Utente 363XXX
Salve, il mio è l'ennesimo tentativo per cercare di risolvere una situazione alquanto stressante che dura ormai da un anno e che so riguardare un tema complicato, quello degli acufeni. Il mio "calvario" inizia a Giugno 2018 quando all'improvviso appare il primo acufene all'orecchio sinistro: il fischio ha una tonalità acuta ma il suono è modulare, nel senso che a intervalli regolari di circa un secondo sembra aumentare e diminuire di volume. La prima cosa che faccio è una visita otorinolaringoiatrica dove viene riscontrata tramite esame audiometrico lieve ipoacusia bilaterale a 8.000 Hz e, tramite palpazione, una disfunzione ATM. Su suo consiglio seguo una breve terapia con Acuval Audio (senza effetti) e mi rivolgo ad uno gnatologo con cui inizio a curare la disfunzione ATM con un bite rigido che effettivamente migliora i problemi posturali e di dolore facciale-cervicale, non intaccando però in alcun modo l'acufene. Nello stesso periodo effettuo una RM cerebrale smc risultata negativa. Passano i mesi durante i quali tengo il bite giorno e notte: non solo non riscontro miglioramenti per l'acufene ma a inizio 2019, all'altro orecchio (il destro), comincio a sentire dei riverberi in presenza di rumori forti (spesso anche a causa della mia stessa voce) che peggiorano con il passare della giornata, per poi migliorare al mattino. Questi riverberi si rilevano molto fastidiosi, motivo per cui due mesi fa decido di rivolgermi ad un altro otorino. Questo secondo medico esclude la correlazione dei miei disturbi alle orecchie con la disfunzione ATM e mi prescrive una TC massiccio facciale smc e analisi del sangue (tra cui richiede anche esami PRIST e RAST per allergie). Nel frattempo mi prescrive una breve cura di Deflan seguita da una cura di due settimane di Cardirene (al termine della quale non ho notato alcun miglioramento). L'esito della TC è il seguente: "cisti da ritenzione mucoide di 15mm a livello del pavimento del seno mascellare di destra. Focale inspessimento pseudopolipale a livello dell'angolo inferiore-interno del seno mascellare sinistro (4mm). Modica ipertrofia dei turbinati nasali inferiori bilateralmente" mentre l'esito delle analisi del sangue rileva: "carenza vitamina D3, lieve eccesso omocisteina, valori alti di RAST (su classi differenti) per acari, epitelio di cane e gatto, parietaria e proteine del latte". Torno per una seconda visita dal medico che a questo punto dice che tutti i miei problemi alle orecchie sono legati ad uno stato infiammatorio cronico provocato dalle mie allergie, che hanno causato anche le formazioni nei seni mascellari (sapevo di essere allergico a polvere e pollini ma non ho mai sofferto tanto per questo). Come cura mi prescrive Zhekort spray ogni giorno per almeno un mese e mi fa richiedere i vaccini sublinguali per le allergie (che inizierò a breve). Vi scrivo nella speranza di riuscire a capirci qualcosa. I miei problemi acustici dipendono da ATM? Postura? Allergie? Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr.ssa Alba Milia

28% attività
16% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
PAVIA (PV)
SALSOMAGGIORE TERME (PR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
gentile utente, in merito alle sue domande e ai suoi dubbi, l'allergia e la disfunzione Atm possono determinare sintomi audiologici con meccanismi differenti. Se è stato accertato un deficit uditivo neurosensoriale con impedenzometria nella norma, inizierei ad integrare con Vit D e acido folico per qualche mese proseguendo il byte.
Cordialità
Dr.ssa alba milia
Terme di Salsomaggiore e Tabiano
San Giorgio Clinic Voghera (pv)

[#2] dopo  
Utente 363XXX

Salve dott.ssa la ringrazio molto per la risposta. Non ho fatto alcun esame impedenziometrico e credo che i riverberi che sento all'orecchio destro siano proprio attribuibili a disfunzioni tubariche considerando che con la manovra di Valsalva il problema svanisce per qualche minuto. Avevo pensato ad un accumulo di muco ma dopo una settimana di Fluimucil aerosol non ho avuto alcun cambiamento: da cosa può dipendere? Confermo che sto integrando vitamina D e acido folico e proseguo con il bite ma finora tutto invariato. Grazie ancora.