Utente
Buongiorno,
partiamo da alcuni presupposti; sono una persona molto ansiosa, emotiva e di conseguenza ipocondriaca.

E' da qualche mese che sento dolori alla parte dx del collo, ho principalmente il sentore di un gonfiore in prossimità del linfonodo posto vicino alla tonsilla.

Ho sostenuto a dicembre, visita otorinolaringoiatrica e successive ecografia ed analisi del sangue, dalle quali è emersa la presenza di linfonodi reattivi.
In particolare:
Lo studio ecografico del collo ha evidenaiato la presenza in sede latero cervicale dx di alcune nodularità ipoecogene di pertinenza linfonodale con aspetto di linfonodi reattivi.Anche in sede retoangolomandibolare bilateralmente sono presenti alcuni linfonodi di tipo flogistico reattivo del diametro max 11 mm. Le ghiandole salivari maggiori hanno dimensioni OK i nonn presentano significative disomogeneità ecostrutturali con evidenza perifericamente alla parotide di dx di alcuni linfonodi di tipo flogistico sul profilo inferiore.
Dalle analisi del sangue inoltre, risulta essere tutto a norma. Ho avuto però modo di scoprire a sorpresa di essere stato positivo alla mononucleosi nel passato. Ad oggi, però, il test risulta nuovamente negativo.

Dopo quella serie di analisi, forse essendomi anche psicologicamente calmato, il dolore si è attenuato molto salvo ricomparire improvvisamente ed in maniera sempre piu forte da 3 settimane a questa parte.

Voglio però aggiungere un paio di elementi, che, potrebbero, in qualche modo avere peso nella questione.

A differenza della scorsa volta, il fastidio che accuso è molto piu intenso ed esteso a tutta la parte dx del collo. Non sento solamente dolore al linfonodo in prossimità della tonsilla, ma anche a quello posto alla base del collo, in prossimità della tiroide.
Collegato a questo fastidio, ai aggiunge un dolore alla gola con senso di presenza di corpo estraneo proprio in prossimità della tiroide, accopagnato dalla presenza di molto muco.
E' come avere la sensazione di avere un blocco in gola che da fastidio alla deglutizione e che fa fatica a scendere e a risalire.

Secondo particolare è l'attività sportiva. Pratico boxe da un paio d'anni. La mia paura è che l'aver svolto movimenti ed esercizi in maniera errata possano aver causato dolori muscolari al collo, e che quindi il dolore ai linfonodi e il dolore alla parte dx del collo siano due cose scollegate.
Ad aumentare i miei dubbi è il fatto che, il periodo in cui il dolore è diminuito coincide proprio con i mesi di inattività da tale sport.
Non appena ho ripreso gli allenamenti, il dolore si è riacutizzato.
Voglio comunque precisare che gli allenamenti sono stati eseguiti esclusivamente dal punto di vista aerobico.

Cosa posso fare per rassicurarmi definitivamente? sett prossima avrò una nuova visita dall'otorino.

Saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono d'accordo sulla decisione di farti visitare da uno Specialista. Magari, nel frattempo, farei un tampone faringeo per la ricerca di germi patogeni. E' possibile anche che l'attività sportiva possa accentuare il fastidio al collo ma, ricordiamoci, che ancora sono presenti dei linfonodi su base infiammatoria. Attendo notizie dopo la visita e l'esito del tampone. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.

Lei quindi esclude la nesseità di una nuova ecografia e visita da endocrinologo?
Questa volta voglio davvero togliermi ogni dubbio possibile, perchè sono 4 mesi che vivo con l'angoscia.

La scorsa visita l'otorino aveva rifiutato l'ipotesi di esami piu invasivi poi chè secondo lei non c'era nulla di pericoloso.

Possibile che in 4 mesi la situazione possa essere cosi peggiorata ed il dolore aumentato?
Quali esami potrei sostenere per chiarirmi ogni dubbio?

Grazie anticipatamente.

Cordiali saluti.


[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Stiamo parlando di linfonodi reattivi, ovvero su base infiamatoria. Ti sei già sottoposto ad un esame ecografico ed a delle analisi di laboratorio, tutti negativi. Quindi, mi pare inutile sottoporci ad altri accertamenti. Cerca di tranquillizzarti, visto che anche lo Specialista che ti ha seguito non ha riscontrato nulla di anomalo. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori