Utente 157XXX
Salve,
da circa tre settimane ho dolore all'emitorace SX all'altezza della settima costa circa. Mi fa male quando ispiro profondamente, quando sto seduta e mi piego in avanti, quando sono in posizione supina, ecc. La cosa strana è che circa un anno fa mi è successo la stessa cosa (ed è durata mesi), ma non è stato scoperto cos'è stato.
Due giorni fa ho fatto un RX emitorace SX e RX torace:
RX torace: "l'esame radiografico del torace, eseguito in duplice proiezione, ha mostrato un rinforzo del disegno bronco-vasale, senza dimostrabili, al momento, addensamenti parenchimali a focolaio. Seni costofrenici liberi. L'immagine cardio-vascolare è nei limiti della norma".
RX emitorace: "l'esame radiografico dell'emitorace sinistro, eseguito in duplice proiezione, non mostra nelle proiezioni eseguite attendibili alterazioni ossee costali a focolaio".

Cosa potrebbe essere questo dolore? quali altri esami potrei fare?
Ho 35 anni, non ho fatto sforzi e non pratico sport.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Sembrerebbe proprio una mialgia intercostale benigna. Stia tranquilla. Se il disturbo dovesse persistere torni a visita dal suo medico curante. Impossibile dire di più senza avere la possibilità di visitarla. MG
Mauro Granata

[#2] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Carissima,
concordo sulla benignità dell'affezione, ma le chiederei se il dolore regredisce e in che misura dopo assunzione di antinfiammatori non steroidei, inoltre se soffre o ha mai sofferto di patologie acido correlate (ulcera gastrica/duodenale o esofagite).
Queste notizie sono importanti ovviamente correlata ad una visita medica.

Saluti

Raffaele Marino

[#3] dopo  
Utente 157XXX

La ringrazio per la Sua risposta.
Purtroppo non mi ricordo bene quanto è durato di preciso il dolore, ma sicuramente è durato circa due mesi. Ho fatto circa 10-15 giorni di Feldene, ma senza risultati. Poi è passato da solo.
Un anno prima era successo la stessa cosa e quella volta il dolore è durato per circa sei mesi.

8 Mesi fa ho fatto una gastroscopia con risultato ernia iatale da scivolamento, cardias con incontinenza di grado moderato, linea giunzionale risalita di 1 cm, flogosi esofagee medio-distali. Mucosa gastrica congesta.

Potrebbe dipendere tutto da questo?

Cordiali saluti.

[#4] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Cara Utente,

non è cosa rara la presenza di dolori toracici (a volte confusi come cardiaci) (in gergo: dolore toracico di origine non cardiaca) rieriti dovuti a problematiche Gastrointestinali specialmente nel suo caso in cui , dalla descrizione fatta, è presente un GERD (Gastro esofagite) riferibile non solo all'incontinenza cardiale ma anche all'ernia iatale. Le consiglierei quindi di notare se vi è concomitanza tra evetuale bruciore retrosternale o di stomaco e l'esacerbazione dei dolori intercostali.
In tutti i casi la sua affezione Gastro-esofagea richiede un'attenta valutazione, terapia e controllo nel tempo per cui le consiglio di farsi seguire da un collega gastroenterologo, e probabilmente il dolore intercostale in questione non si ripresenterà più.

Spero di esserle stato di aiuto e la saluto

Raffaele Marino