Utente 541XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni e da circa un mese accuso un forte mal di testa che non mi dà pace.
Tutto è iniziato circa un mese fa quando durante il ciclo ho iniziato ad avere dei forti giramenti di testa accompagnati da mal di testa che partivano dal collo. Trascorso qualche giorno, il dolore è diventato acuto sulla nuca e avevo sempre questi giramenti che mi impedivano di continuare le mie attività abitudinarie. Così, convinta che fosse un problema di cervicale, iniziai a fare dei massaggi presso un fisioterapista il quale confermò di sentirmi tesa e mi disse che se fosse un problema legato alla cervicale, nel giro di due/tre sedute il problema si sarebbe risolto dal momento che non avevo mai avuto problemi di questo genere. Ho fatto più di tre sedute e il problema non era stato risolto: il dolore era stato alleviato insieme ai giramenti, ma iniziai ad avere acufene all’orecchio destro con durata anche di quasi tutto il giorno. Andai allora dall’otorino pensando di avere un problema all’orecchio, ma lui mi disse che non c’era alcun problema a carico dell’orecchio e in merito alle vertigini. Mi diede una cura di antibiotici da fare per 5 giorni perché pensava si trattasse di un virus, dal momento che dalla parte dell’orecchio con acufene, avevo i linfonodi del collo molto gonfi, e insieme il cortisone per 5 giorni per i giramenti. Interruppi la cura di antibiotico per gli effetti colleterali perché a quanto pare non avevo nessuna infezione in corso, ma continuai con il cortisone che mi tolse i giramenti. Successivamente il dolore sparì, ma tornò prima di avere il ciclo successivo, questa volta in modo diverso. Il mal di testa è a livello delle tempie e lo sento subito al risveglio fino a tutta la giornata, come se avessi costantemente due dita che premono da entrambe le parti e spesso in modo alternato; inoltre il dolore non parte più dal collo ma vicino alla mandibola, infatti il dolore sale poi nella zona dell’orecchio provocandomi acufene. Le chiedo se si tratti di un problema legato alla mandibola perché qualche giorno prima che iniziassi a farmi male la testa in generale, mi svegliavo spesso con dolore alla mandibola come se avessi continuato a mordere qualcosa per tutta la notte e anche adesso sembra come indolenzita. Il dolore è da entrambe le parti ma non in modo continuato, nel senso che prima lo sento nella parte destra e poi passa in quella sinistra.
Vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, il suo caso è complesso, con probabilità è multidisciplinare, una visita odontoiatrica con accertamenti diagnostici, dovrebbe escludere o c confermare eventuali disfunzioni dell'ATM.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 541XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la celere risposta. Provvederò a fare gli opportuni accertamenti, ma secondo Lei potrebbe esserci un problema legato alla mandibola? Perché il mio sapere si ferma in merito a ricerche su internet, quindi non so effettivamente che cosa possa comportare un problema alla mandibola.

[#3]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Legga l'articolo seguente e veda se si riconosce nei sintomi,poi se ha domande chieda pure



https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 541XXX

Ho letto l’articolo e ci sono molte cose in comune.
Chiedo l’ultima cosa che mi preoccupa un po’. Stamattina mentre mi lavavo i denti ho notato due macchie piccole rosse (penso sia sangue) all’interno della guancia sinistra, a cosa sono dovute?

[#5]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Possibili lesioni da morsicatura,frequenti nel bruxismo.Se si è riconosciuta nei sintomi le consiglio di rivolgersi ad un dentista-gnatologo per una corretta valutazione clinica.
Qualcosa sul bruxismo,lo legga


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-come-riconoscerlo-e-come-affrontarlo.html


Cordialmente
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia