Utente
Egregi professori,
vorrei chiedere un Vs. parere su quanto mi sta succedendo da due mesi a questa parte. Ho 53 anni, peso 83 kg., non ho subito incidenti di nessun tipo, eseguo una certa attività fisica e non soffro di alcuna malattia ad esclusione di qualche raffreddore o influenza stagionale.
Circa due mesi fa mi sono coricato e stavo bene. Alle 4 del mattino improvvisamente mi sono svegliato con forti attacchi di nausea ed altrettanto forti giramenti di testa (la stanza girava all'impazzata). Sono rimasto a letto tre giorni senza assumere assolutamente niente (sono calato 6 kg.). Lentamente tutto è passato e ho dato la colpa ad un virus influenzale. Mi sono in seguito recato dal mio medico il quale mi ha fatto una visita generale riscontrando solamente una pressione troppo alta (100/160) per cui prendo mezza pastiglia di Igroton (non ho mai sofferto di pressione alta). Dopo circa 30 giorni, un lunedì mattina mi è ricapitato il tutto ma in forma più leggera per cui mi sono recato subito dal medico escludendo il virus intestinale. La diagnosi, dopo un'ulteriore visita, è stata VERTIGINE POSTURALE PAROSSISTICA BENIGNA, per cui mi ha prescritto due pastiglie di Vertiserc al giorno, una visita Otorinolaringoiatra e delle analisi del sangue e delle urine. Dopo circa 10 giorni ho fatto quanto con queste risposte: analisi del sangue e urine tutto bene, visita Orl "presenta canalizzazioni del CSL sinistro. NNTT (sembrano due U rovesciate più due TT) indenni. Si esegue manovra di Barbeque. Consiglio -continuare con Vertiserc ed eseguire ginnastica vestibolare. Ulteriore visita di controllo tra venti giorni. Lo specialista conferma la diagnosi del mio medico aggiungendo che è una malattia che sparisce da sola ma che può ritornare tra 10 anni come tra 10 giorni. Confermo che non ho perso l'udito e non sento alcun fischio.
La mia domanda è questa: a cosa è dovuta questa malattia, esistono cure risolutive, e se si quali?
Tanti saluti e grazie.
Adelio

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La vertigine posizionale benigna o cupololitiasi è una sintomatologia che si instaura in seguito al galleggiamento, con i movimenti della testa, di cristalli di ossalato di calcio all'interno dei canali semicircolari del labirinto. In parole povere, dei veri e propri calcoli, muovendosi, provocano la vertigine. L'unica cosa che tale sintomatologia vertiginosa dura per qualche secondo e, quindi, non comprendo come mai l'abbia costretta a rimanere a letto per tre giorni! La terapia , nel caso di giusta diagnosi, consiste in una terapia riabilitarice con particolari manovre del capo ed, eventualmente in una terapia farmacologica per il microcircolo. Il consiglio che posso darle, quindi, è di ripetere un esame audio-vestibolare per la conferma della diagnosi. Cordiali saluti.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dr. Brunori
Innanzitutto La ringrazio per la sollecita risposta e sicuramente seguirò il consiglio datomi.
Attualmente le mie crisi sono dovute ad una variazione di posizione del capo (chinarsi, girarsi distesi su un fianco, stendersi etc) con sensazioni di nausea e vomito. Durante la crisi gli occhi hanno una forte oscillazione che, se bloccata premendo con le dita sulle palpebre, fa diminuire l'intensità della crisi stessa. Come terapia sto terminando la cura con Vertisec (20 giorni) ed eseguo tre volte al giorno la manovra "Barbecue".
Cos'altro posso fare?
La ringrazio per la disponibilità e la saluto.
Adelio

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il consiglio che le posso dare, ripeto, è quello di sottoporsi nuovamente ad un esame audio-vestibolare. Onestamente, credo che la terapia farmacologica che sta assumendo sia un po' blanda. Si consulti con lo Specialista che la tiene in cura, aggiornandolo ad oggicirca la sintomatologia da lei sofferta.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Egregio Dott. Brunori
Oggi ho fatto la visita di controllo presso il centro Otorinolaringoiatria dell'ospedale del mio paese.
Il risultato è stato il seguente:ancora lievi segni di scompenso vestibolare del CSL sinistro con ....lentamente....(non riesco a decifrare). Consiglio Videonistagmografia. Attualmente non ho più attacchi di vertigine e non assumo alcuna medicina.
Il medico conferma la possibile periodicità della malattia e che l'insorgenza della stessa può essere stata causata anche da stress.
Grazie e saluti
Adelio

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente, in un prossimo futuro, la sintomatologia da lei sofferta potrebbe ripresentarsi. A quel punto mi farei nuovamente visitare per una conferma di diagnosi di cupololitiasi. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Egregio Dott: Brunori
La ringrazio per la disponibilità. Venerdì ho fatto la videonistagmografia e tra 10 giorni circa avrò la risposta. Le farò sapere ma nel frattempo volevo fare a Lei e famiglia gli auguri di Buona Pasqua.
Adelio

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La ringrazio degli auguri che ricambio con viva cordialità
Dr. Raffaello Brunori