x

x

Doc da relazione

Buon giorno, da circa un mese soffro di doc da relazione, esiste qualche farmaco per allentare i miei pensieri ossessivi o dovro' vivere sempre con le mie paure di non amare e che lei non sia la ragazza giusta per me?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Questa categoria diagnostica non esiste. Un DOC è semplicemente un DOC, se così è stato diagnosticato. Se è una auto-diagnosi, "non vale".

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
ALLORA DOTTORE SECONDO LEI CHE PROBLEMI HO? VOLER STARE CON LA MIA RAGAZZA MA AVER CONTINUAMNETE ANSIA E PAURA DI QUESTI PENSIERI CHE MI INVADONO TUTTE LE MIE GIORNATE CAUSANDOMI VOMITO E PROBLEMI NEL FAR TUTTO?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Questa è una domanda diversa. Le sto semplicemente dicendo che non esiste il "DOC da relazione", se è un DOC è un DOC, il contenuto dei pensieri o il fatto che si riferiscano ad una situazione esterna non modifica il DOC come diagnosi.

Ma questa diagnosi è una diagnosi fatta da un medico o è un termine che ha scelto Lei ?
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Questa è una domanda diversa. Le sto semplicemente dicendo che non esiste il "DOC da relazione", se è un DOC è un DOC, il contenuto dei pensieri o il fatto che si riferiscano ad una situazione esterna non modifica il DOC come diagnosi.

Ma questa diagnosi è una diagnosi fatta da un medico o è un termine che ha scelto Lei ?
[#5]
dopo
Utente
Utente
il mio psichiatra mi ha dato questa diagnosi, dottore sto per perdere la mia ragazza perche' domenica gli ho raccontato tutto, come posso procedere? la prego mi aiuti, mi dia qualche consiglio giusto la prego
[#6]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

E' un contenuto comune nel disturbo ossessivo questo che la persona non sia quella giusta, se è bella o brutta, se è quella adatta o meno, di non sapere se si ama più o meno, ma ovviamente i sentimenti non sono prodotto di ragionamento, per cui quando sorgono i dubbi non andrebbero gestiti come fossero problemi a cui trovare una soluzione mediante discussione a tavolino o approfondimenti vari.

Ha in corso una terapia per il DOC ?
[#7]
dopo
Utente
Utente
sto seguendo il mio psichiatra che mi ha ordinato 25 gocce di entact al giorno.
puo' andare come terapia?
[#8]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.2k 888 56
Da quanto tempo assume questa terapia?


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#9]
dopo
Utente
Utente
da circa 1 mese, mi ha detto di salire con il dosaggio finche' i sintomi non passano completamente.
sono tante 20 gocce dottore?
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Un mese è il tempo minimo per vedere qualche cambiamento, e nel disturbo ossessivo la risposta è generalmente più lenta.

"Tante" che significa ? Tante per cosa ? Perché tante e non poche ?
[#11]
dopo
Utente
Utente
per tante dottore intendo che anni indietro con massimo dieci gocce stavo bene...adesso con venti non vedo miglioramenti per cui mi preoccupo anche perche' ho paura che possano farmi male da altre parti.
al massimo a quanto si puo' salire con questi farmaci? quindi prima di vedere effetti consistenti ci vogliono una quarantina di giorni?
[#12]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Se il medico ha prescritto quella dose, perché ritiene che le possa far male ? Non pensa che il medico conosca il dosaggio del farmaco ?

Avete parlato con il suo medico della tempistica. Nel DOC ci vogliono generalmente 4-8 settimane per vedere effetti consistenti, e dosi piene.
[#13]
dopo
Utente
Utente
si credo pienamente che il medico sappia il fatto suo.
Per quanto riguarda la tempistica dottore si ne abbiamo parlato, mi ha detto tre settimane, solo che sono passato da 15 a 20 gocce e il pensiero mi disturba ancora quindi a volte mi prende l'ansia perche' mi chiedo se realmente il mio sia solo un doc o se abbia problemi reali con la mia ragazza.
Anche dal punto di vista sessuale sono bloccato, è una situazione un po' cosi' che mi disturba molto.
Pero' il mio desiderio che viene dal cuore è di stare con la mia ragazza.
Cosa ne pensa dottore?
La ringrazio per la sua disponibilita'.
[#14]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Sono dubbi fomali, prende due cose e le mette in contrapposizione "è A o B ?", ma non è questo il punto. Il DOC si definisce indipednentemente dai problenmi che uno ha o non ha, per cui non sono cose in contrapposizione. Il DOC si cura come DOC. Chi ha DOC per definizione certamente non vive le sue relazioni in maniera serena.
[#15]
dopo
Utente
Utente
scusi dottore ma non ho ben capito , potrebbe usare parole piu' povere? ovvero lei intende dire che il doc mi porta ad avere questi dubbi? pero' e' indipendente dai problemi che uno ha?
cio' non capisco bene. Se puo' magari portarmi un esempio pratico per farmi meglio capire.
[#16]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Ma non avete minimamente parlato di cosa sia il DOC con chi glielo ha indicato come sua diagnosi ?
Il DOC è un disturbo che si esprime con dubbi.
[#17]
dopo
Utente
Utente
no purtroppo non mi ha ben spiegato cosa significava doc.
Mi ha detto solo che ho un doc avendo ragruppato troppi problemi assieme.
Quindi come riusciro' a capire se questi dubbi sono reali,fondati o meno?
[#18]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Un DOC non deriva da problemi esterni, è un disturbo piuttosto comune. La questione medica non è capire se i dubbi siano o meno fondati, il dubbio per definizione è genericamente fondato, altrimenti che dubbio è, ma d'altra parte non è mai fondato nel senso che ci sono elementi tali da far concludere in un senso o in un altro, altrimenti sarebbe la fine del dubbio). Il problema medico è diagnosticare il dubbio ossessivo, che continuerà a vuoto anche su cose che si sono già accertate o escluse. Il problema è come il pensiero nasce e si sviluppa, non se il suo contenuto sia verosimile o assurdo. Per cui non si esce dal dubbio ossessivo facendosi spiegare se è fondato, reale etc. Se ne esce trattando il disturbo ossessivo.
[#19]
dopo
Utente
Utente
ok dottore gentilissimo e chiarissimo, quindi io devo solo curarmi e non prendere decisioni sul lasciare o meno la mia ragazza. Giusto?
La ringrazio di avermi un po' tranquilizzato e la ringrazio dellla sua estrema disponibilita'.
[#20]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.5k 921 271
Gentile utente,

Quando ci si cura per un disturbo è bene rimandare le decisioni sui pensieri che sono creati o influenzati da quel disturbo.