Febbre post intevento rinosetto fess

Buonasera,il 25 novembre sono stata sottoposta ad intervento ai turbinat ia seguito di sinusite cronica peggiorata da un trauma facciale avvenuto a giugno. Sono stata dimessa il 27/11 e da allora ho brividi e febbricola max 37,5,durantebla giornata. Al mattino 37 verso le 13 sale a37,3 e la sera arriva a 37,5.accompagnata da mal di testa e brividi... Ho preso antibiotico per 10 gg ( avevo preso altri due antibiotici che nn hanno funzionato) durante qs 10 gg la febbre e le artralgie erano padsate,terminti antibiotici sono tornati febbre e brividi.. Ho anche dispneadal giorno dell'intervento anche questa migliorata con antibiotico. Otorino dice che il mal di testa è normale per via delle medicazioniball'internodei seni paranasali. Ma la febbre no, dice che non c'entra con intervento. Io ho fatto eco cardiaca,rx torace negativi. Esami del sangue ves 45 pcr 1,0 6piastrine 408 e alfa2 e albumina leggermente aumentati... Tampone faringeo negativo. Io continuo a sentire un odore cattivo proveniente dal naso e muco molto denso e giallo/verde. É normale? Grazie per le risposte.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
A questo punto, occorre necessariamente che si sottoponga ad una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto. In base a cio' che emergerà dall'esame, vedremo il da farsi. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, grazie per la pronta risposta.
Ieri sono stata,dopo averlo richiesto telefonicamente,in reparto ove m hanno operata. Sono stata visitata e m è stato detto che a parte della medicazione e alcune croste mucose era tutto ok,ma che queste nn potevano portarmi la febbre. Mi è stato fatto un tampone nasale(su mia richiesta) di cui conoscerò esiti mercoledì. Oggi ho fatto tac e l'esito me lo daranno martedì,il radiologo mi ha detto che ho una sinusite frontale... Nella dimissione dell'ospedale c'era scritto sinusite etmoidomascellare.. Non capisco... É possibile avere la sinusite post intervento? E la febbre e i brividi possono essere un sintomo? Prima m veniva la febbre alta e nn ho mai avuto brividi... Ringrazio nuovamente.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
E' difficile avere un processo infiammatorio a carico dei seni paranasali dopo un intervento chirurgico di bonifica. Giusti gli accertamenti cui si è sottoposta. Attendiamo l'esito prima di capire e decidere il da farsi
Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Per ora Grazie. Attendiamo gli esiti. Buon week end.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
ritirato oggi esami, tampone nasale positività allo Staphylococcus Aureus ( resistente a CLINDAMICINA - ERITROMICINA - PENICILLINA G .

TAC esito:Rispetto alla precedente indagine si osservano i segni di intervento chirurgico con mancata riconoscibilità del turbinato medio e del processo uncinato a sinistra. Nettamente migliorata la pneumatizzazione delle cavità nasali per asportazione delle formazioni polipoidi (di cui io non c onoscevo l'esistenza e non m sembrava fossero indicate in tac precedente) . Quasi del tutto risolta l'ipertrofia dei turbinati inferiori. Nettamente migliorata la pneumatizzazionemdel seno mascellare destro dove residua sottile ispessimento policiclico concentrico del rivestimento mucoso. Nel complesso più evidente l'ispessimentodel rivestimento mucoso del seno mascellare sinistro. Sostanzialmente sovrapponibile l'ispessimento mucoso conopacamento di alcune cellette etmoidaili bilateralmente. Maggiori segni di sinusopatia frontale con pressoché completo opacamento. Minima irregolarità, in esiti di frattura, delle ossa proprie del naso.

Domani andrò a portare gli esiti ove mi hanno operata, ora sto prendendo oraxim 500mg da 6 giorni con esiti poco evidenti, migliorata un pochino la sensazione di brivido ed è calata di qualche lineetta la temperatura, anzichè37,5 si ferma a 37,00/37,01-02.
Sono un pò preoccupata....
Ringrazio anticipatamente.
[#6]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Pur essendo migliorata la patologia con l'intervento cui si è sottoposta e la cura antibiotica, permane ancora un processo infiammatorio a carico dei seni paranasali. In piu', si è aggiunta una infezione batterica molto resistente che deve essere trattata con uno specifico antibiotico. Quindi, tutto il malessere e la febbre è dovuta a questa infezione. Contatti, quindi, quanto prima il Chirurgo che è intervenuto per approntare una specifica terapia
Cordialmente.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
sono stata presso l'ospedale ove è avvenuto l'intervento, con molto dispiacere ho trovato il medico molto superficiale e quasi scocciato dal fatto che fossi di nuovo lì. Mi è stato detto, guardando la tac, che l'intervento è andato bene e che è tutto a posto. E che potrebbe anche non essre lo staphylocco che porta la febbre. Mi è stata consigliata la levoxcina, che tra le altre cose io ho già preso per 10 gg, con parziale beneficio, cioè beneficio durante la cura e ripresa dei sintomi appena smessa la cura. Mi è stato detto che lo staphylococco lo abbiamo tutti enl naso e che in questo caso si potrebbe essere "arrabbiato" con intervento. Io sento un odore pessimo che deriva dal naso e le croste mucose hanno un odore sgradevole, per questo mi è stato detto che è normale, in quanto si mettono delle medicazioni all'interno per tenere chiusi i seni paranasali, che man mano si sciolgono ed escono ... ma l'odore?? Negli ultimi giorni, mentre prima riuscivo a scaricare il muco soffiando il naso, ora non esce più nulla, ogni tanto starnutisco come se avessi il raffreddore e queste croste mucose non riuscendo a fuoriscire dal naso raramente sento che vanno in gola.. non so più che fare continuo ad avere mal di testa e malessere generale...
Sono davvero delusa.
Sono stata da un amico di famiglia medico, che mi ha prescritto esame del sangue (procalcitonina), e come terapia bactrim ogni 12 ore e avalox 1 cpr al giorno.(fermenti lattici e un integratore di vitamine berocca).
Ringrazio per le cortesi risposte.
Cordialmente.
[#8]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Che dirle, rimango molto perplesso sulle spiegazioni dello Specialista. Condivido la prescrizione del suo Amico Medico, con l'augurio che il tutto si possa risolvere quanto prima. Mi faccia sapere!
[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Molto gentile. Cordiali Saluti.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
Purtroppo dopo gli antibiotici 16 gg (bactrim e avolox) terminati il 24/01... Da qualche gg ho di nuovo febbre brividi bruciori/prurito al naso...
Oggi ho fatto esami del sangue e tampone nasale. É il caso d fare una visita da un infettivologo?
[#11]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Attendiamo l'esito del tampone prima di pensare di consultare un Infettivologo
[#12]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie. Sono stanca di star male... E sono anche un pò giù di morale perchè non riesco a svolgere appieno le mansioni giornaliere.. Sono sempre molto stanca e senza forze...grazie
[#13]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
La comprendo perfettamente e mi dispiace. Mi farà piacere ricevere sue notizie in merito.
Buona serata
[#14]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, ho ritirato esiti del tampone, ho ancora stafilococco aureo.
Oggi avevo anche febbre 37,8 linfonodi molto ingrossati e mal d gola.. È da qualche giorno che soffiando il naso si staccano vere e proprie croste d notevoli dimensioni verdi e con un odore sgradevolissimo soprattutto al mattino... Oppure a volte mi sento andare giù tra naso e gola del catarro misto a croste... Ho sempre una sensazione di pizzicore/bruciore nel naso...Ora nn capisco se dovuto al battere o ad altro.. Il mio medico d base dice che la gola nn è molto arrossata... Giov ho endoscopia d controllo post intervento. E martedì prossimo ho appuntamento con un altro specialista.
Nel frattempo a suo avviso è meglio iniziare terapia antibiotica(come prescritto dal medico d base) o attendo?
Grazie per la sua disponibilità.
[#15]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
A questo punto è bene iniziare la terapia antibiotica proposta dal Curante. Giusta la decisione di consultare un altro Specialista.
Un cordiale saluto
[#16]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora. Mi terrò in contatto!!
[#17]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
Giovedì della scorsa settimana sono stata alla visita di controllo post intervento e dopo aver riferito esiti del tampone, che avevo costantemente febbre, che avevo bruciori e fastidi al naso, sono stata visitata con referto: buon esito di interevnto chirurgico complicato da stafilococco aureo assume ancora antibiotico x 3 gg e (riassumo) corisone srpay locale x 20gg. Sono stata rassicurata che l'interevnto era riuscito perfettamente ma che c'era questa complicazione dello stafilococco ma che se dopo antibiotico non avessi avuto altra sintomatologia ci saremmo rivisti dopo tre mesi.

Lunedì mi sono recata da un infettivologo, che mi ha prolungato antibiotico x 15 giorni + aggiunta di un altro antibiotico sempre x altri 15 gg per colpire lo stafilococco con due farmaci e cercare di eradicarlo prima che diventi troppo resistente. (altro che 3 gg) poi m hanno consigliato riposo, visto che ho sempre questo malessere generale e febbre.

Martedì invece ho fatto la visita da un otorino, che facendo endoscopia ha notato numerose croste mucose, e apparentemente nessun problema se non queste croste, ma mi ha detto che a volte ci vogliono anche 6 mesi 1 anno prima di guarire definitivamente. Ma guardando tac ha trovato una brutta situazione, sinusite frontale bilaterale in etmoidite. Quindi mi dovrò sottoporre nuovamente ad intervento chirurgico. Non c'è pneumatizzazione frontale. Confrontando la tac precedente all'interevnto e tac post intervento la sinusite frontale è comparsa dopo l'intervento prima non c'era.
Inoltre mi ha detto che mi sono stati asportati troppi turbinati e quindi quel prurito bruciore è dovuto al fatto che non ho più tessuto.

Le faccio alcune domande che mi sono dimenticata di porre al medico.E' possibile che sia sinusite batterica? quindi sinute portata dalla stafilococco? Dalla sua esperienza lo stafilococco potrei averlo preso durante l'intervento?
io ho iniziato ad avere mal di testa frontale, febbre e brividi dal giorno dopo l'intervento.
Per il problema del tessuto dei turbinati non si può fare nulla?

La ringrazio per la sua infinita disponibilità.
[#18]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Condivido in pieno le indicazioni del Collega Infettivologo e, pertanto, la invito a seguire la cura prescritta da questi. Circa la sinusite, certo, puo' essere di natura batterica, ovvero da stafilococco che puo' essere stato contratto in sala operatoria. Se ci fosse la necessità di un nuovo intervento chirurgico per la sinusite, attenderei almeno un anno, anche per l'anestesia. Per i turbinati, non si puo' fare nulla. E' stata sfortunata e mi dispiace. Per le croste ematiche, puo' utilizzare delle gocce nasali rinobalsamiche e fare dell'aerosol a base di sodio ialuronato.
Grazie a lei. Buona serata
[#19]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
si purtroppo credo di essere stata un pò sfortunata. l'otorino vorrebbe fare l'intervento tra circa un mesetto, in quanto crede che il problema dello stafilococco, non si risolverà se non ripuliscono il sito. Sentirò in questi giorni in merito anche l'infettivologo. Ho fatto la risonanza prescritta le trascrivo esito chiedo ancora un parere a lei, visto che c'è il fine settimana e i pensieri sono molti, anche se so perfettamente che un esito scritto non ècome vedere l'esame.....

esito:
discreto ispessimento della mucosa a livello dei seni mascellari con pneumatizzazione ancora conservata. Le limitanti scheletriche sono regolari. Ispessimento della mucosa su base flogistica a livello delle cellette etmoidaili con riduzione della pneumatizzazione. I seni frontali sono discretamente pneumatizzati con piccola irregolarità di segnasle ed ispessimento della mucosa; a sinistra si osserva tessuto flogistico con limitanti scheletriche tuttavia conservate. Il quadro RM è compatibile con fatto sinusitico diffuso.
A livello sfenoidale si osserva un modesto ispessimento della mucosa con pneumatizzazione regolare. Non evidenti lesioni in regione orbitaria.

Ringrazio anticipatamente.
[#20]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Dalla RM cui si è sottoposta, risulta un processo infiammatorio a carico dei seni mascellari, etmoidali e sfenoidali. Spero che il tuto si possa risolvere con una specifica cura.
Buon fine settimana
[#21]
dopo
Utente
Utente
Grazie di cuore. Buona domenica.
[#22]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
in data 01/04/2014 sono stata sottoposta a revisione di etmoidectomia ed apertura dell'ostio del seno frontale bilaterale sec tecnica Draft III sotto guida endoscopica.
Da allora non ho più febbre, sono un pò debole, ma anche il mal di testa che prima era una costante delle mie giornate è sparito. Mi è stato riferito che durante la pulizia è stato rimosso del pus, ancora presente nel sito indicato. Il tampone a seguito della terapia antibiotica era già negativo prima dell'intervento. quindi spero vivamente di aver risolto i miei problemi.

Volevo fare un' altr adomanda caro Dottore. Tutto questo è partito a seguito di un trauma, mi spiego meglio, io soffrivo già di sinusite da alcuni anni a giugno, sono svenuta ed ho riportato un trauma facciale con frattura scomposta delle ossa nasali, non m sono fatta operare subito. Le mie sinusiti a mio avviso son peggiorate e ho poi fatto l'intervento a novembre, il trauma può essere stato un fattore scatenante o aggravante delle sinusiti? la frattura era alla base del naso tra naso e bocca, e una leggera deviazione del setto.

Le chiedo questo perchè il tutto è anche motivo di infortunio, e l'inail mi da problemi con l'intervento dicendo che la sinusite era già presente prima del trauma.

La ringrazio per la sua infinita gentilezza.
[#23]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non penso che la frattura possa aver complicato il quadro sinusitico già presente e, pertanto, non penso che l'Inail possa prendere in considerazione cio'.
Cordialità
[#24]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille, dottore.
[#25]
dopo
Utente
Utente
gentilissimo dottore,
vorrei porle una domanda, a seguito del secondo intervento, mi sto riprendendo fisicamente, mi sento molto meglio. Da quando pian pianino ho ricominciato ad avvertire gli odori e i profumi, ho notato purtroppo che continuo ad avere nel naso un odore veramente molto sgradevole, che purtroppo a volte lo avverte anche chi mi sta vicino (marito - figli). Questo odore si sente dall'esterno a distanza molto ravvicinata e non sempre. La scorsa settimana è capitato che sia mio marito che mio figlio avessero notato l'odore, il giorno successivo mi sono liberata da entrambe le narici di croste molto grosse (4/5 cm per 2 di larghezza,a stampo della fossa nasale), crostre miste tra muco e coaguli di sangue, poi per un giorno e mezzo non ho notato nessun odore dopodichè ho ricominciato a sentirlo(questa volta solo io). La settimana prossima andrò al controllo, ma mi chiedevo se fosse normale questa sensazione sgradevole.
io sto facendo lavaggi nasali con fluirespira (rinowash)con cleni e yabro, e durante la giornata con soluzione fisiologica con acqua di mare fialette monouso per vedere se riesco ad evitare d sentire l'odore sgradevole. Prima dell'intervento il tampone nasale era negativo e anche per come mi sento non credo sia tornato il battere ma non riesco a capire come mai continuino a formarsi queste croste.
Potrebbe essere legato al fatto che i turbinati sono stati ridotti troppo durante il primo intervento?
ringrazio per la sua immensa disponibiltà, cordiali saluti.
[#26]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Certo, l'odore che avverte sono l'esito delle croste ematiche che si possono formare normalmente dopo l'intervento e per la decongestione dei turbinati con l'utilizzo del laser o delle radiofrequenze. Giusta la terapia che sta facendo. vedrà, a breve il tutto passerà.
Cordialità
[#27]
dopo
Utente
Utente
Questa mattina ho fatto il controllo, e la medicazione,sotto controllo endoscopico, avevo ancora qualche edema interno, ma la guarigione prosegue bene. La ringrazio ancora per la sua grande disponibiltà.
[#28]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Ne sono contento. Buona serata

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test