Respiro nasale freddo e secco

Buongiorno,
quando respiro con il naso sento un fastidio continuo alla gola, come se l'aria che inspirassi fosse fredda e secca. Questa cosa molto fastidiosa mi succede anche a casa con 20 gradi e l'unico modo per avere un po' di sollievo è bere un sorso d'acqua (purtroppo anche più di un sorso, sono arrivato a trangugiare più di 9 litri al giorno per colpa di questa cosa).
A parte il semplice fastidio, credo che dipenda da questa cosa se mi ammalo spesso di tracheite durante l'inverno.
Io soffro di allergia e sono stato quasi 5 anni con una rinite perenne in quanto sono allergico al gatto ma lo avevo in casa. Prima respiravo sempre e solo con la bocca. Da circa due anni ho dato via il gatto e ripulito casa. Ma proprio da quando ho recuperato finalmente la capacità di respirare col naso ho questo problema che mi perseguita. Paradossalmente mi da molto meno fastidioso respirare con la bocca che col naso. Da cosa può dipendere questa sensazione di aria fredda e che cosa mi consigliate di fare?
Grazie per l'aiuto!
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Sicuramente, nel tuo caso, è utile una visita specialistica otorinolaringoiatrica con fibroscopia nasale. Il problema è nella mucosa nasale e, quindi, dobbiamo capirne il motivo. Utile anche un tampone nasale per la ricerca di germi patogeni e miceti. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie, ho subito prenotato la fibroscopia, almeno quandi mi presenterò dall'otorinolaringoiatra non andrò a mani vuote. Ma questa secchezza nasale potrebbe essere correlata anche al reflusso gastroesofageo? Ce l'ho da quando sono piccolo ma non mi ha mai dato molto fastidio (o almeno non che io sappia) e quindi l'ho trascurato..
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Certo, una esofagite da reflusso puo' dare la secchezza della mucosa del cavo orale come del naso. Attendo l'esito della fibroscopia. Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, ho appena fatto la fibroscopia. Cito il referto:
"Spazio respiratorio e mobilità cordale nella norma. Deviazione destro-convessa del setto nasale e ipertrofia dei turbinati inferiori. Si consiglia settoplastica e decongestione dei turbinati."
Lo spazio nasale era veramente stretto in entrambe le narici e infatti mi ha detto che faceva fatica a passarci, anche a destra dove c'era più spazio. Ha anche detto che la mucosa nelle narici era secca e che in gola si nota un po' di reflusso gastroesofageo.
Ma da questo problema dipende solo la quantità d'aria che riesco a inspirare o anche la qualità? Passando attraverso un canale più piccolo non dovrebbe scaldarsi più facilmente?
Grazie mille per l'aiuto!
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
La deviazione del setto nasale e l'iperrofia dei turbinati riscontrate possono solo creare una sindrome da ostruzione nasale. Il reflusso esofageo, invece, potrebbe essere responsabile dell'alterazione delle mucose nasali e, quindi, della sintomatologia sofferta. Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie di tutto è stato molto gentile!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Salve, la disturbo di nuovo perchè ho nuovamente il naso ostruito. Ho provato una cura con Libenar+Rinofrenal+Rinelon prima di andare a dormire e funzionava a meraviglia per i primi due giorni. Nonostante il solito problema del respiro secco, mi sentivo riposatissimo e pieno di energie al risveglio, come non succedeva da molto tempo. Ho avuto giusto il tempo di assaporare questa sensazione (3-4 giorni) che il naso mi si è nuovamente ostruito e neanche rincarare le dosi di Rinofrenal e Rinelon è servito a molto. Da quello che ho capito sono possibile queste strade:
1) Proseguire saltuariamente la terapia con Rinofrenal + Rinelon, ma solo per pochi giorni al mese, altrimenti perde efficacia e anzi a lungo andare stimola l'ipertrofia dei turbinati. Quindi portarmi la sonnolenza per gli altri giorni del mese.
2) Prendere un antistaminico che mi riduce abbastanza l'ostruzione nasale ma mi butta giù totalmente dandomi grande spossatezza e sonnolenza (ed ho provato tutti quelli che non dovrebbero darla: Xyzal, Kestine e Aerius).
3) Ridurre i turbinati chirurgicamente, ma mi è stato detto che sicuramente mi si ingrandiranno nuovamente per via della forte allergia alla polvere (che però come sintomi mi da solo ostruzione nasale e lacrimazione, ma pochi starnuti). Non so se sia praticabile il rifare l'operazione ogni volta che si ripresenta il problema. Inoltre da quello che ho capito ridurre i turbinati aumenterebbe il respiro secco.
4) Vaccino antiallergico. Lo faccio da circa 6 anni, ma i risultati sono ben pochi, non sono peggiorato ma neanche migliorato.
Esistono altre soluzioni? Dopo aver scoperto come si sta bene a dormire col naso completamente libero (non l'avrei mai pensato prima di provarlo) sono desideroso di trovare una soluzione definitiva.
Grazie e mi scusi per la lunghezza del post
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Comprendi che, a distanza, è un po' difficile dare dei consigli specifici. Nel tuo caso, azzarderei una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto, oltre che un tampone nasale per la ricerca di germi patogeni e miceti. Circa, poi, l'utilità, nel tuo caso, di un intervento di correzione funzionale della deviazione del setto nasale e di decongestione dei turbinati penso che sia sempre valida. Ovviamento, tutto questo dovrà essere valutato da uno Specialista ( e cio' è stato fatto). Buona serata
[#9]
dopo
Utente
Utente
Avevo fatto una rmn encefalo qualche tempo fa e si vedeva anche il naso. L'otorino da cui sono stato qualche giorno fa mi ha detto che si vedeva l'ipertrofia ma sopratutto si vedeva la congestione. Per ora con rinofrenal e rinelon va un po' meglio, anche se non so perchè dei giorni respiro meglio ed altri sono nuovamente ostruito. Ieri sera per esempio avevo il naso libero (grazie alla terapia) e respiravo bene, ma dopo aver applicato nuovamente i due prodotti mi si sono reingranditi i turbinati ed ho iniziato a respirare peggio. Ma in questi casi in cui mi sento il naso già libero dovrei applicarli o no i prodotti? Non ho ancora capito se è una terapia con effetti cumulativi o solo con effetti momentanei che svaniscono dopo qualche ora e quindi la devo utilizzare solo all'occorrenza.
Grazie ancora
[#10]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Generalmente, la cura viene prescritta per un periodo di 15/20 giorni consecutivi. Comunque, sulla ricetta, dovrebbe essere specificata la durata oltre che la posologia.
[#11]
dopo
Utente
Utente
ah ok quindi in modo continuativo. La ringrazio per aver sopportato la mie innumerevoli domande! Ho notato che i medici qui su medicitalia sono mediamente più preparati di quelli che si incontrano nella vita di tutti i giorni, forse perchè hanno più vocazione e ci tengono di più alla salute delle persone, arrivando anche ad offrire il proprio tempo gratuitamente! Grazie ancora
[#12]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Grazie a te per la stima e la fiducia accordateci. Buona serata

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test