Utente 542XXX
Gentile dottore buongiorno. Cercherò di esporle brevemente il mio problema. Da circa un anno e mezzo soffro di otiti abbastanza frequenti ( anche un otite al mese) e sembra che non riesca mai a guarire del tutto. Tutto è cominciato con una forte otite che mi ha causato una perforazione timpanica. Da allora ho avuto episodi frequenti di otiti trattati quasi sempre allo stesso modo: aerosol, antistaminici antinfiammatori e bustine di faringel per la presenza di reflusso gastrico trovatomi dall’otorino in seguito ad una laringoscopia. In tutto ciò durante le mie continue visite otorine ho effettuato anche diversi esami audiometrici che hanno rilevato un importante calo dell’udito. L’otorino ha parlato di una probabile otosclerosi da tenere sotto controllo. Poiché dopo un anno la mia situazione non è migliorata ho deciso di sentire il parere di un altro specialista il quale mi ha trovato una deviazione del setto e ipertrofia dei turbinati inferiori confermata dalla tac ai seni nasali. Le riporto anche il referto della tac: modesta deviazione destra-convessa del setto nasale. Ipertrofia flogistica della mucosa di rivestimento dei turbinati nasali inferiori, di alcune celle etmoidali e dei seni mascellari. R.A segni di otomastoidite da ambo i lati.
Il nuovo specialista mi ha detto che la soluzione sarebbe l’intervento ma prima di effettuarlo mi ha consigliato una cura di 3 mesi con pantoprazolo, spray nasale e bustine di faringel plus e inoltre l’applicazione di un bite. Sono quindi in ultimo andata dal dentista il quale però non mi ha riscontrato questo grande problema e quindi esigenza di applicare il bite. Ora la mia domanda è la seguente: ho 25 anni e sono abbastanza stanca di stare in male in continuazione, secondo lei un problema di reflusso gastrico e un ipertrofia dei turbinati con deviazione del setto, può davvero provocarmi delle otiti così ricorrenti? Grazie Saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Sono molto perplesso su quanto le è stato detto dagli Specialisti consultati. L'otosclerosi e la deviazione del setto nasale non possono dare le otiti sofferte, né tantomeno il reflusso. Per capire bene il problema, doveva sottoporsi ad una tac comparativa dell'orecchio medio senza mezzo di contrasto.Una volta eseguito l'esame, consulterei uno Specialista esperto sulle malattie dell'orecchio.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Gentile dottore, se le cause non possono essere quelle sopra elencate è probabile ci sia un’infezione che non sia riuscita a debellare? Ho letto della possibilità di fare un tampone.Potrebbe aiutarmi a capire di più? Dubito che il mio medico di base mi prescriva una nuova tac. Grazie per la sua disponibilità.
Saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E allora consulti prima un altro Specialista, magari informandosi prima sulla sua esperienza sulle malattie dell'orecchio
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 542XXX

Grazie.