Utente 219XXX
Ho 42 anni e fin da bambina soffro di sincopi vagali con svenimenti, prima esperienza a scuola dopo aver battuto violentemente un gomito e tutt'oggi si possono verificare episodi simili (prelievi del sangue,dolori improvvisi..).All'eta' di circa 20 anni prendendo per la prima volta l'aereo ho avuto un attacco di panico con irrigidimento delle dita delle mani con mascherina dell'ossigeno e svenimento.Da allora sono stata curata dallo specialista con antidepressivi seroxat e anafranil che ho dovuto interrompere per stitichezza.Successivamente mi è stato prescritto,elopram per circa 2 anni 40 mg al di' con una pausa di circa un anno. In seguito ho assunto 20 mg al dì di fluoxetina per 3 anni terminandola nel maggio 2010, quest'ultimo farmaco era stato sostituito al precedente in quanto l'elopram mi aveva fatto aumentare di peso. Avendo raggiunto una certa stabilità psichica ho deciso di fare una pausa con i farmaci. Purtroppo 15 giorni fa ho ricominciato ad avvertire sintomi di ansia e panico in montagna prendendo funivie e raggiungendo altitudini elevate...da 3 giorni mi è stato prescritto lo zoloft al fine di arrivare per lo meno alla dose di 50 mg al dì, ma avendo timore degli effetti collaterali, ho deciso di iniziare con 12,5 mg, per ridurre gli eventuali sintomi spiacevoli mi hanno consigliato di abbinare xanax fino a raggiungere la dose di 75 mg al dì con compresse da 0,25.
Purtroppo non mi sento bene in quanto avverto malessere generale, nausea, ansia e abbassamento dell'umore, la dose di xanax cerco di gestirla al minimo in quanto temo l'eventuale dipendenza e mi limito ad assumerne max 0,25 mg al dì .Riusciro' a guarire per sempre, o la mia vita sara' sempre condizionata dai farmaci? Nel frattempo ho fatto anche 2 anni di psicoterapia cognitiva comportamentale ma tutto quello che avevo imparato da quell'esperienza, in questi momenti non mi serve a trovare giovamenti, non riesco a rilassarmi se non prendendo l'ansiolitico. Domani rientro a lavoro (parrucchiera) e solo il pensiero mi spaventa, tra 15 giorni devo fare una colonscopia e nonostante sia stata prescritta in sedazione ho il terrore. Piango al solo pensiero di non poterla affrontare, infatti riguardo a questa, ricaduta, penso proprio che sia dipesa anche da questo.
Ho infatti paura del dolore e di una eventuale risposta negativa. Riusciro' mai a cambiare e condurre una vita piu' serena ? Spero di non essermi dilungata, mi auguro di trovare qualcuno che mi dia una speranza.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Occorre precisare un punto "strategico" nella cura delle malattie. Se l'obiettivo ideale è liberarsene, e quello accettabile è conviverci entro certi limiti, tutto questo passa dalle cure, protratte se necessario. Le cure brevi garantiscono meno ricadute, risultati peggiori e tempo perso tra il peggioramento dopo averle smesse e il ripristino di un buon equilibrio dopo averle reiniziate.

La cura di riferimento, con cui è stata bene come efficacia sul disturbo, andrebbe riconsiderata. Le dosi di riferimento hanno uno standard, tenerle basse migliora la capacità di tollerare inizialmente le cure stesse, ma prolunga l'attesa di un effetto se si mantengono a lungo dosi "piccole". Questo per quanto riguarda molecole tipo lo zoloft, diverso è il ragionamento per molecole tipo lo xanax.

In ogni caso, se le cure avevano funzionato non c'è ragione di temere a priori che questa volta non debbano funzionare, non è chiaro perché questa volta sia stata scelta una cura diversa però.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Ringraziandola per l'attenzione datami volevo precisare che purtroppo vista la mia sensibilità agli effetti collaterali dei farmaci, ho avuto quasi sempre la sensazione con fluoxetina di avvertire irrequietezza,cosa che non avvertivo con elopram, e a volte in determinate situazioni si era reso necessario fare uso di xanax, insomma sento la necessità di usare un farmaco più sedativo che combatta l'ansia, è per questo che nei giorni scorsi mi hanno consigliato zoloft. Volevo approfittare della sua disponibilità e gentilezza per chiederLe se dopo circa una settimana di terapia alla dose di 12,5 mg al dì con zoloft, passo a 25mg avverto sempre le stesse sensazioni che avverto in questi giorni?.
P.S. "Le cure brevi garantiscono meno ricadute"????? mi scusi ma non ho capito.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

i farmaci non sono sedativi e non agiscono tramite il loro potere sedativo nel caso del disturbo di panico. Tutti possono aumentare l'ansia nelle prime 2-3 settimane prima di funzionare.

Le cure brevi non prevengono le ricadute, mi sono espresso male.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 219XXX

Grazie per la risposta,purtroppo stanotte alle 12.30 dopo essere andata a letto intorno alle ore 11,00 mi sono svegliata all'improvviso con attacco di panico fortissimo senza motivazione visto che stavo dormendo,mi e' passato solo dopo aver assunto 50 mg di xanax e circa dopo 40 minuti.chiamando il mio specialista stamani molto avvilita per l'accaduto mi ha consigliato di cominciare a prendere la sera 50 mg di trittico a rilascio prolungato e di passare domattina a 25 mg di zoloft altrimenti non sono coperta abbastanza.Ma perche' l'ansia non mi abbandona nemmeno mentre dormo?grazie in anticipo per la sua attenzione

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Gli attacchi di panico vengono sempre senza motivazione. Per loro natura, passano anche da soli. Lo zoloft è un farmaco potenzialmente efficace sul disturbo di panico, nell'arco mediamente di un mese e se usato a dosi efficace. Al momento ci troviamo sempre su una fascia di dosi inefficace.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 219XXX

La ringrazio ancora una volta per avermi risposto scriverle mi aiuta a capire meglio e mi rassicura un po' se dovessi sembrarle troppo insistente non si riguardi a dirmelo,ma in questo momento farle sapere quel che mi sta' succedendo mi tranquillizza molto.Secondo lei quale sarebbe la dose efficace che dovrei raggiungere per cominciare a sentirmi meglio?anche oggi giornata nera ansia alle alle 5'45 di mattina nonostante ieri sera avessi preso 50 mg di trittico.grazie ancora

[#7] dopo  
Utente 219XXX

La ringrazio ancora una volta per avermi risposto scriverle mi aiuta a capire meglio e mi rassicura un po' se dovessi sembrarle troppo insistente non si riguardi a dirmelo,ma in questo momento farle sapere quel che mi sta' succedendo mi tranquillizza molto.Secondo lei quale sarebbe la dose efficace che dovrei raggiungere per cominciare a sentirmi meglio?anche oggi giornata nera ansia alle alle 5'45 di mattina nonostante ieri sera avessi preso 50 mg di trittico.grazie ancora

[#8] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Le dosi efficaci sono mediamente 100 o superiore, ma nel dosaggio deve farsi guidare dal medico. L'effetto si vede nel corso delle settimane, inutile che misuri i primi giorni e soprattutto giorno per giorno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#9] dopo  
Utente 219XXX

Grazie di tutto e del consiglio domenica passero' a 50 mg visto che sono a casa.purtroppo pero' questo farmaco agisce molto sul mio stomaco (nausea e poco appetito)e non riucendo a mangiare mi sento ancora piu' giu.comunque il 12 settembre ho l'appuntamento con lo specialista e ne parlero' anche con lui.grazie della sua attenzione in seguito mi farebbe piacere farle sapere l' evoluzione cordiali saluti a presto

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

il dosaggio che deve seguire è quello deciso dal suo specialista, non prenda iniziative in base ai commenti che si fanno in questa sede, che non equivalgono ad alcuna indicazione sul da farsi con le medicine. Non vari il dosaggio diversamente da come deciso dal suo specialista.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 219XXX

infatti arrivare a 50 mg era la dose che aveva deciso lo specialista e rimarro' a questa fino al giorno dell'appuntamento l'unica cosa che mi ha consigliato di fare,visto che oggi ho dovuto chiamarlo perche' anche stanotte alle 3'30 ero sveglia con l'ansia e' di cambiare la dose dello xanax e di passare a 0,50 la sera per vedere se sono piu coperta per la notte.grazie ancora di tutto stringero' i denti ancora una volta

[#12] dopo  
Utente 219XXX

Gentile Dott Pacini scusi se la disturbo ancora volevo farle un paio di domande.Come mai tutte le mattine compreso stamani alle 5,00 in punto mi sveglio con l'ansia nonostante la sera abbia preso il trittico 0,50 oppure xanax 0,50?Come posso fare per riuscire a riposare la notte?Sono passata a 0,50 di zoloft da 2 giorni.Ho bisogno di una mano dottore perche mi sento a terra mentre le scrivo sto piangendo,non vedo risultati e questa volta mi sembra piu dura delle altre forse non e' il farmaco giusto per me?Per favore mi risponda le sembrera' strano ma poter parlare con lei mi aiuta molto.grazie davvero

[#13] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il funzionamento della cura è legato all'avvenuta assunzione delle medicine per un determinato periodo, non alle medicine che assume quello specifico giorno o in quella specifica fascia oraria. Questo periodo è solitamente di circa un mese, ma le dosi di riferimento sono mediamente superiori.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 219XXX

Grazie per avermi risposto.Avendo il prossimo appuntamento con lo specialista lunedi 12 per adesso rimarro' a 50 mg non me la sento di aumentare di mia iniziativa.comunque in seguito le faro' sapere i cambiamenti e spero soprattutto i miglioramenti che per ora non ci sono,anzi oggi entrando in un luogo affollato mi e' venuto un attacco d'ansia che per rimanerci ho dovuto prendere subito lo xanax e questo non mi succedeva da una vita e quindi penso proprio che lei abbia ragione che la dose che prendo non mi copre ancora ma per ora devo solo aspettare l'incontro col dottore.le faro' sapere e grazie ancora per la sua gentilezza e grande disponibilita'

[#15] dopo  
Utente 219XXX

Dott Pacini volevo farle un ulteriore domanda.Stamani sono stata dalla spicologa che mi ha fatto la psicoterapia per 2 anni a parte il fatto che cio che oggi mi ha detto non mi e' servito a risollevarmi perche' in questo momento detto anche da lei stessa ho bisogno dei farmaci,mi ha messo un po'paura dicendomi che i sintomi che sento durante il giorno ansia tachicardia abbassamento dell'umore pianto,potrebbero esssere dati dall'effetto dell'ansiolitico quando finisce l'effetto possibile che abbia ragione e che essendo gia 15 giorni che prendo 0,25 di xanax 3 volte il giorno senta gia la dipendenza?Oppure e' proprio la malattia che ancora non e' coperta dall'antidepressivo?Devo avviare a preoccuparmi anche per questo?aspetto la sua risposta grazie di tutto,buona giornata.

[#16] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non capisco però secondo quale criterio la psicologa sappia giudicare gli effetti dei medicinali, se non è medico.
Direi di attenersi alle prescrizioni e ai tempi entro cui il suo stato sarà rivalutato. I tempi sono quelli che abbiamo detto, l'assuefazione allo xanax in genere si sviluppa in un mese. Al momento Lei ha un disturbo che non è ancora compensato e i cui sintomi possono anche temporaneamente essere peggiori per due motivi: in primo luogo perché sperererebbe di stare già meglio e non è così, secondo perché quando si iniziano le cure solitamente si è sul punto di star male e quindi probabilmente questo si verifica anche se poi si migliora per effetto delle cure, e infine anche perché il medicinale inizialmente può sollecitare qualche sintomo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#17] dopo  
Utente 219XXX

Grazie tantissimo per l'ttenzione che mi dedica vorrei non disturbarla piu' per lo meno fino a lunedi che mi vedra' lo specialista per farle sapere cosa mi ha detto,ma se eventualmente sentissi il bisogno di scriverle posso permettermi di farlo?N0n puo' immaginare in questo momento quanto mi aiuta avere un contatto con lei anche se non la conosco.Veramente di cuore grazie

[#18] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Questo spazio non serve a scopo di rassicurazione, anche perchè non prevede tempi particolari di risposta, e non sempre è bene avere a disposizione un interlocutore per ripetere richieste di rassicurazione, può anche essere controproducente proprio per un disturbo d'ansia. Le è più utile quindi rivolgere a me e ai colleghi domande su questioni specifiche.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19] dopo  
Utente 219XXX

Mi scusi Dott Pacini volevo farle alcune domande.E' possibile che dopo circa 1 settimana che sto' prendendo 50 mg di zoloft senta ancora gli effetti collaterali(tremore alle mani, irrequietezza,tensione generale)oppure e' proprio la malattia?quando comincero' a non avere piu' i risvegli mattutini con ansia?perche' verso sera sto' sempre un po' meglio?grazie per le risposte

[#20] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Come già detto, l'effetto si vede dopo un mese circa, quindi dopo una settimana non si prevede che si stia meglio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#21] dopo  
Utente 219XXX

Purtroppo stamani ho dovuto richiamare lo specialista,il quale mi ha consigliato di tamponare queste crisi con circa 6 xanax il giorno da 0'25 mg,questa decisione e' stata presa in quanto dopo poche ore aver assunto l'ansiolitico tornano le crisi.Visto che mi e' stato spiegato che lo xanax ha una durata massima di 3 -4 ore non sarebbe meglio sostituire il tipo di ansiolitico?Oggi ho avuto 2 crisi di ansia forti alle 6 stamani e alle 10 dopo aver preso 50mg di xanax a quella delle 6 non le sembra troppo presto averne un'altra dopo solo 4 ore?aspetto una sua risposta grazie

[#22] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' implicito che aspetti una risposta ma non ci sono tempi previsti per questo, per cui non lo specifichi come per sollecitarla.

Sta seguendo una cura preoccupandosi di come gestire l'ansia acuta. La cura mira a prevenirla. Il fatto che continui ad avere crisi nelle prime settimane non è cruciale per la riuscita della cura, il tamponameno con ansiolitico è parziale e non ottiene l'effetto di prevenire o di far estinguere gli attacchi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#23] dopo  
Utente 219XXX

Ha perfettamente ragione infatti a me sta' succedendo proprio cosi' l'ansiolitico mi copre in maniera parziale e l'antidepressivo per nulla,lo so e' presto forse il dosaggio e' basso forse non e' il farmaco adatto(lunedi rivedro' il tutto col mio psichiatra)ma sapesse come e' dura per le persone che soffrono di attacchi di panico affrontare una comune giornata,il lavoro con un fisico spossato senza forze e' per questo che dopo 15 giorni di cura forse vorrei vedere dei lievi miglioramenti che non ci sono ma che anzi sono nel mio caso molto peggiorati.

[#24] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

L'antidepressivo non funziona così, funziona in ritardo e non a partire da subito. La dose ovviamente è uno dei fattori che permette di prevedere il funzionamento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#25] dopo  
Utente 219XXX

Gentilissimo Dottore, ringraziandola per l'attenzione fino ad ora concessami, volevo infomarLa di aver finalmente incontrato il medico psichiatra che in passato mi ha curato, ed ha confermato ciò che Lei più volte mi ha anticipato: bisogna aspettare quanto meno un'altra settimana prima di trarre conclusioni, quindi mi ha detto di continuare con 50 mg al dì di zoloft e per provare ad evitare i continui e precoci risvegli mattutini con ansia, mi ha prescritto una caps di xanax da 0,50 a rilascio prolungato la sera prima di coricarmi e una caps. da 0,50 al mattino.
Frà circa dieci gg eventualmente non ci fossero miglioramenti mi ha prospettato di inserire nella cura l'uso di elopram, (farmaco già usato in passato con successo e sospeso perchè tendeva all'aumento di peso) abbinato ai 50 mg di zoloft.
Secondo Lei è sensato ricorrere a questo tipo di soluzione?

[#26] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Come le ripeto, se un farmaco non funziona a dosi a cui di solito non funziona (zoloft 50 mg) non vedo un chiaro scopo nel tentare un'associazione come passo successivo, oltretutto con un medicinale della stessa categoria.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#27] dopo  
Utente 219XXX

Ho capito cio' che vuole dire ma secondo il medico 2 settimane di cura e' ancora precoce per dire che il farmaco non funziona a 50mg comunque l'idea di inserire l'elopram e' perche' anni fa avevo trovato i risultati,se non fosse stato per il fatto che mi aveva fatto ingrassare sicuramente non l'avrei cambiato mentre con zoloft in 2 settimane ho gia perso 3 kg adesso peso 49kg purtroppo io sento molto gli effetti collaterali e penso che forse il medico conoscendomi da ormai 15 anni preferisca andare cauto ma niente toglie che possa chiedergli di potenziare il farmaco anziche' inserirne un altro.Ma sinceramente puo' capitare che un farmaco rispetto a un altro anche se della stessa categoria possa non funzionare anche se preso a dosi piu' alte?Potrebbe per mia sfortuna non essere zoloft il farmaco adatto?

[#28] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Come le ripeto, se un farmaco non funziona a dosi a cui di solito non funziona (zoloft 50 mg) non vedo un chiaro scopo nel tentare un'associazione come passo successivo, oltretutto con un medicinale della stessa categoria.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#29] dopo  
Utente 219XXX

Comunque Dottore da quello che mi scrive capisco che lei e' fermamente convinto che il tutto dipenda dal dosaggio, troppo basso pero' non ha risposto alla mia domanda esplicita nel chiederle se puo' capitare che un farmaco non sia quello giusto,secondo lei una persona che soffre di attacchi di panico dovrebbe trovare miglioramento trovando la dose giusta con qualsiasi serotoninergico non prende l'ipotesi che il solito farmaco non agisca su tutte le persone in maniera uguale?se io usando elopram a 20mg ho trovato dei miglioramenti perche' non li dovrei trovare con 50 mg di zoloft?

[#30] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non è che io sia fermamente convinto, è che i dosaggi efficaci sono stati definiti da studi compiuti sul farmaco.

Non capisco perché paragoni i mg. Secondo Lei 50 mg di zoloft sono più di 20 mg di elopram, ma misurati in cosa, in mg ? Che senso ha ? Non è che un mg corrisponde alla stessa funzione per tutte le molecole. Ogni farmaco ha la sua dose mediamente efficace, trovata apposta per avere una dose di riferimento. Ci sarà anche chi risponde a poco, come chi risponde a più, e questo non cambia perché significherebbe dare a tutti una dose piccola, prevedendo che mediamente non ci sia nessuna risposta, dopo di che se non c'è si cambia medicinale ? Non è logico.

"secondo lei una persona che soffre di attacchi di panico dovrebbe trovare miglioramento trovando la dose giusta con qualsiasi serotoninergico"

Non capisco quando mai ho detto una cosa simile, né capisco cosa c'entri.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#31] dopo  
Utente 219XXX

Mi scusi mi sono espressa male,la mia era una domanda chiedere se trovando la dose giusta la persona puo' trovare giovamento da qualsiasi serotoninergico.Me lo chiedo perche avendo cambiato antidepressivo e non trovando dopo 15 giorni nessun miglioramento sono nella fase di capire a questo punto se e' la dose dei mg sbagliata o e' proprio il farmaco che non e' adatto al mio caso.Per quanto riguarda il paragone degli mg dei due farmaci intendevo dire che con 20 mg di elopram che e' la dose minima avevo trovato miglioramenti e soprattuttto meno effetti collaterali mentre con la dose minima di zoloft nessun miglioramento e molti effetti collaterali e' per questo che mi vengono i dubbi sul farmaco.Sinceramente ,Lei pensa che se aumentassi la dose di zoloft potrei cominciare a stare di nuovo bene?Anche stamani alle 5,15 nonostante avessi preso ieri sera xanax 50 mg a rilascio prolungato mi sono svegliata con l'ansia.Non ce la faccio veramente piu'! Grazie per la sua attenzione

[#32] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Me lo chiedo perche avendo cambiato antidepressivo e non trovando dopo 15 giorni nessun miglioramento "

Mi sembra che ancora non abbia compreso che l'antidepressivo funziona dopo un mese mediamente, e se non è a dose media efficace è probabile che non funzioni mai.

Non capisco il ragionamento sulle dosi. Elopram 20 mg è una dose potenzialmente efficace (perché minima ?), zoloft 50 mg non è già una dose potenzialmente efficace.

Non credo che giovi far ragionamenti tecnici su parametri che non conosce. Inutile anche attendersi risposte in tempi che non sono previsti. Xanax è un rimedio tampone che non risolve o previene il nucleo di questo tipo di disturbi.

RIguardo alle variaizoni di cura, deve far riferimento ad un medico reale, non al sito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#33] dopo  
Utente 219XXX

Buonasera.Oggi mi sono sentita col medico sempre per i soliti risvegli mattutini con ansia ,abbiamo deciso di aspettare ancora un paio di giorni e poi decidere se potenziare il farmaco(zoloft)oppure passare ad un altro antidepressivo,per esempio elopram da me gia usato.Io sinceramente sono un po' confusa.Lei Dottore cosa mi consiglierebbe?Io forse preferirei continuare con zoloft ma,non so..... Grazie

[#34] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non le consiglierei nulla perché le decisioni sulla cura le prende il medico da cui si fa seguire, qui non è possibile dare indicazioni del genere. Le osservazioni in merito le abbiamo già fatte.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#35] dopo  
Utente 219XXX

Buonasera Dottore,oggi mi sono sentita col medico e mi ha consigliato di passare a 75mg di zoloft e se ben tollerato dopo una settimana a 100mg.Vorrei farle una domanda prendendo 1mg di xanax a rilascio prolungato la sera per dormire e 0,50 sempre a rp la mattina avendo notato che l'ansia e' meno forte,come faccio a rendimi conto se e' per l'effetto dell'ansiolitico o perche' comincia a funzionare l'antidepressivo?Si puo' diventare dipendenti dello xanax nonostante uno sia coperto dall'antidepressivo?Le faccio queste domande perche' durante il giorno avverto delle sensazioni di tensione e mal di testa che sembrano dovute alla mancanza dell'ansiolitico.Grazie

[#36] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno Dott Pacini stamani come stabilito col medico sono passata a 0,75 di zoloft ed inizia la quarta settimana di trattamento,comunque dei piccoli miglioramenti comincio ad avvertirli per esempio stamani mi sono svegliata alle 6'50 senza ansia pur avendo diminuito ieri sera lo xanax,(ho preso 0,50 anziche' 1 mg sempre a rilascio prolungato)ho un leggero appetito in piu' penso di essere sulla strada giusta i tempi comunque sono stati proprio quelli da lei sempre indicati solamente che per quanto mi riguarda e' stata molto dura ma comunque voglio dare una speranza a tutti quelli che soffrono come me di attacchi di panico i farmaci funzionano altroche' basta aspettare i tempi e trovare il dosaggio giusto se penso a come stavo quando ho iniziato la cura mi sento rinascere.Volevo pero' farle una domanda personale queste cure possono aiutarmi a migliorare e ad affrontare meglio il discorso delle sincopi vagali?oppure non siamo nel campo della psichiatria ma della neurologia come a volte mi e' stato detto?grazie mille della disponibilita' sempre avuta e mi scusi se a volte sono stata insistente con le richieste

[#37] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Si diviene assuefatti allo xanax dopo un mese circa, dipendenti significa un'altra cosa. L'effetto che il medico cerca di ottenere è quello dello zoloft, non è importante che valuti Lei giorno per giorno.

Le sincopi vagali sono state definite così con esami e accertamenti ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#38] dopo  
Utente 219XXX

Essendo svenuta parecchie volte ormai non le conto piu' e sempre per una causa,la prima volta a 6 anni per aver picchiato un gomito,in altri casi dopo subito un prelievo di sangue,alzandomi dal letto di notte per andare a fare la pipi',avendo visto ferite anche su altre persone,dolori addominali che possono prendere tipo quando uno ha una congestione,prima di vomitare,questi sono tutti i casi in cui sono potuta svenire.Mi sono stati fatti tante volte gli elettroencefalogramma,ma a parte una ipereccitabilita' della corteccia e la sensibilita' del nervo vago e simpatico non mi e' stato trovato niente detto anche da Neurolog.Mentre questi problemi li ho dalla piccola eta' gli attacchi di panico mi sono cominciati intorno ai 20 anni e a volte parlandone con lo psichiatra mi ha sempre detto che,mentre per gli attacchi di panico ci si puo' lavorare con i farmaci,purtroppo le sincopi non si possono prevenire.

[#39] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sono un problema separato, però alcuni medicinali hanno proprietà di interferenza con le funzioni mediate dal vago, e sono anche antidepressivi antipanico (i vecchi farmaci triciclici).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#40] dopo  
Utente 219XXX

Ha perfettamente ragione perche' i primi anni di cura tornando indietro negli anni esattamente nel 1996 mi fu integrato anafranil 25mg perche' solo con seroxat non trovavo miglioramenti,purtroppo nonostante sentii subito che stavo molto meglio mi fu tolto perche' mi provocava grandi problemi intestinali(stavo anche 7-8 giorni senza andare in bagno)da allora sono sempre stata curata con gli SSRI avendo si dei miglioramenti per quanto riguardano gli attacchi di panico e ansia ma mai per gli svenimenti.

[#41] dopo  
Utente 219XXX

Nonostante ci sono stati miglioramenti ci sono ancora dei problemi sul sonno mi sveglio molte volte durante la notte soprattuttto dopo le 4,00 anche se non ho una ansia ingestibile sento che questa cosa mi disturba perche' non riesco a riposare bene.Tutto questo e' dovuto sempre al fatto che non ho ancora raggiunto il mio giusto dosaggio?Attualmente prendo 75mg di zoloft e uno xanax da 0,50 la sera a rilascio prolungato.Domenica devo passare a 100 mg di zoloft si risolverannno piano piano anche questi disturbi?Gazie

[#42] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Questo tipo di domande non hanno risposta, o sono questioni già illustrate in termini generali. Inutile seguire giorno per giorno gli sviluppi, l'azione non si svolge giorno per giorno in una maniera tracciabile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#43] dopo  
Utente 219XXX

Mi scusi Dott Pacini se la disturbo nuovamente volevo farle alcune domande.Avendo avuto un miglioramento alla terza settimana di cura con 50mg di zoloft esattamente sabato scorso ho deciso di ridurre lo xanax la sera da 1mg a 0,50,e come da programma con lo specialista di passare il giorno successivo a 0,75 di zoloft.Sono stata bene fino a mercoledi sera e giovedi e venerdi mi sono risentita di nuovo male (ansia perdita appetito,tensione)ho richiamato il medico e mi ha detto che potrebbe tutto questo essere dovuto dall'aumento del farmaco perche' il corpo si deve assestare al nuovo dosaggio,quindi di riportare lo xanax la sera a 1mg e di non aumentare a 100mg zoloft come avrei dovuto fare esattamente domani,Tutto questo puo' aver senso?Perche' l'aumento mi ha dato noia dopo 4 giorni e non subito?Come si fa ha capire se il peggioramento e' dato dal farmaco o dalla malattia stessa?grazie

[#44] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ancora in linea generale l'unica osservazione da fare è che le dosi di sicurezza per poter poi rendere agevole il resto, compreso il disimpegno dall'ansiolitico, sono mediamente superiori ai 50 mg. Miglioramento e risposta completa sono due cose diverse. In ogni caso dopo 3 settimane in genere è prematura la riduzione dell'ansiolitico perché appena si comincia a stare meglio, ancora si avverte ovviamente sia subito che anche a distanza la riduzione, perché sollecita ancora l'ansia che è appena più in equilibrio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#45] dopo  
Utente 219XXX

Quindi se ho ben capito e' stata la riduzione dello xanax,non l'aumento dello zoloft?Quindi come faccio a capire quando cominciare a toglierlo?E soprattutto come si fa a scalare lo xanax a rilascio prolungato che non esiste in gocce e la dose minima esiste solo a 50mg?grazie

[#46] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il medico decide su quando e come toglierlo, però in linea generale è più agevole farlo dopo qualche tempo che la situazione di fondo va meglio per effetto dell'altra cura, e con dosi medie efficaci. Non è un problema di scalaggio troppo ripido, ma di ciò che si "muove" in risposta a questa riduzione, ovvero l'ansia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#47] dopo  
Utente 219XXX

Quindi se ho ben capito quando comincero' a scalare lo xanax dovessi sentire un aumento dell'ansia vuol dire che ancora l'altra cura non fa il suo effetto?Ma in generale 75mg di zoloft e' una dose media efficace?grazie

[#48] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

può voler dire che l'astinenza anche se minima da ansiolitico si traduce in una ripresa dell'ansia e dell'allarme, cosa che indica un comprenso precario del disturbo d'ansia. In generale 75 mg di zoloft è una dose non sufficiente almeno nella fase iniziale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#49] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno vorrei un parere.Stamani ho dovuto chiamare lo specialista perche' volendo provare a ridurre lo xanax a rp ieri sera a 0,50 ivece che 1 mg stamani alle 5 ero sveglia con l'ansia tanto che ho dovuto prendere uno xanax da 0,25 Mi ha consigliato di passare a 100 di zoloft e cosi ho fatto ma dopo 2 ore ho dovuto richiamarlo ero in forte tensione interna(tremore agitazione)Mi ha detto che riguardando la mia scheda che facendo un paragone con gli altri farmaci che ho preso la dose dello zoloft per me e' 100 quando gli ho chiesto se per caso non fosse il farmaco adatto a me lui mi ha risposto di dare ancora fiducia allo zoloft e di aspettare ancora una settimana 10 giorni prima di decidere di cambiare il farmaco e magari ricominciare con un farmaco gia preso e nel frattempo di non scalare lo xanax nemmeno quello della mattina 0'50 rp a quel punto gli ho chiesto come faccio a sentire il miglioramento della nuova dose fino a che sono coperta dallo xanax?mi ha detto che lo capiro' perche' spariranno i risvegli,la tensione,l'ansia a quel punto si fara' il programma per scalare l'ansiolitico.Lei puo' essere daccordo con tutto cio'?grazie

[#50] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"facendo un paragone con gli altri farmaci che ho preso la dose dello zoloft per me e' 100" Non ho capito che paragone ci sia da fare con farmaci diversi.

Sul resto anziché attendere sta ripetendo gli stessi dubbi. Inoltre non capisco perché tenta delle riduzioni autonomamente, o forse ho capito male. Ha comunque già detto che ci sono problemi a ridurre quel farmaco, e comunque con 0,50 di riduzione il primo giorno sicuramente sente una qualche differenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#51] dopo  
Utente 219XXX

Praticamente stamani il medico a cercato o per lo meno io ho capito cosi',che anche quando mi curavo con elopram per poter trovare miglioramenti sono dovuta ricorrere a 40mg quando la dose indicata e' 20mg quindi penso volesse dire la stessa cosa dello zoloft,se la dose indicata e' 0,50 io ne ho bisogno di 100.Comunque lo xanax e' vero l'ho scalato di mia iniziativa perche' ho paura di abituarmi e di non poterne fare piu' a meno ,ma il medico mi ha spiegato che quando la cura comincera' a funzionare non ci saranno problemi a lasciarlo.Comunque le sembra possibile che oggi solo per un aumento di 0,25 di zoloft sia stata non bene tutto il giorno?Dopo un mese che lo prendo e' normale sentire ancora gli effetti collaterali?I tempi che mi ha dato stamani il medico e cioe' da oggi devo aspettare almeno una settimana massimo 10 giorni per cominciare a stare bene sono reali secondo lei? grazie veramente della sua disponibilita'

[#52] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il medico le ha detto una cosa sensata. E' possibile che finché il suo disturbo non è in equilibrio reagisca a farmaci nuovi o dosi diverse con variazione dei sintomi. I tempi sono anche un po' più lunghi,
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#53] dopo  
Utente 219XXX

Mi scusi Dott Pacini se la disturbo nuovamente vorrei farle alcune domande ho tanti dubbi in testa.Come ben sa' sto assumendo zoloft ormai da 5 settimane e sono passata a 100mg da 1 settimana,a parte il fatto che ancora mi sento come un altalena nel senso un po' su un po' giu,daccordo col medico abbiamo deciso da sabato sera di cominciare a scalare lo xanax quindi sono passata da 1mg rp la sera a 0,75(O,50RP E 0'25 NORMALE)e per il giorno da 0'50rp a 0'25 ma siccome questa dose a rilascio prolungato non esiste divido una pasticca da 0'25 una la mattina e una il pomeriggio.Stamani sentendomi bene ho deciso di non prendere l'ansiolitico,nel pomeriggio mi e' entrato un fortissimo mal di testa e nausea.Avendo il ciclo mestruale ho pensato fosse dovuto a quello quindi ho preso una neo cibalgina.Non solo non mi e' passato ma ho cominciato ad avvertire anche tremore interno forse perche nella pasticca c'e caffeina quindi a quel punto ho deciso di prendere lo xanax 0'25 e piano piano mi e' passato.Dove ho sbagliato ancora,a non prendere quel 12'5 stamani?Lo devo assumere a prescindere anche se mi sento bene?Come si fa a scalare questo benedetto e maledetto xanax?grazie mille

[#54] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Stamani sentendomi bene ho deciso di non prendere l'ansiolitico,"

Gentile utente,

I tanti dubbi la spingono alla ricerca di un controllo immediato, questo può farle fare delle mosse più o meno inopportune, ma il concetto è che ha un medico che la segue, per cui non c'è un controllo da avere su niente, sta seguendo una cura sotto controllo del medico. Il medico non le ha detto che se si sente bene può non prendere questo o quello, le ha indicato la riduzione da fare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#55] dopo  
Utente 219XXX

Non ci siamo Dottore,non ci siamo per niente stamani ho dovuto richiamare il medico, mi sono svegliata stanotte alle 4,30 e non ho chiuso piu' occhio,s0no andata per fare colazione e avevo la nausea oggi tutto il giorno in tensione.Il medico mi ha detto che potrebbe essere ansia generalizzata dovuta dall'assuefazione dello xanax mi ha consigliato per la sera di prendere invece di 0,75 di xanax,0,50 di trittico a rilascio prolungato(perche' dice dovrebbe avere un effetto piu' lungo e piu' sedativo)insieme a 0'25 di xanax.Ho tanta paura che stanotte vada ancora peggio ma devo provare.Lei cosa ne pensa di questa eventuale soluzione?Inoltre ha detto che se va meglio dopo qualche giorno di togliere del tutto lo xanax e passsare a 0,75 di trittico.Ancora grazie

[#56] dopo  
Utente 219XXX

Con questo nuovo dosaggio serale,troppo sedata tutta la mattina rintontita e spossata.Ho richiamato il medico e lui ha detto che e' quasi un bene almeno proviamo stasera a togliere tutto lo xanax e lasciare solo 0'50 di trittico e vedere cosa succede.Mi rendo conto che trovare la giusta misura non e' facile fino a 1 mese fa lo stesso dosaggio di trittico serale mi faceva svegliare con gli attacchi di panico ora troppo sedata,c'e qualcosa che torna secondo lei in tutto questo?grazie

[#57] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Assuefazione allo xanax e ansia generalizzata sono due cose diverse, mi sembra ci sia un po' di confusione. Trittico non è una benzodiazepina e quindi non "copre" astinenze da xanax, è un farmaco utile per i sintomi ansiosi e per il sonno,
Sinceramente il centro del problema sembra ancora il buon compenso del suo disturbo d'ansia di base. Il farmaco di fondo è lo zoloft, da oltre un mese ma da poco a dose potenzialmente efficace, quindi manca ancora un tempo ragionevole per osservare risultati (un mese di dosaggio efficace) e anche la dose può non essere sufficiente. I farmaci collaterali (xanax e trittico) sono un modo per tamponare e migliorare la situazione ma non mi sembrano il centro del problema.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#58] dopo  
Utente 219XXX

Grazie Dottore della risposta ma purtroppo stanotte con la dose di solo trittico 0'50 alle 3,30 attacco di panico forte preso 0'25 di xanax leggermente attenuato tanto che alle sei sentivo mi ritornava ansia forte e ne ho dovuto prendere altro 0'25.Ho chiamato lo specialista che mi ha riconsigliato di riprendere 0'25 di xanax insieme 0'50 di trittico ha detto meglio sedata che con gli attacchi di panico,ma io dottore giuro che non ce la faccio piu' non sono potuta andare nemmeno a lavorare.Ho chiamato il mio medico di famiglia piangendo per chiedere consiglio anche a lui e mi avrebbe consigliato di andare a Pisa perche' secondo lui a questo punto c'e qualcosa che non va nell'antidepressivo mi ha preparato la richiesta e domattina chiamero'.Mi dispiace per lo specialista che mi segue da 15 anni ma sono talmente avvilita che sto perdendo fiducia in tutto.

[#59] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

A me sembra prematuro giudicare una cura, questo sali e scendi con lo xanax come le dicevo non mi sembra fondamentale, mi sembrano risposte di aggiustamento alle sue ansie giorno per giorno, ma non è che questo possa cambiare l'andamento generale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#60] dopo  
Utente 219XXX

Mi scusi la mia ignoranza ma non ho capito tanto bene quel che vuole dire,che forse non ci sono ancora i tempi per stabilire se l'antidepressivo sta coprendo la malattia?Quindi per aspettare questi tempi devo tamponare con lo xanax a dosaggi piu' alti visto con non riesco a dormire nemmeno con 0'75 e il giorno sento proprio il bisogno di prenderlo magari meno dose.Ma dopo dottore si puo' davvero scalarlo senza problemi?Comunque a parte il discorso del panico quando ho fatto cure con citalopram e con fluoxetina mi tornava l'appetito,avevo buon umore e soprattutto non avevo mai preso l'ansiolitico fisso quindi non si era mai posto il problema di dipendenza o assuefazione con zoloft invece continuo a dimagrire perche' non ho mai fame,l'umore e' come l'altalena,piango spesso perche' sono piu' i giorni che sto' male che quelli che sto bene e' per questo che mi vengono i dubbi che non sia l'antidepressivo adatto a me.Mi era stato detto che appena avrebbe fatto effetto l'antidepressivo mi sarei dimenticata di prendere lo xanax,per ora non e' cosi'.possibile che fra 2 settimane possa rivoltarsi il mondo?Scusi il mio scetticismo ma sono proprio giu'.grazie tantissimo per la sua attenzione

[#61] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Mi sembra che stia ripetendo le stesse cose, è concentrato su questi aggiustamenti di dose dell'ansiolitico ma non si capisce perché. In un senso e nell'altro se ne preoccupa troppo e gli attribuisce troppa importanza.
Inoltre è assurdo che poi prenda iniziative se ha ricevuto istruzioni precise.
Il medico giudicherà se dopo un periodo congruo di osservazione questa cura punta nel senso desiderato o no, e se no la cambierà. Non mi sembra che il primo scopo nell'ordine sia togliere lo xanax, se mai prima star bene, senza fretta e se e quando l'antidepressivo farà il suo effetto (l'attesa non è infinita, si tratta di qualche settimana di cura).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#62] dopo  
Utente 219XXX

L'attesa non e'infinita si tratta di qualche settimana di cura,avrebbe un senso se non fosse 5 settimane che sto male.Per me adesso aspettare ancora altre 2 settimane nelle mie condizioni(sono dimagrita 5 kg in un mese adesso peso 48 kg mi sento sempre senza energie, umore a terra)per poi magari sentirmi dire che devo cambiare anche l'antidepressivo...dopo oltre che per gli attacchi di panico mi devano curare anche per la depressione.Comunque lunedi 17 ho l'appuntamento a Pisa e allora ci saranno anche i tempi per fare il bilancio della situazione e sentire anche il parere di altri medici.Scusi se continuo a disturbarla e grazie di tutto

[#63] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sì, può darsi che si debbano cambiare diverse cure prima di approdare ad una soluzione, purtroppo i tempi di azioni sono questi e non sono brevi quanto chiunque sta male vorrebbe.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#64] dopo  
Utente 219XXX

Ok,aspettero'!Se non le dispiace mi farebbe piacere farle sapere gli sviluppi.A presto e molte grazie per la sua grande disponibilita'

[#65] dopo  
Utente 219XXX

Buonasera Dott Pacini oggi sono stata al nuovo consulto medico,hanno confermato il dap,ma mi hanno rivoluzionato tutto cio' che sto assumendo adesso.Via lo zoloft(da 100mg a50mg per una settimana e poi stop)inserendo da domani sera Daparox 1/4 per 4 giorni poi1/2 per 7 giorni dopo per altri 7 giorni 1/2 la sera e 1/2 la mattina fino ad arrivare a 1 capsula la sera e 1/2 la mattina.Non solo, via il trittico la sera ed inserire Gabapentin 100mg per 7 giorni poi 200mg per 10 giorni fino ad arrivare a 300.Lasciare xanax 0,25 la sera ed il giorno al bisogno.Mi e' stato detto che Gabapentin e' uno stabilizzatore dell'umore e la paroxetina aiuta il sonno.Sono molto preoccupata di tutto questo cambiamento anche perche mi e' stato detto che non e' proprio come ricominciare tutto da capo ma comunque dobbiamo aspettare sempre le famose 3 settimane.Le chiedo e' probabile che possa sentire gli effetti collaterali del nuovo farmaco come ho sentito all'inizio dello zoloft?Dopo quasi 2 mesi che assumo zolof t,non e' troppo repentino scalarlo in solo 1 settimana?Ne sentiro' la mancanza ?Ho tanta paura di ritornare come 2 mesi fa.Grazie

[#66] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' molto preoccupato del cambiamento perché è in una condizione di ansia. Non si concentri su domande sul futuro o domande che genericamente hanno come risposta "forse sì, forse no". Dubbi del genere il suo cervello li produce avendone già in partenza la risposta, ma cercandone una più rassicurante. Quel che le serve non è una rassicurazione ma il non averne più così bisogno perché sta meglio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#67] dopo  
Utente 219XXX

Probabilmente ha ragione,ma il tutto e' dato dal fatto che sono stata cosi' male agli inizi della cura che penso sia abbastanza naturale preoccuparsene!Una persona che prova un solo attacco di panico nella vita definisce che sembra di morire,una come me che ci convive da 15 anni che dovrebbe dire allora?Non penso di essere farmaco fobica come sono stata definita ieri perche' in questi anni ho sempre seguito le direttive date dallo specialista ma quando arrivi a un punto che continui a ricaderci cominci a chiederti tante cose e qualche dubbio e paura puo' aumentare.Grazie comunque di tutto il tempo che mi ha dedicato, non la disturbero' ancora.

[#68] dopo  
Utente 219XXX

grazie