Utente 152XXX
Buonasera, da qualche giorno mi prende improvvisamente caldo al volto e testa, con sensazione di giramento di testa...la dottoressa di famiglia dice che può dipendere da sbalzi di pressione (provata diverse volte da mio padre, risulta sempre sui 70-110),oppure da attacchi di panico. Infatti sono da anni in cura con Frontal. Cosa ne pensate?? Sono siintomi pericolosi???
Grazie!!!!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

on line non è possibile stabilire la causa del Suo disturbo ma essendo Lei un soggetto ansioso verrebbe da pensare ad una somatizzazione. Se il disturbo dovesse persistere Le consiglio una visita neurologica.
Comunque non penso che ci sia nulla di grave.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Grazie per la Sua risposta Dottore... La cura che sto seguendo con Frontal 0.25 ed Eutimil me l'ha data un Medico neurologo, che nell'ultima visita effettuata, circa 3 mesi fa, mi ha trovato in miglioramento, e con un quadro neurologico buono...
Anche oggi questo caldo al volto mi ha fatto "visita", con sensazione di avere febbre ecc... pressione come al solito normale, ho provato (con lo strumento che ha mia mamma) la diabete, ed era 104, quindi normale... Sto quindi pensando seriamente che dipenda dall'ansia, oppure secondo Lei può dipendere dall'ernia iatale che ho???

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso che il Suo disturbo dipenda dall'ernia iatale.
E' probabile che sia di natura ansiosa.
Da quando ha iniziato l'eutimil ad oggi ha notato un miglioramento?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 152XXX

Sinceramente Dottore, un miglioramento c'è stato...se pensiamo che nel 2001, quando iniziò tutto il mio "travaglio", non riuscivo neanche a camminare da solo, mi girava tutto, mi appoggiavo a mio padre...quindi mi rendo conto di essere migliorato tantissimo sotto quel profilo. Sono però facilmente condizionabile da qualsiasi "rumore" provenga dal mio corpo, e non ci si abitua mai alle sensazioni spiacevoli che possono venire da attacchi di panico ed ansia.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare di capire che un buon miglioramento c'è ma non è ancora completo. Se la situazione restasse stazionaria ancora per qualche mese andrebbe fatto un nuovo controllo specialistico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 152XXX

Per stazionaria intende se dovesse persistere questo stato di vampate al volto ecc...???
Secondo Lei questi sintomi sono riconducibili all'ansia??? Beh, è davvero una brutta bestia aallora. Grazie per le Sue rispote... La saluto cordialmente

[#7] dopo  
Utente 152XXX

Tutto nacque nel 2001, con la notte un forte dolore al petto, e la corsa all'ospedale credendo in un infarto.... Da lì è nata tutta la mia "storia".. nel senso che mi dimisero subito con scritto fibromialgia toracica..il mio dottore (accidenti a non avergli creduto subito!!) mi disse che o era ernia iatale o attacchi di panico..io non volli dargli ascolto, in quanto non volevo fare la gastroscopia..da lì feci tutta una serie di esami, cuore addome ecc ecc.... tutti negativi fortunatamente... insomma mi hanno rigirato coome un calzino.. l'unica cosa trovata (dopo endoscopia) è stat ernia iatale da scivolamento e una ciste aracnoidea sulla parte destra della testa...Il medico a Verona, mi disse che probabilmente sono nato così, e la ciste non è pericolosa. Quindi mi nacquero questi attacchi di panico, venni curato con Anafranil, senza risultati, e da lì sotto consiglio di un medico che conobbi, mi rivolsi a questo Neurologo, medico molto preparato e persona splendida che mi iniziò a curare con quanto riportato in alto. Prendo 3 pasticche di Frontak 0.25 al gg, ed una da 20 mg di Eutimil. Ecco la mia storia, molto in breve. Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ho letto la Sua storia e ne deduco che il Suo disturbo possa essere di origine ansiosa.
Continui la terapia in atto ma, parlandone col il Suo specialista, sarebbe opportuno iniziare a ridurre gradualmente il frontal, mantenendo però il sereupin.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro