Utente 285XXX
Mia figlia,7 anni, ieri mi ha detto di sentire cerume in un orecchio e, dopo essere andata a prendere un cotton fioc da bimbi, l'ha estratto con sangue ormai diventato secco e anche un Po' di sangue vivo. Alla vista l'interno dell'orecchio appariva con delle piccole crosticine. Visitata dalla pediatra, che le toglie il cerume con un cotton fioc con dolore della bimba, la stessa mi dice che ha il condotto uditivo molto infiammato e che quindi è una questione di parete. Nel toccare l'orecchio la bimba sente un Po' male. Non mi dà alcuna cura ma mi dice solo di tenere monitorata la bimba nel caso diventi una vera e propria otite. Non è forse il caso di darle qualche medicinale? La bimba negli anni scorsi ha sempre sofferto molto di otiti che erano spesso con perforazione ma mai con fuoriuscita di sangue. GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile otite,
La perdita di sangue potrebbe essere dovuta o allo sfregamento dovuto all'utilizzo del cotton fioc o proprio ad un' otite?
La bambina ha febbre?
Nel caso in cui dev'essere persistere il dolore, può essere indicata una terapia antibiotica.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 285XXX

Mia figlia continua a negare di avere utilizzato male un cotton fioc o di aver eventualmente infilato una matita a scuola.. Sa, a volte succede fra i bambini... Non ha febbre solo un Po' di dolore toccando l'orecchio.
Grazie Dr Giacchetti

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Si figuri.
Saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la secrezione di cerume è una funzione a significato protettivo, in sè non patologica.
Diventa un problema quando é eccessiva.
L'attività delle ghiandole ceruminose aumenta a seguito di qualunque fattore irritativo del Condotto Uditivo Esterno, ma é anche fisiologicamente stimolata dal “massaggio” che, durante i movimenti masticatori, il condilo mandibolare opera sul condotto stesso , che si può apprezzare facilmente introducendo i mignoli nei nostri stessi condotti e muovendo la mandibola in apertura e chiusura.
Va da sé che, se questo massaggio è eccessivo, anche la stimolazione può essere eccessiva, fino a facilitare l'ipersecrezione di cerume e la frequente formazione di tappi.
A prescindere dalla tecnica per rimuoverli, a meno di un’assoluta occasionalità, é bene non sottovalutare del tutto il problema, anzitutto per capire perché i tappi si formano, se si tratta, cioè, di una prima avvisaglia, del tutto benigna, ma che può essere significativa, di retrusione condilare, e di disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), problematica diffusissima ma spesso misconosciuta e sottostimata .
A volte il quadro sembra sostenuto dall'uso dei cotton fiock e di altri sistemi di pulizia “fai da te” , ma in realtà ciò accade in seconda battuta. La gente sente il bisogno di usarli perché si trova le orecchie “sporche” e perché cerca sollievo dal prurito: non trovando altra soluzione, finisce per aggravare il problema, come in tutte le lesioni da grattamento, non solo auricolare, e in presenza di ipersecrezione di cerume ne causa la spinta in profondità.
Pertanto, le suggerirei di rivolgersi anche ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Nel frattempo dia un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che possa riscontrarvi qualche elemento di somiglianza con la sua problematica. Cordiali saluti ed auguri.

Otite che non guarisce: colpa dei denti?
https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com