Disturbi del sonno, possibile laringospasmo ed apnee notturne?

Buongiorno, sono un ragazzo di 29 anni che da circa 1 mese ormai non riesce a dormire bene la notte, ed anche quando dormo mi sveglio sempre stanco e con eccessiva sonnolenza (delle volte mi addormento sul divano) ho fatto già una visita da ORL in cui hanno trovato importante reflusso ed una faringite sub acuta con tonsille ingrossate di II grado + setto leggermente deviato con turbinati inferiori.
Mi è stata data cura con Nasonex la sera 2 puff per narice Lucen 40 mg due volte al dì e marial gel dopo i pasti principali.
Oltre a questo e spaventato per ciò che mi sta succedendo (sono un soggetto di base ansiosa ed ipocondriaco) ho effettuato polisonnografia da cui emerso che la valutazione cardio respiratoria rientra nei limiti con 5 apnee all h ed invece 28 ipopnee con un totale di 35 apnee (tra centrali ostruttive e ipopnee).

Detto ciò come sintomi durante il giorno oltre la sonnolenza eccessiva lamento: disfagia, raschiamento, mal di gola, minimi deficit cognitivi (tipo amnesie o vuoti di memoria) abbassamento della voce e sensazione di mal respiro soprattutto quando mi metto a fare sforzi o camminate o nel parlare per lungo tempo.
Nella fase di addormentamento invece mi sento spesso in spasmo con braccia gambe e collo oppure ho sensazioni di soffocamento/svenimento mentre mi sto addormentando e spesso la notte vado ad urinare e di giorno vado in bagno molto spesso.

Per il resto ho dei problemi posturali come ipercifosi, iperlordosi e leggera scoliosi ed una mandibola non allineata... Stavo cercando di fare fisioterapia ma purtroppo le poche energie e la situazione di confusione mentale me lo rende difficile...
Porto anche bite per Digrignamento notturno e sono seguito da gnatologo...
Vorrei capire cosa sta succedendo e se mi devo preoccupare!?
Non ho mai fatto EEG in fase di sonno e fino a poco tempo fa stavo sicuramente meglio di adesso... La mia sensazione rimane quella di avere poca autonomia nel respiro (però saturazione è battiti sono nella norma) e che la notte i problemi si accentuano molto di più...
Grazie per chi voglia darmi una risposta degli specialisti!! !
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Pur non vedendo seri motivi di preoccupazione, è bene capire la causa scatenante tutta la complessa sintomatologia riferita. Credo, pertanto, che lo Specialista piu' idoneo per prendere in mano la situazione, sia il Neurologo. sarà questi, in base all'esito dell'esame clinico ed alla lettura delle risposte degli esami cui già ti sei sottoposto, a fare una diagnosi specifica. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la celere risposta dottore! Io sinceramente ho già prenotato visita in primis pneumologica per vedere cosa ne pensa un pneumologo della situazione poi se i problemi non dovessero passare proverò a vedere cosa ne pensa un neurologo (visto anche il collegamento con ansia ed ipocondria) per cui prendo Remeron 30 mg e Xanax per dormire, detto ciò potrebbe essere legato al discorso posturale deficitario? Soffro anche di Tos e quindi essendo un processo osteomuscolare di compressione può sicuramente peggiorare il quadro secondo lei?
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Io, ripeto, inizierei con una visita neurologica: si deve andare per esclusione. Nel tuo caso, non conoscendoti di persona, non sono in grado di capire la reale causa determinante la sintomatologia sofferta

Dr. Raffaello Brunori

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test