Sinusite e mal di testa con senso di vertigine

Salve, dopo un bruttissimo raffreddore avuto 3 anni fà, che non ho curato perchè ero in gravidanza e mi è durato diverse settimane, ho iniziato ad avere fortissimi mal di testa, anch'essi lasciati a se stessi (con dolori quasi impossibili) perchè poi allattavo...Comunque passato questo periodo, mi ritrovo ora, che ogni volta che ho un banalissimo principio di raffreddore ecco che mi si accuisce immediatamente questo dolore aa destra, occhio/mandibila/tempie fino a giungere all'orecchio e qualche volta alla nuca. Mi è stata prescritta la TAC (fatta un anno fà) da cui si evince che si tratta di sinusite (minimo ispessimento mucoso del pavimento nel seno mascellare,parziale opacamento seno frontale e opacamento cellule multiplertmoidali con iniziale ingombro nasale. Ipertrofia mucosa dei turbinati inferiori bilaterale con ingombro naso coanale e modesta ipertrofia dei tesuti molli alla rinofaringe)soprattutto sul lato destro, appunto. Poichè in questi ultimi episodi di mal di testa, mi ritrovo anche un senso di vertigini, la sensazione che si ha quando si hanno sbalzi di pressione, mi chiedo se ciò è normale. SEcondo il vostro parere, necessitano visite più approfondite o ulteriori esami da fare (ovviamente mi ha visto un otorino che ha riscontrato le fosse nasali libere e niente di più, ma poi la TAC ha evidenzianto quanto sopra). E questi strani mal di testa, possono rientrare in una diagnosi di sinusite, oppure sono anomali, visto che il raffredore che li origina è di solito blando...Può essere stato originato tutto da quel pauroso raffreddore che non ho curato 3 anni fà durante la mia gravidanza e che mi ha fatto soffrire come non mai? Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Penso che tuttala sintomatologia possa essere dovuta alla rinosinusite confermata dalla tac cui si è sottoposta. Sicuramente, deve essere iniziata una cura decongestionante e mucolitica e, poi, preventiva con lisati batterici. per questo, le consiglio di di consultare uno Specialista. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la sua cortese risposta. Le chiedo cortesemente un'ulteriore informazione... (anche se ai fini pratici non mi cambia molto). E' possibile che questa sinusite abbia avuto origine 3 anni fà, in seguito a quel brutto raffreddore che, per mia scelta, non ho curato? Ripeto, è solo curiosità, ma mi serve giusto per capire, visto che prima di allora non avevo mai sofferto di mal di testa o di sinusite. Grazie mille, ancora.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Certamente: una rinosinusite non diagnosticata e, quindi, non curata, puo' cronicizzare e riacutizzarsi negli ani a seguire. Buona domenica
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora e buona domenica anche a Lei.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Mi trovo nuovamente a combattere con il problema della sinusite, che mi aveva dato tregua per un pò...Oggi, ancora in seguito ad un banalissimo mal di gola/raffreddore, mi ritrovo ad avere forte dolore sull'arcata sopraccigliare, sull'arcata dentale superiore e inferiore e alla radice del naso e scarico muco verdastro (tutto sempre e solo a destra)...la dott.ssa mi ha prescritto un fluidificante per aerosol con antibiotico e in aggiunta un cortisonico da fare sempre in aerosol...solo che il dolore persiste...è possibile prendere anche un antinfiammatorio per bocca (ibuprofene) oppure del paracetamolo. Secondo il vostro parere è corretta questa cura?
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Personalmente, non credo nell'aerosolterapia per la cura di una rinosinusite. Le micro particelle enmesse dall'apparecchio, di certo, non riescono ad aentrare all'interno dei seni paranasali coinvolti dal processo infiammatorio. E', quindi, preferibile, una terapia per via orale a base di antinfiammatori, mucolitici e spray nasale a base di cortisone. Viste le recidive di questa patologia, sarebbe utile che si affidasse ad uno Specialista.
Buona giornata
[#7]
dopo
Utente
Utente
Vista la situzione contingente, avendo adesso dolore ai denti e alla fronte, visto che stamattina ho fatto l'aerosol come prescrittomi, è il caso di prendere ibuprofene/paracetamolo che ho in borsa. Sapendo che l'antibiotico non va mai sospeso e che qualche medicinale potrebbe interagire, cosa mi consiglia di fare? Fisserò di sicuro l'app con l'otorino ma per le prox ore che faccio? Grazie se potrà darmi un suo semplice parere
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Certo, puo' utilizzare un antinfiammatorio
[#9]
dopo
Utente
Utente
Ancora grazie.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Dopo una cura con antibiotico per 10 gg, circa 2 mesi fa, la sinusite è passata, ma ho proseguito le indagini per il mio mal di testa, (anche se d'inverno sto molto meglio - fatta eccezione per la sinusite) affidandomi ad un centro cefalee che mi ha diagnosticato una emicrania e consigliato di effettuare una Rm encefalo...la Rm ha escluso la presenza di sinusite, ma ingobro delle cavità nasali per ispessimento dei turbinati inferiori. Dove si trovano questi turbinati inferiori, visto che io ho dolore (ad ogni raffreddore) sulla radice del naso e sulla'arcata sopraccigliare? Inoltre escude ogni focalità patologica del tessuto nervoso e del tronco encefalico. Segnala 2 microareole gliotiche nella sostanza bianca del lobo frontale, aspecifiche. Cosa significa quest'ultimo punto? Può correlarsi ai miei mal di testa, con senso di sbandamento?
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Le microareole gliotiche non hanno, in genere, alcun valore clinico; qualche volta sono delle cicatrici di pregresse ischemie, ma non penso assolutamente sia il suo caso. Comunque, faccia leggere le immagini ad un Neurologo, per sua tranquillità.Per quanto riguarda i turbinati, questi sono delle mucose nasali che hanno il compito di riscaldare, umidificare, filtrare l'aria che respiriamo. Si trovano nelle fosse nasali e le loro dimensioni variano in base al clima, alla qualità' dell'aria, etc. Consiglio, semmai, di effettuare una decongestione con radiofrequenza. Cio' lo deciderà lo specialista cui si rivolgerà, ovviamente. La presenza di queste mucose non determina il dolore riferito: Probabilmente si tratta di una nevralgia,

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test