Utente 184XXX
Ho bisogno di un vostro parere: da una gastroscopia fatta due anni e mezzo fa è emerso che avevo reflusso con piccole lesioni inferiori a 5 mm, ernia iatale e piloro beante; non avevo però sintomi. Più o meno un anno fa ho prenotato una visita dal gastroenterologo perché avevo spessissimo acidità in gola: mi hanno fatto fare una cura con lucen per 3 mesi, subito dopo ho rifatto la gastroscopia ad ottobre 2012 da cui è emerso che non avevo più nulla.
Mi succede però che soprattutto dopo mangiato, sento un rumore nella parte finale della inspirazione. Settimana scorsa sono stata dal mio medico di base che mi ha auscultato il torace ed ha sentito questi rumori. Mi ha dato come cura il lucen, un broncodilatatore e prescritto una radiografia al torace che farò tra una decina di giorni.
La cosa strana è che nonostante la cura e, soprattutto, il broncodilatatore, il rumore durante il respiro non passa. Secondo voi, la cosa può essere legata al reflusso o potrebbe essere altro?Se fosse reflusso sarebbe normale sentire questi rumori all'auscultazione del torace?

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la percezione all'auscultazione di un rumore in fase di inspirazione o espirazione, è sempre espressione di una alterazione della fisiologica dinamica respiratoria.
Le cause possono essere variegate ed i fattori da considerare multipli.
Ritengo tuttavia corretta l'interpretazione del suo medico di provare a gestire il problema con un broncodilatatore ed una protezione gastrica.

Sarebbe tuttavia utile a mio avviso eseguire oltre che un RX del torace una valutazione pneumologica, ed un esame spirometrico finalizzati a valutare attentamente il sintomo che accusa.

La saluto e ci tenga aggiornati, per qualsiasi cosa siamo a sua disposizione.


Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Ok, la ringrazio. Potrebbe solo dirmi se il reflusso può provocare il fatto di sentire dei rumori all'auscultazione del torace?

[#3] dopo  
Utente 184XXX

Nonostante sia da più di un mese che assumo il ventolin e il lucen, continuo ad avere tosse persistente, che aumenta dopo i pasti, ed un rumore durante l'inspirazione. A cosa potrebbe essere dovuto?

[#4] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile Utente.
Allora relativamente al suo consulto ci sarebbe molto da dire, ma mi limitero' allo stretto indispensabile.
Allora un reflusso gastro esofageo, (sempre che sia realmente presente), determinando il passaggio di materiale acido dallo stomaco in esofago, può certamente creare una irritazione/infiammazione della mucosa esofagea che per contiguità anatomica, trovandosi proprio dietro alla trachea, determina l'infiammazione riflessa di quest'ultima.

Quando la trachea si infiamma, si genera un meccanismo fisiologico difensivo che determina una serie di modifiche anatomiche e strutturali della trachea stessa e dell'albero bronchiale in toto.

1) la trachea ed i bronchi tendono a restringersi con un meccanismo difensivo che è finalizzato ad impedire la penetrazione di materiale estraneo alle vie aeree potenzialmente capace di arrecare danno.

2) aumenta la produzione di muchi e secrezioni varie, al fine di inglobare tutte le impurità già presenti nelle vie aeree, e di impedire, agendo da filtro naturale a nuovi elementi esterni di arrivare nelle vie aeree più periferiche dove depositandosi potrebbero creare danno.

Tutti questi meccanismi, che in realtà sono riflessi, cioè si determinano, non per una oggettivo pericolo per le vie respiratorie, ma per lo stimolo infiammatorio trasmesso dall'esofago irritato dai succhi gastrici, hanno una serie di ripercussioni sulla dinamica e sulla funzionalità delle vie respiratorie.

in particolare quando si verifica questa situazione, 1 si determina la sensazione del fiato corto (dispnea) 2 si determina la comparsa di muchi percepiti alla gola, o anche muchi tracheo bronchiali in quantità notevole, che non sempre si riesce ad espettorare.

3 una sensazione fastidiosa di sentire nel proprio respiro con dei rumori tipo fischio, tali rumori sono dovuti alla turbolenza che si genere nel canale aereo quando questo tende a restringersi.

A valle di tutto questo ragionamento, le dico che condivido in pieno la decisione di farle fare un periodo prolungato (dal mio punto di vista di almeno 3-4 mesi continui con il gastroprotettore, nel suo caso del Lucen), ma a mio avviso, lei andrebbe ASSOLUTAMENTE anche visitato e valutato funzionalmente con una spirometria da uno PNEUMOLOGO.

Bisogna valutare magari la coesistenza di un disturbo di natura asmatico, allergico...e lo stato di funzionalità generale delle vie aeree, e l'eventuale necessità di utilizzare dei farmaci specifici per via inalatoria in aggiunta a quanto già assume.

INVECE NON CONDIVIDO PER NULLA L'IDEA DI FARLE UTILIZZARE IL VENTOLIN, che in questi casi a mio avviso, crea più effetti collaterali che benefici reali.

Si faccia vedere e visitare da uno pneumologo con una spirometria e continui la terapia che le ha suggerito il suo medico di base.

Per qualsiasi ulteriore domanda o necessità siamo a sua disposizione
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#5] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Inoltre aggiungo, è fondamentale , forse più delle cure mediche, razionalizzare il suo stile di vita, cercare di mantenere una dieta equilibrata, non sdraiarsi o coricarsi immediatamente dopo i pasti e cercare di fare una moderata attività fisica cercando inoltre di limitare al massimo le sostanza tipo:

te, caffè, cioccolat, pomodori etc etc che hanno un alto potere favorente la secrezione acida gastrica.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#6] dopo  
Utente 184XXX

Grazie grazie! E' stato davvero chiaro ed asaustivo... Se tutti i medici fossero come lei, sarebbe molto meglio!

[#7] dopo  
Utente 184XXX

Come lei giustamente aveva previsto, ho dosato le ige totali e specifiche per vedere se ero allergica; i risultati alterati sono:
acari D1 dermatophag. pteronyssinus = 20,5 (< 0,10)
acari D2 dermatophag. farinae 24,1 (< 0,10)
IgE totali 121 (<100)

Ho assunto l'aliflus per un paio di settimane o poco più e visto che il rantolo respiratorio mi era passato l'ho smesso. Appena smesso però mi è ricomparso.
Dalla Tac torace fatta a febbraio è emerso:
"accentuazione del disegno bronco-vasale come da ispessimento, di possibile genesi flogistica, delle guaine peribronchiale in assenza e apprezzabili lesioni parenchiali a focolaio in atto né versamenti pleurici".
Siccome non sapevo di essere allergica alla polvere, vorrei sapere se questa allergia può provocare disturbi respiratori. E' normale che appena smessa la terapia ricominci il disturbo?
Seguirò sicuramente il suo consiglio di fare una visita pneumologica con spirometria, ma vorrei capire se è una cosa normale.
Grazie.

[#8] dopo  
Utente 184XXX

C'è qualcuno che possa rispondermi?

[#9] dopo  
Utente 184XXX

Scrivo qui a distanza di tre anni. Un mese fa ho avuto un episodio di bronchite con febbre alta e tosse forte curata con antibiotico, dopo una settimana pensavo di stare meglio e sono tornata al lavoro ma ho avuto una ricaduta. Ai raggi è emerso un focolaio curato con altri 3 antibiotici e cortisone. Il problema è che durante la malattia il medico mi sentiva dei forti rumori al torace e continua a sentirli anche ora che sto bene. Un anno fa come da vostro consiglio ho fatto visita pneumologica con spirometria e test della metacolina tutti a posto, ma questi rumori si sentono sempre.
Siccome soffro di reflusso per il quale prendo il lucen 20 tutte le mattine ed ho scoperto di essere allergica agli acari della polvere, ma per questa allergia di fatto non prendo nulla, vorrei sapere se questi due fattori possono determinare questi rumori all'auscultazione del torace. Vi ringrazio se mi risponderete.