Utente cancellato
Lo psichiatra mi ha detto di prendere questo farmaco "quando voglio" non superando però un'assunzione al giorno. Non lo uso per attacchi di panico,ma quando la mia ansia generalizzata inizia ad aumentare di intensità,in parole povere lo prendo quando sto peggio del solito.

Su 10 giorni l'ho presa 5 volte.Mi chiedo:fino a quando posso continuare cosi? la sospensione graduale,essendo la dose minima,come avviene? Rischio comunque i sintomi di astinenza?

Il mio psichiatra minimizza tutto,sono domande che gli ho fatto prima a lui,e mi ha risposto che sono problemi che mi faccio io e che non esistono...

A me invece sembra il contrario....come far si che risolva i miei dubbi,alleggerendo i miei timori?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Ha già posto questo tipo di domanda ed ha avuto risposta.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
<<..fino a quando posso continuare cosi?..>>

Finché la malattia non è guarita, finché si presentano gli stati d'ansia di intensità tale che Lei ha bisogno tenerli "nei limiti". Se è l'unica cura che fa, c'è poca probabilità che la malattia guarisca. Se si tratta del Disturbo d'Ansia Generalizzata, i trattamenti più risolutivi, coi quali si può pensare di intraprendere la via per la guarigione sono il trattamento antidepressivo farmacologico e/o psicoterapia, ai quali la Sua terapia al bisogno con lo xanax può essere abinata. Inoltre, benché non risolutiva, ma la più ottimale terapia con lo xanax (ma non da sola) potrebbe essere continuativa e non al bisogno, per riuscire a neutralizzare la malattia ogni giorno e non solo le sue esacerbazioni, altrimenti rimane quella parte della malattia meno intensa che può di per sé alimentarla. Di queste opportunità La invito di parlare col Suo specialista.

<<..la sospensione graduale,essendo la dose minima,come avviene? Rischio comunque i sintomi di astinenza?..>>

Se proseggue ad essere affetto dalla malattia, la sospensione della terapia al bisogno può comportare il manifestarsi dei sintomi della malattia nella loro piena intensità. Se la malattia è guarita, la sospensione può avvenire anche senza problemi. Chi può valutare se e quando è guarito è lo specialista, non Lei stesso.

Purtroppo anche con l'uso saltuario di xanax è possibile avvertirne la mancanza una volta non lo si usa più, aprescindere dallo stato di guarigione. Questo dipende, fra gli altri fattori: dalla dose utilizzata (nel Suo caso il riscuio è basso), dalla frequenza di utilizzo (nel Suo caso, è alta: una volta su due), dall'abitudine di affrontare la problematica psichica con un rimedio farmacologico "al bisogno". E' per questo ultimo motivo che uno schema di assunzione fissa potrebbe essere più vantaggiosa, perché evita che decida Lei di ricorrerne ed evita che si abitui di adottarlo come un metodo di soluzione di tutte le situazioni di stress non necessariamente legate al disturbo.

Ovviamente l'uso continuativo comporterebbe maggiore rischio di sviluppare la dipendenza; mentre l'uso più saltuario tiene in genere più basso tale rischio. La scelta dipende dall'entità e dalla modalità dell'uso "al bisogno" che adotta la persona: se è troppo frequente, perde i suoi vantaggi e manifesta i difetti suddetti.

Torno a ricordare che lo xanax (nome chimico: alprazolam), per il Disturbo d'Ansia g
Generalizzato, non è risolutivo.

Ovviamente, utilizza questo consulto come uno spunto per discuterlo con lo specialista curante e non per prendere le decisioni da solo.
Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk

[#3] dopo  
214366

dal 2012
dottore dopo quei dieci giorni difficili,non ho preso xanax per altri quindici giorni e non ne ho sentito il bisogno...