Utente 123XXX
Buonasera, dopo episodio febbrile di un giorno la ns. bimba di 31 mesi ha cominciato ad urinare sempre meno di frequente e l'intervallo tra un'urina e l'altra è arrivato a 6-8 ore; allora ci siamo allarmati e la ns pediatra ci ha prescritto Isocef per 5gg sospettando una cistite e dopo una settimana fine cura esame completo urine con coltura. Dopo la febbre eseguito tampone in gola per escludere streptococco = esito negativo. Adesso dopo due dosi di antibiotico l'intervallo delle pipì è sempre alto 5-7 ore anche se ne fà parecchia... é normale? Quanto tempo dobbiamo aspettare per vedere miglioramenti significativi e vedere la bimba che ci chiede di fare pipì come prima 6-7 volte nella giornata e non 3?
Potrebbe essere colpevole il gran caldo che sta facendo in questi gg. O si tratta di un potenziale caso di cistite? In ultimo del paracetamolo come antidolorifico potrebbe aiutarla ad urinare più spesso?
Grazie in anticipo per la risposta e l'attenzione che ci dedicherete, saluti.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. sig., ritengo sia opportuno che lei riformuli il quesito nella sezione Pediatria (non sembra di pertinenza ginicologica).
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gent. sig., ritengo sia opportuno che lei riformuli il quesito nella sezione Pediatria (non sembra di pertinenza ginicologica).
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#3]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gent.mo,

il gran caldo certamente ed una scarsa idratazione favoriscono la scarsa produzione di urine.
quanto sta bevendo la piccola signorina? consideri che l'idratazione di circa un litro e mezzo di acqua al giorno, aggiunta a quella che si conserva negli alimenti, dovrebbe produrre una quantità di urine per l'età della piccola pari a:500-600 cc ovvero per una capacità vescicale uguale a :età(anni)+2x30= ovvero 1200 cc per la sua piccola.

avete per caso eseguito una ecografia renale+vescica? se non ancora eseguita il nostro consiglio è quello di farla proprio mentre la piccola è in fase acuta.

il paracetamolo serve ben poco per rilassare la muscolatura vescicale.

in primis ricominciate a idratarla molto di più, eseguite la diagnostica ove non accertata, e teneteci aggiornati.

cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#4]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signore,
quando vi è una Cistite avviene il contrario di quello
che presenta la sua bambina. Vale a dire che la Cistite
fa URINARE SPESSO! La situazione è un'altra e la spiegazione è semplice.Come anche sostiene il Dr. Cutrupi,
il caldo e la conseguente sudorazione DISIDRATA la bambina e la fa URINARE MENO FREQUENTEMENTE.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 123XXX

Grazie Dott. Cutrupi e Mariggiò per le Vs. risposte. Oggi dopo terza dose isocef la bimba urina più di frequente ma da stamane sembra lamenti dolorino e bruciore dopo la minzione. Chiaramente è piccolina e le sue indicazioni non possono essere prese al 100% come affidabili, ma sembra che le bruci un pò...
Dott. Cutupri potrebbe dirmi come mai ci suggerisce una ecografia, per diagnosticare cosa?
Visto che la ns pediatra non ce la prescritta cosa facciamo per farla urgentemente? Ci potremmo recare in ospedale in pediatria e spiegare i sintomi....
Credo che non ci sia correlazione ma solo per il caldo la piccola è piena di puntini rossi sulle spalle e fondo schiena la stiamo lavando spesso con dell'amaido di riso.
In attesa Vs. ulteriori indicazioni grazie in anticipo e saluti.

[#6]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gent.mo,

la mia precisazione sull'esecuzione di ecografia renale e vescicale è appunto dettata dal fatto che sia piccola la paziente e quindi verosimilmente poco attendibile. anche ovviamente associate o meglio preceduta da un buon esame obiettivo dell'area dei genitali.

secondo il mio modesto parere riterrei opportuno eseguire accertamenti proprio per non dare un antibiotico terapia "inutile".

cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#7] dopo  
Utente 123XXX

Gentile Dottor Cutrupi, purtroppo l'antibiotico ce lo hanno prescritto e credo che ormai sia opportuno finire i 5 gg. perchè so che si potrebbero creare resistenze...
In oggi cercheremo di recarci in ospedale per richiedere l'esame da lei indicato per stare tranquilli...
Credo sia utile anche un esame urine completo, grazie ancora per la sua pronta risposta, cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
certo, infatti non ho detto di sospenderlo....

ovviamente un esame urine, urinocoltura ed eventuale ecografia sono sempre a discrezione di chi visiterà la piccola presumibilmente.

teneteci al correnti degli sviluppi ed ovviamente delle guarigioni!!!

cordialmente
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#9] dopo  
Utente 123XXX

Gentile dottore, in ospedale hanno eseguito ieri un multistix esito=leucociti tracce e visto che ha assunto antibiotico consigliato di fare esame urine + urinocoltura 10 gg. dala fine del trattamento antibiotico perchè adesso i risultati sarebbero non attendibili. come disgnosi hanno scritto disuria ma la pediatra ha parlato mentre la visitava di uretrite e ha riscontrato presenza di piccola pustola a livello del grande labbro sx.
Ci ha consigliato tre gg. di nuriflex suposte 2 al dì dicendo che voi urologi in caso di uretrite associate l'antibiotico all'atifiammatorio.
Dopo esame urine completo si valuterà l'eventualità di una ecografia.
Intanto a parte tutto adesso sembre che la bimba riesca ad urinare quasi come prima.
Cosa pensa della terapia consigliata? e' vero che non avrebbe avuto senso effettuare l'urinocoltura adesso dopo avere assunto 4gg di antibiotico?
Grazie per i suoi consigli, cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gent.mo,

la terapia mi vede d'accordo. è chiaro anche che l'antibiotico abbia già iniziato a fare effetto e pertanto è meglio posticipare l'urinocoltura.

La cosa che non mi ha ancora detto in questi giorni è quanto abbia ripreso a bere la piccola signorina.

Cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria

[#11] dopo  
Utente 123XXX

Gent.le dottore da quando urina normalmente beve molto dippù, non riesco a quantificarle di preciso ma credo da un litro a un litro e mezzo nelle 24 ore. Cosa pensa se protraiamo un'altro giorno di antibiotico?
Grazie per i Suooi consigli, cordiali saluti da mamma e papà.

[#12]  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
APPIANO GENTILE (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gent.mi

certo bere le fa molto bene, soprattutto per "pulire" la vescica.

giorno più o meno....non cambia molto.

cordialità
Antonio Cutrupi,
Chirurgo Pediatra - Urologo Pediatra.
Casa di Cura le Betulle, Como.
PMDC Reggio Calabria