Utente
Gent.mi Dott.ri,
ho scritto qualche tempo fa per quanto riguarda il mio problema con una terribile sinusite, problema che ancora oggi non si e' riusciti a risolvere. Avendo scritto una lunghissima lettera, vi prego di leggerla se avete bisogno di piu' informazioni, in quanto sarebbe troppo prolisso elencare nuovamente il mio iter medico.

La situazione si e' adesso un po' complicata: non so se dipenda sempre dalla sinusite, ma da un paio di settimane fa ho prurito e dolore alle orecchie, soprattutto a quello destro.
Sento inoltre come un fischio, che pero' non e' continuo, ma piu' simile ad un “clacson” ad intermittenza. Le orecchie mi si ovattano spesso finche' non ingoio, come quando si e' in aereo.
Se sbadiglio o apro la bocca avverto come un "click" e delle fitte che dalla mandibola vanno all'orecchio fino alla testa, e al tatto mi fa molto male la ghiandola sottomandibolare, subito sotto l'orecchio destro.

Non ce la faccio proprio piu'. Per piu' di 3 mesi ho preso antibiotici, cortisoni e antistaminici e spray nasali per la rino-sinusite (che tuttavia non hanno aiutato) e ho avuto episodi di diarrea e nausea fortissima, che continua ancora oggi.
Ho sempre un sapore amaro in bocca (ho una patina bianca sulla lingua), sono debole e il mal di testa non da tregua.
Ho appuntamento con l'otorino la settimana prossima, ma nel frattempo non so che cosa fare e ho paura per quest'orecchio.

Confido in una vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente con tutto il cuore.

[#1]  
Dr. Andrea Mezzoli

24% attività
0% attualità
0% socialità
RIMINI (RN)
LUGO (RA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
sicuramente una visita Otorino la potrà aiutare,difficilmente posso consigliare una terapia senza prima aver visitato la paziente.
Se volesse un'ulteriore e tempestiva opinione specialistica, La potrei vedere personalmente.
Cordiali saluti
Andrea Mezzoli

[#2]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
La sintomatologia è fortemente suggestiva per un risentimento della tuba di Eustachio, verosimilmente legato al deficit da Lei riferito della respirazione nasale.
Per respirare finalmente in modo corretto con il naso e quindi con i seni paranasali, La informo delle nuove possibilità ambulatoriali con la tecnologia a radiofrequenze (può reperire utili informazioni sul sito del Centro che dirigo in Ravenna, www.medicinapontenuovo.it).
Fermo restando che nulla possa sostituire una valutazione diretta del Suo caso, corredata di fibroscopia, esame audioimpedenzometrico, Test della funzionalità della tuba di Eustachio ed eventuali test allergometrici.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#3] dopo  
Utente
Gent.mi Dott. Mezzoli e Dott. Valieri,
innanzitutto Vi ringrazio moltissimo per le Vs preziose risposte.
Mi sono recata dal mio medico proprio ieri e, secondo lui, la sinusite e' ormai risolta e non ha riscontrato segni di congestione nasale. Anche le orecchie, secondo lui, sono pulite e non hanno traccia di muco.
Mi ha quindi prescritto una RMN della testa (che effettuero' sabato) per cercare di capire esattamente dove sia il problema e decidere una terapia di conseguenza. Con la sinusite che sembra risolta e i sintomi che continuo ad avere il Dott. teme un neuroma acustico o una cisti e, inutile dirlo, sono molto preoccupata e non vedo l'ora di effettuare la risonanza.
Secondo voi la TC del massiccio facciale, che ho effettuato ad Agosto, avrebbe gia' rivelato qualcosa del genere o sono due cose completamente diverse?
Vi ringrazio infinitamente per le Vs risposte e vi terro' informati.

[#4]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Attendiamo l'esito della RMN.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#5] dopo  
Utente
Gent.mi Dott.ri,
ho effettuato la RNM ieri e sono in attesa del referto, che spero sapro' entro domani o dopodomani.
Intanto la situazione sta peggiorando, il suono che prima sentivo soprattutto all'orecchio destro e' arrivato anche al sinistro, ed e' ancora peggiore perche' questo lo sento anche di giorno e con rumori di sottofondo, mentre l'altro almeno sparisce con altri rumori e lo sento solo di notte!
Ho iniziato a sentirlo durante la RNM e da allora non ha piu' smesso, allora mi chiedevo, e' possibile che sia stato il rumore del macchinario a provocarlo (assordante come un martello pneumatico, nonostante indossassi i tappi per le orecchie me lo sentivo fino in gola)? E, se cosi' fosse, credete che potra' andar via o almeno diminuire tra qualche giorno? Sono passate appena 36 ore e gia' mi sento impazzire con questo suono continuo nell'orecchio, lo sento sempre anche con la tv o la radio accese, copre qualunque altro suono.
La RMN rilevera' questo disagio?
Inutile dirlo, sono sempre piu' terrorizzata! Mi scuso per le mie continue domande, ma in attesa dell'esito della RMN e con questo nuovo sviluppo, le cose mi sembrano sempre piu' nere!
Vi ringrazio in anticipo per le Vs risposte e vi faro' sapere l'esito dell'esame. Grazie.

[#6] dopo  
Utente
Gent.mi Dott.ri,
ho appena ritirato il risultato della Risonanza e dire che sono sconvolta sarebbe troppo poco...sono devastata.
Lo riporto e mi scuso se e' tradotto in modo poco chiaro, ma vivo all'estero ed il referto originale e' in inglese:

"Non si evidenziano emorragie, infrazioni, effetti di massa o spostamenti della linea di mezzo.
Non si evidenziano masse o aumento dei canali auditivi esterni.
SI EVIDENZIA ATROFIA CEREBRALE E CORTICALE.
SI NOTA PROMINENZA DELLA FOLIA DEL CEREBELLUM CHE SUGGERISCE ATROFIA. C'E' ANCHE PROMINENZA DEGLI SPAZI E DEI SOLCHI SUBARACNOIDALI.
Le tonsille cerebrali sono in posizione normale.
La pituitaria non appare ingrandita.
Le strutture della linea di mezzo sono intatte.
Lo schiema complessivo di mielinazione e' normale.
Non vi sono lesioni della materia bianca. Non vi e' evidenza di ingrossamenti anormali.
Si nota complessa deviazione a destra del setto nasale.
Le mastoidi sono chiare. I seni venosi appaiono ingranditi normalmente, ma sono asimmetrici e piu' pieni a sinistra. Non vi sono ulteriori segnali secondari che suggeriscano trombosi dei seni venosi.
The orbite sono normali. Vi e' un piccolo ispessimento della mucosa dei seno mascellare sinistro. Il nasofaringe e' simmetrico. Le vene dimostrano scorrimento fluido."

Per quello che posso capire (domani ho appuntamento con il neurologo, ma fino ad allora sto impazzendo!), ho un'artrofia cerebrale e corticale, ma allora com'e' possibile che tutto il resto, nel referto, sia buono?
Vuol dire che mi aspetta un destino da ritardata mentale? Come posso rassegnarmi a questo a 29 anni, e quando fino a due mesi fa stavo benissimo???
Vi prego di aiutarmi, non ci capisco piu' nulla e so solo che mi sembra gia' che la mia vita non abbia piu' un senso e stia gia' per finire. Mettero' il referto anche nella sezione nurologia, ma Vi scongiuro intanto di darmi un vostro parere disinteressato. Grazie infinite.

[#7] dopo  
Utente
...Nessuno?
Volevo intanto dare un aggiornamento sulla mia situazione. Ho visitato un neurologo della zona, che mi ha assicurato che non c'e' niente di grave e che in assenza di altre lesioni cerebrali e considerando che la mielinizzazione sta bene, non devo assolutamente preoccuparmi. Vorrei un Vs parere su questo, se possibile.

Intanto i mal di testa sono passati quasi del tutto da piu' di una settimana, il neurologo pensa che la causa di tutto sia il collo (ho mancanza di lordosi) e mi ha dato un rilassante muscolare e degli esercizi da effettuare per collo e spalle.

In compenso, purtroppo, e' peggiorata la situazione delle orecchie...mi stanno facendo impazzire!
Sono partita dagli acufeni (che a questo punto sono il minore dei miei mali!) e ho consultato un otorino. Mi ha assicurato che le orecchie sono a posto (e anche dalla risonanza i canali uditivi risultano puliti), mi ha fatto il test audiometrico e questo ha rilevato una leggera ipoacusia all'orecchio sinistro. Non so se mi spiego bene, ma nel grafico che mi hanno dato il destro ha una media del 10/20, mentre il sinistro del 20/30. Mi hanno detto pero' che finche' rimango al di sotto del 30 va bene, e che entrambi hanno un udito medio del 92%.
Da tre-quattro giorni pero' io non trovo pace! Sento le orecchie (specie il sinistro) come se fosse sotto pressione, sento come costanti rumori di sottofondo che non mi permettono di far nulla ne' di giorno ne' di notte, e a volte avverto dei suoni metallici che mi arrivano dritti nel cervello, come se avessi nella testa una radiolina con le frequenze sballate. Non saprei come altro descriverlo.
L'otorino non si spiega tutto questo, perche' secondo lui le orecchie non hanno niente, ma io sto impazzendo, non trovo pace! Sia che mi trovi in silenzio o con qualcosa di sottofondo non faccio che avere questa situazione di pressione e "ovattamento", e sento costantemente queste specie di "frequenze" nelle orecchie. A questo punto non so nemmeno se mi conviene vedere un altro otorino o un altro neurologo.
VI PREGO DI DARMI UN CONSIGLIO, secondo voi da cosa potrebbe dipendere, alla luce degli esami effettuati e di tutta la mia situazione? Al momento il dott. mi ha prescritto un ansiolitico per rilassarmi un po'(xanax) e melatonina per dormire la notte, ma non stanno aiutando per niente perche' questa sensazione alle orecchie (o al cervello, non so nemmeno piu'!) diventa sempre peggiore.
Spero mi risponderete e vi ringrazio in anticipo.