Utente 143XXX
Salve,sono un ragazzo di 27 anni..Ho sempre fatto sport e fino a 3 mesi fa correvo anche 20 km senza stancarmi..Alla fine di ottobre ho avuto una brutta influenza iniziata con mal di gola e raffreddore,cui poi si è aggiunta una fastidiosa febbricola (che si attestava sui 37 e mezzo) che mi è durata 15 giorni circa..Passata l'influenza mi è venuta improvvisamente una sorta di dispnea,intesa non come affanno,ma come incapacità di fare respiri profondi..Questa sensazione,che mi ha limitato molto,la ho anche adesso...è come se avessi colla nei bronchi..C'è da dire che,pur essendo guarito dall'influenza,la mattina continuo ad espettorare catarro verdastro..Inoltre quando espiro sento sapore di sangue in bocca anche se quando sputo non ne esce..Ho fatto sia una radiografia al torace che non ha rilevato nulla sia una spirometria,che è risultata normale...A volte ho la sensazione di non percepire l'aria e mi sento stringere il torace e schiena...Secondo voi può essere una questione psicologica o devo preoccuparmi? Grazie !!!!

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
L'impressione è che non ha da preoccuparsi! in particolare dopo Rx e spirometria normali. Se ha ancora tosse produttiva mucopurulenta ( espettorato denso e verdastro), vuol dire che le è rimasta una bronchite batterica. Si faccia visitare e magari prescrivere antribiotici sistemici e aerosol con antibiotico topico + mucolitico + corticosteroide: un ciclo di una settimana circa: starà più tranquillo e riuscirà a respirare più profondamente, senza dispnea. Anche subito, se soffia in fuori tutta l'aria, si accorgerà di poter compiere la successiva inspirazione molto più profonda: si rilassi e auguri!
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
Utente 143XXX

La ringrazio della risposta...Comunque mi succede questo: non ho assolutamente tosse però la mattina mi alzo col naso tappato ed espettoro anche se non muco denso...Talvolta espettoro pure puntine di sangue (ma questo forse è dovuto al fatto che,avvertendo il muco nei bronchi, per espellerlo mi provoco la tosse sforzadomi e quindi grattando la parete).A volte,come in questo momento, quando inspiro è come se l'aria mi rimbalzasse fuori,una sensazione bruttissima! Eppure ieri ho ripreso a correre e non ho avuto grosse difficoltà di respirazione!

[#3] dopo  
Utente 143XXX

Poi oggi mi è successa una cosa: sono andato a correre e quando sono tornato a casa ho espulso muco incrostato! Inoltre c'è da dire che ogni mattina,pur non avendo tosse,espettoro muco salivoso!

[#4] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
gentile utente,
è chiaro, ora, che il suo problema sia relativo ad una banale rinite che, con la produzione di secrezioni e l'occlusione del naso determina l'inalazione di secrezioni che al mattino è costretto ad espettorare con la tosse. Tali secrezioni possono facilmente essere "terreno di coltura per dei batteri ed essere causa delle bronchiti.
Inoltre, la stessa occlusione nasale aumenta, e di molto, l'impressione di non poter respirare o di respirare "male": in altre parole può facilmente peggiorare uno stato d'ansia, magari "latente". ANCHE SOLO PER UNA BANALISSIMA RINITE!!! Il rimedio, semplice, naturale e ripetibile più volte al giorno, ogni volta che si presentanta l'ostruzione nasale o poche gocce si secrezione, sono i lavaggi nasali con acqua salina ipertonica (acqua salata come quella del mare)
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo