Utente cancellato
Mi gira la testa da 3 giorni e ho nausea dopo aver avuto un attacco d'asma che può essere?
non so cosa pensare sono anche un po' preoccupata
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Ha effettuato un esame spirometrico per la diagnosi di asma bronchiale?
L'asma stesso può indurre ad iperventilare, ridurre l'anidrice carbonica in circolo e determinare vertigini (come succederebbe a chi chi gonfiasse molti palloncini di seguito). A maggior ragione ciò avviene in caso di crisi di tosse tosse secca persistente e sopratutto in crisi di ansia eo panico. Ritengo quindi indispensabile l'esame spirometrico per la diagnosi e la corretta terapia dell'eventuale asma.
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo

[#2] dopo  
129131

dal 2010
si l'esame spirometrico lo ho dato èd è stato accentuanto la mia poca forza di respirare, ves era basso.
di ogni in tanto ho dispnee durante l'arco della giornata comunque mi hanno diagnosticato asma bronchiale cronica uso continuamente cortisonici e broncodilatatori ed alcune volte non serevono perchè non passa non so che cosa è sucesso ancora adesso ho questi sintomi e asma

[#3] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Spero per lei che utilizzi solo farmaci topici (inalatori) e che li utilizzi correttamente: se pray dosati con un "distanziatore" idoneo (può chiedere in farmacia), se una formulazione in polvere (diskus o turbohaler o capsule da bucare) ovviamente senza distanziatore. In entrambi i casi dovrà effettuare prima una espirazione massimale, spruzzare, inalare fino al massimo e trattenere l'aria per alcuni secondi se è una spray; preparare il prodotto ""in polvere", espirare sempre al massimo, porlo fra le labbra, inspirare al massimo e trattenere. Infine, in entrambi casi, sciacquerà il cavo orale con un po' d'acqua semplice.
Alle dosi consigliate tali prodotti non hanno effetti collaterali rilevanti e se effettuati correttamente sono ottimi anti asmatici. Lei però deve assodare che di asma si tratti veramente: il consiglio è effetture la spirometrica correttamente e se vuole potrà inviarmi i dati: FEV1 FVC PEF ecc (se possibile anche i predetti)
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo