Utente 342XXX
Buongiorno,

ho avuto un episodio circa 2 mesi fà di sangue (pochissimo) nella saliva, esclusivamente al mattino al risveglio, senza espettorare, ma bensì era proprio disciolto all'interno del muco.Preciso che non ho tosse e ho smesso di fumare da 3 mesi ca dopo 10 anni/mediamente 20 sigarette al giorno.

Ieri e questa mattina il sangue si è ripresentato, in maniera più copiosa. Ho effettuato immediatamente una radiografia al torace con esito fortunatamente negativo. Anche le analisi del sangue, ripetute nell'arco di 30 giorni, non hanno evidenziato nulla di anomalo.
Sentiti i medici mi è stato consigliato un consulto OTC che mi appresto a ripetere (ne feci già uno a Marzo per altro motivo).

Io ho sofferto negli ultimi mesi di reflusso gastrico, che curo con le consuete medicine. Ho effettuato RX all'esofago dove non mi è stata riscontrata alcuna ernia ma solo le tracce dell'evidente reflusso.

Vi chiedo gentilmente che percorso di controllo potrei effettuare, ovvero OTC oppure nuovamente gastroenterologo? Da cosa può derivare il sanguinamento?

Grazie per i consigli che attendo fiducioso.

Buon lavoro.
Giancarlo

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Una delle cose più banali da escludere è che provenga da una gengivite dovura alla presenza di tartaro in bocca.
Consulti il suo dentista, prima di pensare al peggio.

Cordiali saluti
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Buongiorno Dottore, fortunatamente non penso mai al peggio, ma semplicemente, non avendo mai avuto sintomi di questa portata, sono un pò perplesso e preoccupato. Se si trattasse di gengivite, cosa che verificherò al più presto, credo che al pronto soccorso ove mi sono recato avrebbe riscontrato l'evento, mentre mi è stato consigliato di rivolgermi ad un Otorino.
Ora, considerato che le radiografie sono negative, non ho tosse e/o particolare espettorato, è ragionevole pensare a qualcosa legato al reflusso gastrico? Potrebbe essere la gola che viene attaccata dagli acidi intestinali?
Grazie ancora dell'aiuto.

Buon lavoro.

Giancarlo