Tube di mustacchio con muco colloso

Buonasera ,chiedo ulteriori pareri rispetto a quelli che mi ha dato il mio otorino. Ad agosto mi é iniziato a succedere degli strani episodi di sporadico gonfiore all’interno del naso destro e orecchio dentro chiuso.Premetto che fumo 2 sigarette massimo al giorno prevalentemente alla sera dopo cena anzi ora non sto praticamente fumando nemmeno quelle.Sono andata immediatamente dall'otorino che mi disse no non hai niente tutti i tuoi esami sono perfetti che era un discorso legato o alla cervicale( di cui soffro)o alla mandibola.Ovviamente non L ho contradetto anche perché mi sono rivolta ad uno specialista molto conosciuto della mia città ma i fastidi sono continuati per tanto ma i fastidi io li avevo realmente.Passano i mesi e il problema continua.Ad ottobre prendo un aereo per andare in vacanza (dove essendo stata al mare sono stata parecchio bene) e qualche giorno dopo il mio rientro noto alle specchio che ho metà visto gonfio tutta la parte destra e soprattutto la zona della guancia seguito da mal di testa, naso interno gonfio e orecchio chiuso con ronzii.Rivado immediatamente dall’otorino che ribadisce che non ho assolutamente niente e ipotizza una reazione allergica dandomi del cortisone per puntura (premetto che soffro di reflusso e lui lo sapeva potete immaginare come possa essere stata)e chiedo se non fosse stato il caso di fare unaRMe mi sento rispondere caso mai più avanti.Faccio la terapia prescritta e non mi passa niente presa dallo sconforto vado dal mio dentista specializzato in ATM che mi controlla per vedere se era qualche problema di denti e mi dice che sono perfetta che forse è il caso di cambiare otorino e me ne viene consigliato un altro.Prima della visita, di mia iniziativa, dal nuovo specialista sono andata a fare un a RM SENI PARANASALI per avere un quadro più completo da portare.
RISULTATO :Aspetto lievemente ipertrofico dei cornetti inferiori.Setto nasale in asse.Normale areati i seni paranasaliNella norma i complessi ostiomeatali.Minimo ristagno fluido in cella etmoidale media del lato destro.Preso il nuovo appuntamento e portarti tutti i risultati e le precedenti visite dopo neanche 5 minuti di visita mi dice che ho problemi di compensazione, minimo ristagno di fluido nella parte destra e un turbinato destro che si gonfia e si gonfia non provocando problemi di respirazione ma causandomi anche fastidio e gonfiore alla gola sempre lato destro quanto è particolarmente irritato.Ho iniziato una terapia :1antisismico alla sera,2 spruzzi di Spray alla sera nella narice destra e per prevenzione anche1 in quella sinistra, Otovent e esercizi per cercare di sboccare le tube,fumacchi quando riesco e uso anche uno spray all'acqua di sirmione per dei lavaggi nasali.
Voleva anche inserirmi dell'aerosol ma aspettavamo la fine la prima parte della cura ma questo muco continua a rimanere li.
Cos'altro potrei fare?Se l'altro otorino mi avesse preso in tempo non avrei avuto questi problemi? Le tube si stapperanno prima o poi?
grazie!
[#1]
Dr. Enrico Vittorio Gambino Otorinolaringoiatra 4
Se ha fatto un esame impedenzometrico, che ha dimostrato un'infiammazione dell'orecchio medio ,prima o poi ,o con la terapia in atto o con l'inserimento di un tubicino di ventilazione trans-timpanico,si risolverà.

Dr. Eenrico Vittorio Gambino-Primario Emerito Otorinolaringoiatra-Riceve per appuntamento in Eboli via U.Nobile 14-Tel 0828367944
Disponibile a visi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta!
faccio un rapido aggiornamento dopo la precedente cura senza nessun esito positivo è stata provata un altra strada :

DELTACORTENE 25 mg compresse ( 4 gg intera , 4 gg mezza e 4 gg 1/4 )
LEVOXACIN 500 mg per 7 gg
RINOSTRIL PLUS SPRAY

Dopo il ciclo di terapia nulla è cambiato.
Mi sono recata nuovamente dal mio otorino il quale mi ha ripetuto tutti gli esami all'orecchio e udito e risultano perfetti ma non si riesce a spiegare come mai il muco risulta cosi difficile da sciogliere e anche i turbinati non sono da intervenire chirurgicamente.

Gli ho spiegato che oltre alla sensazione di ovattamento e ronzii ho anche la sensazione quando provo a compensare o o stappare le orecchie è come se avessi una una sorta di colla nelle tube che quando provo ad aprire la bocca,muovere la mandibola e sbadigliare mi fa male come se questa colla fosse talmente tanto appiccicata da non riuscire a scollarsi.

Ha specificato che si tratta di un muco particolarmente colloso e abbiamo provato l'ultima spiaggia prima di mandarmi da un primario a pisa definendo frustante il fatto che non mi riesca a trovare una soluzione.

FLUIMUCIL AERESOL X 10 GG
FLUIMUCIL COMPRESSE EFFERVESCENTI X 20 GG

Avete mai riscontato un caso come il mio?
[#3]
Dr. Enrico Vittorio Gambino Otorinolaringoiatra 4
Se ha fatto l'esame impedenzometrico,questo descrive lo stato dell'orecchio medio dimostrando senza ombra di dubbio se c'è infiammazione o meno a carico della cassa .Se il timpanogramma è piatto: vi è o siero o muco o colla(glue ear).In quest'ultimo caso,se il suo problema non tende a risolversi, può guarire,solamente inserendo un tubicino transtimpanico per areare la cassa.Questo tubicino rimarrà in situ per alcuni mesi e poi verrà espulso senza lasciare traccia alcuna sul timpano.In mani esperte è un intervento semplicissimo,che restiruisce istantaneamente o quasi una buona funzionalità uditiva Se la curva del timpanogramma ha la forma di un "cappello da carabiniere"(ossia curva di Gauss),allora bisogna ricercare i riflessi stapediali (sempre parte dell'esame impedenzometrico) per scartare altre cause del cattivo funzionamento della catena ossiculare.
[#4]
dopo
Utente
Utente
no l'esame impedenzometrico è risultato perfetto.

Si parla di muco in quanto la RM ha riscontrato Minimo ristagno fluido in cella etmoidale media del lato destro.
Inoltre ho il viso molto più gonfio sul lato destro rispetto a quello di sinistra che non riscontra nessun tipo di problema.

Non ho fuoriuscita dal naso di muco a parte qualche volta in cui starnutendo forte noto del catarro densissimo bianco/giallo grosso e molto colloso.


Il reflusso potrebbe avere un ruolo su questa problematica?

Mi creda il fatto che non si riesca a trovare una soluzione è veramente frustante.
[#5]
Dr. Enrico Vittorio Gambino Otorinolaringoiatra 4
Se l'esame impedenzometrico è "perfetto"il suo orecchio medio è "perfetto".La nostra metà dx non è uguale alla sn:verifichi su una vecchia foto! Il reflusso non c'entra nulla con i suoi fastidi-Se anche l'esame audiometrico tonale(fatto lege artis) è "perfetto" lei non ha patologia a livello di tale organo.Tenga conto che il cortisone oltre a tante altre belle cose è anche ansiogeno..
[#6]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio e so che non siamo simmetrici ma il gonfiore era visibile ad occhi nudo ed è stato visto anche da una farmacista oltre che dal mio otorino inoltre non credo che la componente sia ansiogena anche perché il disturbo c'è ed è stato riscontrato dall'otorino effettivi problemi di compensazione ( dottore specializzato in subacquea ) e turbinato ingrossato cosi come la RM ha dimostrato del ristagno di muco ma non si riesce a trovare la causa scatenando di questa problematica.

grazie lo stesso

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test