Utente 103XXX
buongiorno. ho 28 anni e ho deciso di avere un bambino. il mio gruppo è 0-, quello del mio compagno B-. l'ostetrica da cui siamo andtai ci ha detto che non avremo problemi di incompatibilità di rh, essendo entrambi negativi, ma che c'è a possibilità, anche se remota, di incompatibilità ABO. io vorrei sapere cos'è e se è una cosa grave o s si può curare. capisco di essere un po'paranoica, ma lavoro con i disabili e vorrei sapere se questa incompatibilità AB0 può causare danni seri o se è una cosa non pericolosa e curabile, come quella dell'rh negativo. grazie mille

[#1]  
Dr. Leonello Innocenti

24% attività
0% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Stia tranquilla Signora!

L'ipotesi che Le hanno accennato è remota. In ogni caso prima del parto (tra la 34° e la 37° settimana) viene eseguito un esame (Test di Coombs indiretto) proprio per scongiurare questa eventualità; in caso di positività si procede alla profilassi per evitare danni al nascituro.


Cordiali Saluti
Dott. Leonello Innocenti
Specialista in Patologia Clinica
Master in Emostasi e Trombosi

[#2] dopo  
Utente 103XXX

grazie mille!! sono sndata in giro nella rete e ho letto cose strane, per cui ero abbastanza preoccupata. ancora una cosa, nell'ipotesi che per il primo figlio sia necessario fare la profilassi, è possibile che ci siano problemi nella seconda gravidanza, oppure si procede nello stesso modo? grazie ancora

[#3]  
Dr. Leonello Innocenti

24% attività
0% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile signora,

si procede nello stesso modo per scongiurare il pericolo

che gli anticorpi anti eritrociti, non comparsi nella

prima gravidanza, siano comparsi con l'instaurarsi della

seconda, eventualità comunque remotissima.


Cordiali saluti.

Dott. Leonello Innocenti
Specialista in Patologia Clinica
Master in Emostasi e Trombosi

[#4] dopo  
Utente 103XXX

grazie ancora per l'attenzione!