pensa che siano irrimediabilmente compromessi questi 2 sensi?? Posso sperare in un'eventuale cura farmacologica tradizionale, alternativa o quant'altro che possa ripristinarmi almeno parzialmente questi 2 importanti funzioni??

GRAZIE MILLE Cordialità M.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cara Signora, comprendo benissimo il suo sconforto ed i suoi timori ma, se non riusciamo a capire la causa della sintomatologia sofferta, non possiamo, di conseguenza, sapere se riusciremo o meno ad arrivare alla guarigione. Cerchiamo di essere ottimisti!
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
OK!! Concordo con Lei ..cerchero' di essere + positiva e ottimista!!

Cmq ricordo che la sintomatologia diagnosticata in partenza, è di una 'rinofaringite acuta'...di cui tutt'ora sono pienamente affetta ed in cura.

Ho quindi chiaramente compreso che per fugare ulteriori dubbi corredando un quadro + completo, dovro' avvalermi di una tac maxillo facciale..cosa di cui spero sottopormi quanto prima!!

Pertanto aggiornero' spero a breve.
Nel frattempo passo a salutarLa cordialmente ringraziando.

Buona giornata M.

[#8] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Gent.dott. buon pomeriggio,

aggiornamento...come da accordo.

Ho finito la cura di antibiotici, gocce nasali antisettiche a base di efedrina + antistaminico con rupatadina( questo pero' ancora in piena assunzione).

SONO MOOOLTO FELICE perchè ho riacquistato una completa ripresa olfattiva e gustativa...(mi sono tanto spaventata per nulla)..ma non sono guarita dal lato del ristagno di catarro naso e orecchie. Infatti nella visita di controllo effettuata dall'otorino (che mi ha operato di poliposi e turbinati 2 anni fa), è emerso un lievissimo miglioramento. Mi ha quindi cambiato cura prescrivendomi dei fumenti giornalieri di Sedo Calcio, una bustina al dì fluidificante con acetilcisteina e proseguimento dell'antistaminico a base di rupatadina fino al termine della confezione...non ritenendo da lui necessario prescrivermi una tac..Ovviamente appuntamento di controllo solo a cura completamente ultimata!!

Questo e quando..Ne ho ancora per 2 settimane, dopodichè spero che questa ulteriore terapia mirata mi aiuti a liberarmi di questo fastidioso ristagno di muco che mi crea non pochi problemi soprattutto di notte!!

Grazie mille
cordialità M.

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cara Signora, sono molto contento per lei che, gradatamente, la sintomatologia si stia risolvendo. Sono d'accordo sulla terapia prescritta. Considero sempre utile una tac di controllo dei seni paranasali. Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Grazie per la risposta,

in effetti avrei preferito uscire dallo studio medico con in mano la prescrizione di una tac... al fine di escludere altre patologie..Volendo ottenere cmq questa richiesta, mi sono pure rivolta al mio medico curante, ma ahimè! senza la ricetta da parte dell'otorino (tra l'altro suo amico) non ho ottenuto nulla...ed in privato oltre all'alto costo...mi occorrerebbe cmq una ricetta/richiesta medica...

Vabbè! per il momento mi concentro sulla terapia che fiduciosamente spero possa essere risolutiva...

La ringrazio tantissimo gent.mo dott.Brunori

Cordialmente saluto M.

[#11] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Buonasera gent.mo dott.Brunori

riprendo a distanza di un po' di tempo questa domanda, x aggiornamento.

Finalmente sono in possesso di un referto tac.. da Lei ampliamente consigliata (vedi intero post) ritirata proprio oggi .... passo a descrivere l'esito:

TAC DEL MASSICCIO FACCIALE

L'esame è stato condotto in condizioni basali, con tecnica multislice, mediante assunzione di scansioni assiali dirette e ricostruite elettronicamente secondo piani coronali e sagittali.

Normopneumatizzate le cavità paranasali.
Estesi esiti chirurgici rinosiusali bilaterali, con ampia comunicazione rinosinusale dx .
Mantenuta la normale trasparenza delle cavità paranasali.
Ispessimento della mucosa a livello dei residui del turbinato inferiore di destra ed in corrispondenza del setto nasale.
Si riconosce una lieve deviazione scoliotica
sinistro-convessa del setto nasale.

Per favore, resto in attesa di un Suo gentile parere ringraziando fin d'ora...

Cordialmente saluto..

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dalla tac cui si è sottoposta, risulta una deviazione del setto nasale con ipertrofia dei turbinati. I seni paranasali sono liberi da processo infiammatorio.
Utile, se possibile, un po' di mare e, in autunno, un vaccino anticatarrale. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
La ringrazio moltissimo la Sua solerte e gentile risposta, sicuramente seguiro' i Suoi consigli.
Mi scusi dott. se ne approfitto per un'altra domandina.

Ho letto ora nel dizionario medico che 'ipertrofia' sta per: aumento eccessivo del volume di un organo, senza altre alterazioni.
Domanda: come già detto, nel 2008 mi sono sottoposta all'intervento di poliposi nasale e turbinectomia.
Ma perlomeno per quanto riguarda i turbinati... non è quindi risolutiva l'operazione?
Ovvero nel giro di 2 anni possono tornare ad ingrossarsi trovandomi quindi sempre punto a capo con le stesse problematiche di ristagno di muco e conseguente odiosissimo stato di respirazione assai ridotta (soprattutto di notte) nonchè rinosinusiti varie!!

La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti...

[#14]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo si': è possibile che i turbinati si riformino in tal maniera da provocare la sindrome da ostruzione nasale. Si ricorda come sono stati decongestionanti i turbinati, ovvero, con laser, radiofrequenze, chirurgicamente?
Dr. Raffaello Brunori

[#15] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Grazie per la risposta!!
Allora nel 2006 fess al seno mascellare dx interamente occupato da tessuto ipodenso, rivelatosi poliposi ...
nel 2008 turbinectomia sinistra tramite "diatermocoagulazione" sempre in anestesia totale.

Attualmente sto assumento mattino e sera 1 puf per narice di nasonex spray e pafinur compresse al bisogno, cioè quando mi prende un fastidiosissimo insistente prurito preceduto da manifestazione di piccolissime eruzioni di 'foruncoletti'...che scompaiono fortunatamente nel giro di una o due ore..
Premetto che sono risultata allergica al nikel, formalina e acari..

La cura spero si rilevi efficace!! Il Suo parere gent.dott.

Grazie mille , buona serata :)