Un succesivo esame specifico richiesto dal mio medico

Buona sera, sono un ragazzo di 28 anni e da piu di un mese mi è stata diagnosticata la mononucleosi dopo aver rilevato un numero di globuli bianchi elevato nel sangue e un succesivo esame specifico richiesto dal mio medico per appunto constatare il virus Epstein-Barr.
I sintomi sono stati stanchezza gola arrossata seguita da un senso di dolore agli organi interni allo stomaco e milza e un leggero faticamento al respiro forse dovuto di più all'ansia di non sapere ancora che la causa di tutto era appunto questo virus..
Premetto che sono un ex fumatore (fumavo circa un pacchetto da ormai 10 anni..)da 3 mesi e ne sono orgoglioso, non nascondo che appena comparsi i primi sintomi mi ero abbastanza preoccupato e del resto se sono qui a scrivervi un poco lo sono ancora..
Il mio medico continua a dirmi che tutta la mia sintomologia combacia perfettamente con il virus e che la mia ansia invece è la causa del mio senso di affaticamento al respiro.
Io comunque sento una lieve chiusura del setto nasale e capita che quando soffio il naso ho del mucco indurito e con un seguire di sangue ma anche questo forse dovuto da uno soffiare troppo forte il naso..
Non so' se la mia sia tutta ansia ma la sensazione di non essere al 100% come prima quella c'è!
Ora ho della tosse strana che io forse forzo un poco per volermi schiarire e sento come un qualcosa al petto come alla trachea per capirci..cosi ritornato dal medico mi ha controllato il respiro rassicurandomi e dato del gaviscon per rimediare a un arrossamento ancora alla gola dovuto secondo lei a un reflusso acido.
Chiedo solo un consiglio perche anche se provo a non pensarci e a dirmi che se il dottore mi dice che sia un fatto ansioso, il sentire un qualcosa in centro al petto continuoa ad esserci..anche se non mi crea un dolore ma piu una sensazione di qualcosa fermo.
Potete aiutarmi a capire se dovrei fare qualche altro esame?
Se dovesse essere qualcosa di grave dovrei sentire dolori molto piu forti?
Spero di avere una risposta o un aiuto a capire se devo o no stare tranquillo.
Grazie a tutti voi della comprensione.
[#1]
Dr. Ivano Bruno Bertetto Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 495 18
Le consiglio una visita ORL corredata da una rinofaringoscopia a fibre ottiche, che può escludere patologie ( infiammatorie, o da reflusso) a carico delle alte vie aeree.

Dr. Ivano BRUNO BERTETTO

[#2]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Prima di tutto, devi stare tranquillo, in quanto non mi sembra che ci sia nulla di grave. Probabilmente, sarai anche un soggetto ansioso, ma i sintomi potrebbero essere provocati realmente da qualche patologia di tipo infiammatorio. Che fare? Consiglio una visita specialistica otorinolaringoiatrica per un esame del setto e delle prime vie respiratorie. Attendo notizie

Dr. Raffaello Brunori

[#3]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio per avermi risposto in cosi breve tempo.
Vi comunico che continuo a fare la cura con lo sciroppo prescrittomi dal medico e ho deciso di continuare la cura per una settimana intera, se ancora non vedo miglioramenti prenderò un appuntamento da un otorinolaringoiatra per una visita specialistica.
Continuo comunque a sentire un leggero fastidio al petto invecie molto meglio lo stomaco che non mi accusa più nessun dolore.
Per quanto riguarda il naso invecie a volte continuo a vedere questo mucco indurito e con traccie di sangue ma dopo averlo soffiato lo sento bello libero.
Non vedo davveo l'ora di sentirmi meglio e di tornare come prima!
Vi ringrazio ancora tanto di avermi risposto e "ascoltato"!
[#4]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Rimango sempre dell'opinione che, nel suo caso, è fondamentale una visita specialistica otorinolaringoiatrica e per il naso e per il fastidio al petto. per quest'ultimo, sarebbe necessaria una fibroscopia laringea. Ma il suo Medico curante le ha sentito il torace?
[#5]
dopo
Utente
Utente
si, nella visita dopo aver constatato l'arrossamento della gola mi ha ascoltato la schiena e il torace edicendomi di non sentire niente di anomalo e quindi di tranquillizzarmi.
Devo dire che oggi mi sono sentito meglio e che quel fastidio al torace lo sento solo se ci faccio caso duarante le ore di lavoro infatti nemmeno lo sento.
Questo un poco mi rafforza l'idea che la suggestione influisce molto su quello che si sente..
Ora cerco di mangiare molto leggero alternando del riso in bianco a verdura bollita almeno per una settimana e prendo sempre 3 volte al giorno lo sciroppo gaviscon.
Volevo chiedervi quanto tempo devo ancora far passare, se continuassi a sentire ancora dei fastidi, per eseguire un altro controllo e quanto puo influire anche il fatto che comporta lo smaltire il catrame delle sigarette fumate..
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Fai bene a correggere l'alimentazione mentre non comprendo la titubanza di sottoporti ad una visita specialistica: non sappiamo l'origine che detrmina la sintomatologia.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Mi trovo qui ancora achiedervi un consulto..sono stato dall'ottorino il quale mi ha visitato e mi ha detto di intervenire su tre fascie: la prima di fare un ecografia al collo, la seconda di fare una visita anche da uno studio dentistico visto l'indurimento muscolare del collo dovuto da una non corretta posizione della mandibola e la terza con una dieta per il reflusso visto che mi ha riscontrato una faringite cronica. premetto che sto seguendo tutto controllando di non assumere niente che sia presente in quella lista e che mi sento molto meglio rispetto alla prima volta che vi ho scritto. Nell'ecografia invecie il dottore mi ha riscontrato qualche linfonodo ingrossato ma di tipo reattivo e di dimensioni inferiori al centimetro..fatto sta che ogni giorno ora sono a toccarmi e a sentire queste piccole palline che mi pare non vogliono mai andar via..poi al giorno d'oggi apri internet e subito l'ansia mi sale leggendo tutte le varie sintomatologie di malattie gravi..
Vorrei fare qualcosa per tranquillizarmi..insomma non ho febbre ne stanchezza o altro che mi dovrebbe far preoccupare..devo dire pero' che ho spesso del acne cutaneo che prima mi sembrava di avere meno.
e a volte la mattina ho dello sputo chiaro con pezzettini minuscoli marroni ma credo dovuti dal reflusso e dalla faringite..non so che fare e mi rendo conto che tutto il giorno sto piu a pensare a questo con conseguente mancanza di concentrazione al lavoro..
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Finalmente ti sei deciso a farti visitare da uno Specialista e ,come, vedi, non è risultato nulla di grave! I linfonodini del collo non sono altro che l'esito della mononucleosi a suo tempo contratta e, gradatamente, scompariranno. non vedo, pertanto, alcun motivo per cui ti debba preoccupare. Per tua tranquillità, puoi farti visitare dal tuo Medico di Famiglia e, magari, fare delle analisi di laboratorio ma, ripeto, solo per tua tranquillità!
[#9]
dopo
Utente
Utente
Sono ancora a chiedere un vostro consulto, e vi ringrazio per avermi sempre risposto in breve tempo..
Continuo ad avere dei stati di ansia perche giornalmente mi tasto queste piccole palline al lato sx del collo, una molto piccola alla base del collo e una leggermente piu grande piu sopra.
Stanco di questa ansia sono andato da un immunologo chiedendo se tutto poteva sempre derivare dalla mia mononucleosi ormai passata da orma 8 mesi.. ho avuto una visita completa "palpandomi" tutte le stazioni linfatiche : collo, inguine, ascelle e dietro le ginocchia mi ha detto che non ho nessun sintomo che possa suggerire ulteriori accertamenti e che mi consiglia tra qualche mese di ripetere un emocromo e di eseguire comunque una endoscopia che MI sono fatto prescrivere dal mio medico di base.
Io non capisco se non ho niente perchè questi linfonodi non tornano normali?
ultimamente sento spesso il naso ostruito tanto che per liberarlo completamente uso qui sprey nasali comprati in farmacia e devo dire molto efficaci!
Ho appena concluso la cura odontoiatrica con otturazione di carie e di una tasca gengivale e fatta una igenizzazione di tutta la bocca ma se mi succhio le gengive poi mi cominciano a sanguinare..e un altro mese passa..nella vita faccio il tecnico e ragiono problema-soluzione..non capisco se ormai devo curare di più la mia ansia e lasciare andare il decorso delle cose o pensare sempre di dover fare esami per trovare cosa non và.
grazie ancora per il tempo che mi avete dedicato,
saluti Daniele
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Caro Daniele, mi sembra che la tua preoccupazione per la salute sia eccessiva. Sei giovane e non devi pensare alle malattie, anche se la prevenzione e l'attenzione per il proprio corpo siano piu' che giustificate. I linfonodi n questione sono l'esito della pregressa mononucleosi; poi, c'è stato anche il problema odontoiatrico che ha contribuito alla loro ersistenza. Non dico che dobiamo convivere con tali linfonodi, ma, sicuramente, passerà ancora molto tempo prima che regrediscano totalmente. Circa, invece, la sindrome da ostruzione nasale sofferta, ti consiglio vivamente di non fare uso di spray nasali per lungo tempo: la maggior parte degli spray sono a base di cortisone o di vasicostrittori e, a lungo andare, possono provocare dei danni all'organismo.
Concludendo: sei giovane e cerca di vivere la tua vita in modo sereno! Un cordiale saluto
[#11]
dopo
Utente
Utente
Caro dottore vi scrivo per ringraziarvi e per scusarmi di non averlo fatto prima perche mi accorgo che spesso vi viene chiesto un colsulto ma poche volte vi ringraziano per averlo ricevuto.
Volevo ringraziarvi perchè quando qualche pensiero mi assale dinuovo rileggo le vostre risposte che mi rincuorano e mi fanno sentire meno lo stato d'ansia.
Mi sto rendendo conto che sta diventando un problema per me questo continua ansia che prima non ho mai avuto, forse perchè questo è un sintomo nuovo e non riesco a ricongiungerlo come un qualcosa di già avuto e che con il tempo poi mi è passato.
Dico questo perche cerco di capire cosa puo' causare questa sintomatologia visto il fatto che riguardando le analisi, la mononucleosi che mi era stata constatata non era in corso ma diceva solamente che l'avevo avuta..
Mi sembra di essere un paranoico o di avere problemi mentali se dico che non mi sento tranquillo e che vorrei solo avere una risposta..Tra un mese farò anche la gastoscopia che ho chiesto al mio medico di fare dopo aver letto anche i vostri consigli.
Devo davvero estraniarmi da tutto questo? come lo posso fare se ogni volta che cerco di autoconvincere che non ho nulla di grave da dovermi preoccupare non sempre riesco a farlo? i punti che mi preoccupano sono questi piccoli linfonodi, e il fatto che se "succhio le gengive" dai canini mi esce sangue anche quando mi lavo i denti.
Mi sento davvero imbarazzato a stare qui a chiedervi un consulto ma vorrei solo capire il metodo che devo intraprendere per ritornare ad essere il Daniele che scherzava e rideva con tutti ora non faccio altro che preoccupare o arrabbiare i miei cari perche non mi vedono piu' sereno.
Grazie di cuore.









[#12]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Sicuramente, per le vicessitudini della vita quotidiana, ovvero sentimantali, di studio, di lavoro, si puo' essere benissimo instaurato uno stato ansioso-depressivo. Vedo in te la consapevolezza di tale stato e la voglia di venirne fuori. Probabilmente, non sarai in grado di farlo da solo e, forse, sarebbe utile ricorrere ad uno aiuto di uno Specialista.
Purtroppo, la distanza non mi permette di darti un aiuto diretto, non conoscendoti personalmente. Iniziamo, quindi, con l'esporre quanto hai qui riferito al tuo Medico di Famiglia. Sarà questi a decidere, nel tuo caso, se necissiti o meno di un aiuto psicologico. Mi farà piacere ricevere tue notizie.Coraggio, ne verrai fuori!
[#13]
dopo
Utente
Utente
La terro' sicuramente informata! grazie ancora per i consulti e consigli sempre preziosi.
Sentire persone come lei mi rafforza l'idea che il suo non sia solo un lavoro ma anche una vocazione!
Mi auguro che la prossima volta che le scrivo sia per dirle che tutto è passato non per motivi diversi da questo!
Spero di poterla incontrare un giorno per ringraziarla di persona!
Grazie!
Daniele.
[#14]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Ti ringrazio molto per la stima rivoltami: in effetti, svolgo il mio lavoro con molta passione. Sicuramente riuscirai a venire fuori da questa situazione e te lo auguro sinceramente. Spero vivamente di ricevere presto tue buone notizie. In bocca al lupo!
[#15]
dopo
Utente
Utente
Buona sera dr. Brunori, sono a chiederle ancora una volta un consulto perchè ancora ad oggi i sitomi che percepivo un anno fà li percepisco ancora..
Volevo inanzitutto dirle che dopo aver ripreso palestra sono riuscito a scaricare di piu' le mie tensioni dovute sicuramente ad ansietà.
Io continuo a dover rispondere a me stesso che quello che sento è dovuto ad stress, ansietà ecc.. a volte mi capita di pensarlo già al risveglio e di essere pensieroso durante il giorno tanto da dovermi scusare con le persone che mi circondano.
I linfonodi che ho al lato sinistro del collo sonno sempre allo stesso identico stato, inferiore al cm , ma continuamente presenti (reattivi)..
Mi capita di sentire durante il giorno un dolore/bruciore al centro del petto o dietro tra le scapole.
Mi capita in concomitanza di avertire come una pressione alle gengive non so' come spigarla, ma questa dura poco fino ad affievolarsi.
Alla mattina mi sveglio sempre con il naso otturato di mucco indurito e con qualche traccia si sangue.
Il giorno 10 di maggio faro' una rx ai seni nasali per capire perchè questa continua occlusione al naso che secondo me è la causa di un senso di cattiva respirazione che sento quando respiro con il naso. (con la bocca non sento questa mancanza di ossigenazione).
Io vorrei solo sapere cosa non và in me, non fumo piu' da piu' di un anno e 3 mesi e ne vado fiero! Cosa potrei fare per tranquillizzarmi? i miei esami fino ad ora sono risultati tutti ok sia del sangue che a livello gastrico.
Mi sembra anche di notare che le tonsille a volte siano piu' gonfie e che facilmente lavandomi i denti mi sanguinano le gengive in prossimità dei canini sia superiori che quelli inferiori.
Secondo il suo pare visto la durata di tempo passato dal manifestarsi dei sintomi ad oggi, puo' essere tutto dovuto alla mia preoccupazione o merita di approfondire con qualche altro esame?
In questo mese compio 30 anni e volevo iniziarli in un modo piu' sereno perchè davvero mi pare di dare dispiacere anche agli altri che giustamente si preoccupano se mi vedono diverso da quello di sempre.
Buona serata e grazie del tempo che mi dedica, davvero!
Daniele.
[#16]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Caro Daniele, non vedo il motivo per cui tu ti senta in dovere di scusarti con gli altri per il tuo comportamento: è piu' che naturale. Sei giovane e, purtroppo, hai avuto modo di conoscere la malattia. Fortunatamente, si è trattata di una patologia non grave ma è sempre stata una esperienza. Sei un Ragazzo sano, non ci sono dubbi: la linfoadenopatia è solo l'esito della malattia e, purtroppo, persisterà ancora per molto tempo, senza problemi. Ti devi convincere che nulla è cambiato in te e puoi svolgere normalmente la tua vita di relazione e fisica. Forse, alla base delle tue preoccupazioni c'è altro e , in questo, mi dispiace non poterti aiutare, vista la distanza. Non credo siano necessari altri esami od accertamenti. Un sincero e cordiale augurio di ogni bene in occasione del tuo prossimo compleanno! Rimango sempre in attesa di una tua buona notizia!
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per l'augurio!
Spero di riuscire a convincermi allora che quello che cerco è una prova piu' che di una cura ai miei sintomi.
Prometto di essere piu' positivo!
è davvero difficile spiegare come il cervello continui a lavorare anche in modo "latente" a un idea che ormai si è radicata.
Ma allora questo è il modo che il fisico reagisce alla mia convinzione di avere qualcosa?
Siamo davvero una macchina complessa, e capisco quanto difficile debba essere fare una diagnosi sempre correta.
Grazie ancora per il tempo che mi dedica in maniera gratuita e sempre cortese!
Le auguro anch'io una buona serata e non manchero' di darle buone notizie!
Grazie davvero!
Daniele

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test