Utente 639XXX
Buongiorno Dottore,
Sono una ragazza di 25 anni, da 3 anni circa assumo psicofarmaci associati ad un percorso Psicoterapeutico-Psicanalitico. 3 anni fa in seguito ad alcuni brutti eventi della mia vita ho avuto un totale crack e tutto quello che era stato celato nella mia vita e' venuto fuori a suon di ansia, panico e momenti depressivi. Ovviamente si tratta di un vaso di pandora contenente una vita molto difficile in famiglia e di conseguenza molti altri problemi che probabilmente era giunto il tempo che venissero a galla, quindi in questo mi sono sempre ritenuta fortunata, meglio affrontare il dolore che vivere ignara.
Essendo la mia situazione allora molto dolorosa lo psichiatra che mi era stato consigliato mi prescrisse Sereupin 10ml sospensione orale. Dopo circa 2 anni di sottodose (5ml) e poi dose piena (10 ml) che mi dava un sacco di problemi collaterali stavo per smetterlo quando ebbi un altro crack. Un'altra psichiatra mi consiglio' Entact pastiglie 15mg. E' 1 anno adesso che lo assumo e devo dire che durante tutto l'anno non sono mai stata davvero bene. Meglio, ma mai serena, pacifica e totalmente senza ansia. A febbraio di quest anno a seguito di un trasferimento e tanti altri cambiamenti mi e'capitato di avere un attacco di panico seguito da depressione e ansia continua. Ho appena visto una nuova psichiatra consigliatami dalla psicoterapeuta (ho cambiato anche quella essendomi trasferita, ma non ho mai smesso di fare terapia)la quale ha avuto un approccio diverso dagli altri che mi e' piaciuto molto. Mi ha chiesto di me, della mia vita e cosi' via. Mi ha consigliato di portare l'Entact a 20 mg (ovvero dose piena) poiche' mi ha detto che e' meglio alzare la dose di un farmaco che gia' si conosce che cambiarlo con un altro, almeno fare un tentativo. Ora e' 1 settimana che ho aumentato, sento un po' meno ansia, ma ho ancora dei forti attacchi ansioso-depressivi, in piu' mi sembra quasi di avere un comportamento un po' ossessivo, ho paura di poter fare qualcosa di male a me stessa, non voglio, ma il dolore a volte e' schiacciante e non so come risolverlo. La mia domanda e' se secondo lei quando devo aspettare per notare un cambiamento con Entact da 20 mg e quando invece e' meglio gettare la spugna e provare a cambiare. La psichiatra mi ha detto almeno 2 settimane, ma mi sembra strano di stare ancora cosi', anche perche' gia' lo prendo da tempo, non dovrebbe volerci meno? Oltretutto il mese precedente all'aumento prendevo a giorni alterni 15mg/20mg e non ho avuto nessun beneficio rispetto ai 15.
Mi rendo conto che dovrei fidarmi di quel che mi ha detto la dottoressa, ma sono scettica, forse causa brutte esperienze precedenti, ma ho paura, non voglio stare male cosi', la mente e' la mia e faccio fatica a credere che le cose andranno meglio. La psicoterapeuta e' stata via 2 settimane, tornera' lunedi', questo non ha aiutato e io il 5 maggio dovrei partire per gli USA e ho paura di stare cosi'. Gentilmente, lei cosa ne pensa?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Deve attendere almeno un paio di settimane, ma la valutazione potrebbe richiedere ancora qualche altra settimana.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 639XXX

Grazie della celera risposta.
Allora non mi resta che attendere e sperare. Intanto cerchero' di tenermi occupata e attiva.
Mi scusi, ma e' comunque possibile che un farmaco non abbia effetto sulla persona? O almeno abbia un effetto ridotto? Poiche' per quanto odiassi gli effetti collaterali della Paroxetina mi sembrava piu' efficace, o forse era solo un periodo diverso della mia vita.

Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Ogni farmaco ha una azione differente sull'individuo, anche se i farmaci appartengono ad una stessa classe farmacologica.

Quindi, nel frattempo deve attendere l'efficacia di questo per capire se va bene, dopodiche' se non dovesse andare bene si puo' fare una variazione.

Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 639XXX

Buongiorno Dottore,

Sono passati 12 giorni dll'aumento della dose di Entact da 15 mg a 20 mg e mi sembra che stia andando un po' meglio. Sicuramente io ce la sto mettendo tutta, quindi a volte non capisco se sono io o il farmaco, ma forse un po' di tutte e due, e comunque e' il caso di dargli ancora un po' di tempo.
Mi capita di avere delle sensazioni di vertigini, capogiri, simili ad una bottarella d'ansia, e di percepire ancora paura di fare certe cose, un pochino meno di prima, ma e' sempre li, mi devo un po' sforzare, lei crede che si tratti di sintomi di assestamento o sono sempre i sintomi di prima non ancora risolti? Per quanto io corra tutti i giorni, dopo circa 10 giorni dall'aumento (ovvero 2-3 giorni fa)ho notato e percepito una maggiore ritenzione idrica in particolare nelle gambe, secondo lei e' cosi' inizialmente all'aumento poi mi assesto o potrebbe essere una modifica permanente finche' prendo questa dose?

La ringrazio molto e spero davvero che le cose possano andare meglio.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
La vertigine e' un effetto collaterale comune nelle prime settimane e durante l'aumento, tende a scomparire nel corso di circa tre settimane.

Per ritenzione idrica intende le gambe gonfie o altro?

Comunque, in genere tutti gli effetti notati tendono a scomparire nel giro di qualche settimana lasciando lo spazio agli effetti positivi del farmaco.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 639XXX

Per ritenzione idrica intendo che vedo e sento le gambe piu' gonfie, anche un po' l'addome e mi sento piu' pesante, nonostante mangi come o forse un po' meno di prima (infatti ho anche meno appetito, ma questo credo sia normale). E' una sensazione che mi e' gia' capitato di provare agli inizi del farmaco cmq le altre volte poi si assestava e passava in parte, ma cmq da quando prendo Entact un 2 kg in piu' li ho, su questo so di non poterci fare niente sino alla sospensione finale. Mi chiedevo solo se aumentando la dose aumentasse anche il peso.

L'ansia e' ancora molto presente, infatti stasera ho assunto 4 gocce di xanax perche' mi sentivo un po' scoppiare, ecco spero si assesti anche questa,se mi potesse dare una rassicurazione anche su questo aspetto gliene sarei davvero grata.

Grazie

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
L'aumento di peso non e' correlato al dosaggio, quindi non aumenta parimenti all'aumento del dosaggio.

Anche la presenza di ansia tende a scomparire dopo qualche tempo, come per gli altri effetti collaterali.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 639XXX

La ringrazio molto, e' bello sapere che quando si e'un po' in paranoia c'e' qualcuno che ti tranquillizza.

Ancora grazie

[#9] dopo  
Utente 639XXX

Dott Ruggiero,

Scusi l'ennesimo disturbo, ma senta sia ieri sera che oggi mi e' comparita un ansia molto forte, che coinvolge testa e corpo, quasi uno stato nevrotico/ansioso. Ho dovuto prendere qualche goccia di Xanax (5 goccie), ma a suo parere e' sempre parte degli effetti collatreali della'umento della dose o e' sintomo di un cattivo funzionamento? Faccia presente che io Entact lo assumo gia' da un anno a 15mg e ora a 20mg, e' normale che accada tutto questo?

Vedro' la psichiatra in settimana, ma al momento non so davvero che pansare....

Sono un po' triste e preoccupata.

Grazie

[#10] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Durante l'aumento del dosaggio e' normale l'aumento dell'ansia.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#11] dopo  
Utente 639XXX

14 giorni dall'aumento. Oggi di nuovo un po' giu'. Ancora tante paure e quando cerco di sforzarmi di non essere giu' entro un po' in stato euforico ansioso o sento il pianto in gola. Ieri ero in seduta dalla psicoterapeuta e mi e' venuta di nuovo ansia forte, in tutto il corpo. Stamattina ero giu', poi cerco di sforzarmi a darmi tono e comincio ad agitarmi. Vorrei fare delle cose oggi, non so se riusciro' a mantenere i miei programmi. Ho paura, che non funzioni, che non vada. Mercoledi' prossimo devo partire per un viaggio extracontinentale per cui non avro' tempo,in caso, di cambiare farmaco, e vorrei stare meglio di cosi'.
Ora, mi dispiace essere cosi' pesante e persistente, quando sto bene ovviamente non lo sono, ma vorrei solo cercare di capire se questo e' quello che normalmente accade o c'e' sogno di un basso funzionamento della molecola, io non so che pensare. Voglio solo stare bene e andare avanti a vivere la mia vita, che sicuramente visti tutti i cambiamenti che ho intorno non sara' facile, ma almeno un po' piu' di forza mi serve. Ho paura di stare ferma a tratti, di pensare, di stare sola, ma il muoversi mi tira pazza dopo un po'.
Solo un parere sincero.

Grazie, posso solo dirle grazie.

[#12] dopo  
Utente 639XXX

14 giorni dall'aumento. Oggi di nuovo un po' giu'. Ancora tante paure e quando cerco di sforzarmi di non essere giu' entro un po' in stato euforico ansioso o sento il pianto in gola. Ieri ero in seduta dalla psicoterapeuta e mi e' venuta di nuovo ansia forte, in tutto il corpo. Stamattina ero giu', poi cerco di sforzarmi a darmi tono e comincio ad agitarmi. Vorrei fare delle cose oggi, non so se riusciro' a mantenere i miei programmi. Ho paura, che non funzioni, che non vada. Mercoledi' prossimo devo partire per un viaggio extracontinentale per cui non avro' tempo,in caso, di cambiare farmaco, e vorrei stare meglio di cosi'.
Ora, mi dispiace essere cosi' pesante e persistente, quando sto bene ovviamente non lo sono, ma vorrei solo cercare di capire se questo e' quello che normalmente accade o c'e' sogno di un basso funzionamento della molecola, io non so che pensare. Voglio solo stare bene e andare avanti a vivere la mia vita, che sicuramente visti tutti i cambiamenti che ho intorno non sara' facile, ma almeno un po' piu' di forza mi serve. Ho paura di stare ferma a tratti, di pensare, di stare sola, ma il muoversi mi tira pazza dopo un po'.
Solo un parere sincero.

Grazie, posso solo dirle grazie.

[#13] dopo  
Utente 639XXX

Gentilissimi Dottori,

Mercoledi' sono stata dalla Psichiatra e mi ha rassicurato che nonostante siano passate 2 settimane dall'incremento della dose a 20 mg e' normale che io non ne tragga ancora completo beneficio. Purtroppo io non riesco a fidarmi. Comntinuo a leggere di persone che dopo 10/15 giorni traggono beneficio, io un pochino meglio a livello di ansia sto, ma la componente depressiva con pensieri alquanto intrusivi persiste senza contare che qualche episodio di ansia si manifesta ancora.Sono stanca, da 3-4 giorni muoio di sonno tutto il tempo e mi sento debole e fiacca, non ho la forza di fare molto. Mi spiace scocciarvi, ma vi prego posso avere un consulto? E' orrendo stare cosi'.
Grazie