Utente
Salve Dott.,le scrivo in merito per sapere delle informazioni al riguardo,ho 36 anni,circa all’età di 15 anni feci un incidente stradale con conseguenza deviazione setto nasale,le premetto che anche da prima di questo soffrivo da piccolo di emicranee,dopo l’incidente fino al giorno d’oggi sapendo che soffrivo frequentemente di mal di testa fin da piccolo continuavo a prendere farmaci per il mal di testa, ma solo negl’ultimi anni…la situazione era peggiorata e avevo dei dolori di testa solo sopra il sopracciglio con alternanza a giorni una volta a destra una volta sx,solo ora sono riuscito a capire che soffro di sinusite penso cronica,infatti in quest’ultimi anni ho sempre cerume nelle orecchie ma tanto,nonostante faccio spesso i coni di cera,e soprattutto sulla parte sx è quasi sempre chiuso,proprio la parte dove è piu occlusa per la deviazione,ultimamente questi dolori si stanno spostando anche sullo zigomo sempre sx,le premetto che soffro anche di rinite allergica,e l’estate ai pollini,quest’estate feci una visita all’otorino dell’Ospedale S.Filippo Neri di Roma vicino casa mia, e mi dissero che la parte sinistra e quasi chiusa….ora nn so se si tratta solo di turbinati o c’è da fare proprio un intervento chirurgico per riassettare il setto nasale…so solo che mi sto massacrando il fegato a forza di prendere medicinali per il mal di testa che diventa insopportabile,ultimamente la notte dormo sempre con una fascia di lana sulla testa e diciamo che la mattina mi sveglio senza dolori e di questo gia’ sono contento…pero’ appena prendo freddo è la fine…lei che mi consiglia ? Qualcuno puo’ indicarmi un bravo Chirurgo a Roma per risolvere questo mio problema? Premetto che abito vicino l’Ospedale S.Filippo Neri…ma li non conosco nessuno…GRAZIE

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Prima di tutto, occorre necessariamente che si sottoponga ad una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto. Una volta in possesso delle immagini, puo' recarsi, per esempio, all'ambulatorio otorinolaringoiatrico del Policlinico Gemelli, Dir. Prof. Paludetti per un parere e decisione in merito.
Mai utilizzari i coni per la rimozione del cerume: in caso di infiammazione della membrana timpanica, si puo' provocare delle lesioni della stessa. Utilizzare delle gocce auricolari a base di glicerina o gli spray specifici.Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dott. molto cortese per la risposta, ho fatto Domenica 10-11-2012 la Tac senza contrasto come mi ha detto lei.. fra una settimana riceverò la risposta...andro' all' otorino per un visita, volevo chiederle una altra cosa , forse stupida..ma nn lo so...ma è possibile che la sinusite possa influire sulla vista? perchè ci sono giorni che sto male...i quali vedo sfocato...da lontano...e ho gli occhi gonfi...con dolori sopra il sopracciglio...credo che sono pieno di pus...o catarro..in quei giorni e vedo molto peggio..forse il problema della vista nn è legato alla sinusite...ma le porgo ugualmente la domanda....visto che fino a qualche anno fa....avevo una vista di 12/10 ...e poi sono arrivato a 10/10....e ho fatto una visita ...qualche mese fa ...e avevo 9/10 .....

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile che la rinosinusite comporti, a sua volta, un problema alla vista. Attendiamo il referto dell'esame. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori