Utente
Salve, sono la mamma di una bambina di 4 anni cui sono state diagnosticate ipertrofia delle tonsille adenoidee (3o grado), ipertrofia delle tonsille palatine (3o grado), ipertrofia dei turbinati e deviazione del setto nasale. Ho, finora, consultato 2 specialisti otorino: il primo ha escluso l'intervento dandoci una cura con uno spray nasale cortisonico da ripetere x 20 gg al mese x 4 mesi (con sospensione di 10 gg tra un ciclo e l'altro), oltre ai lavaggi nasali da fare con la siringa e la soluzione fisiologica. Il secondo specialista, invece, non ha escluso l'intervento (sia x le adenoidi che x le tonsille), subordinandolo al risultato di una polisonnografia x valutare eventuali apnee notturne. A breve consulteremo un terzo specialista, nella speranza di non confonderci ulteriormente le idee (!), in quanto la bambina non risponde assolutamente alla cura con lo spray cortisonico (l'abbiamo fatta già lo scorso inverno, il primo ciclo è stato efficace, ma quelli successivi no, quasi si fosse assuefatta al farmaco). Il suo pediatra di base ritiene opportuno l'intervento, dato che non risponde alle cure (se non all'antibiotico che lo scorso inverno le ha prescritto 6-7 volte, sebbene non abbia avuto mai febbre). Vorrei sapere se, in effetti, in una situazione del genere è veramente "opportuno" l'intervento chirurgico, aggiungendo che la bambina negli ultimi due inverni ha avuto febbre soltanto x un paio di gg nel periodo di "picco" dell'epidemia influenzale, non ha mai avuto un'otite e, da quando è nata, ha avuto la tonsillite con le placche solo 2 volte (ha senso in questo caso togliere anche le tonsille?).
Grazie, saluti cordiali.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Nei casi come quello della sua Bimba, l'intervento si rende necessario non perchè le tonsille o le adenoidi siano malate, ma perchè arrecano, con l'aumento di volume, una cattiva respirazione con le relative conseguenze che possono derivarne. Non avendo la possibilità di vedere personalmente la Bambina, non sono in grado di consigliare o meno l'intervento. Senta un terzo ed ultimo parere. Mi farà piacere ricevere notizie in merito. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio per la sua cortese risposta (mi pare di capire che, nel caso si vada all'intervento, si dovrebbero asportare anche le tonsille, giusto?). La settimana prossima abbiamo la terza visita specialistica e, dopo, vedremo di tirarne le conseguenze.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se la grandezza delle tonsille è tale da determinare una grave ostruzione, allora si decide di toglierne una, al fine di una corretta respirazione. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori