Utente 234XXX
Gentili dottori, finalmente ho deciso di rivolgermi ad uno psichiatra (che è anche uno psicoterapeuta) per risolvere i miei problemi...da 6 anni soffro di emetofobia, alla quale però non ho dato molto peso (perché sostanzialmente stavo bene sia fisicamente che psicologicamente) fino a 3 mesi fa, quando si è aggiunta una forte ansia che in poco tempo ha rovinato la qualità della mia vita...ieri ho avuto la mia prima visita, e il dottore mi ha prescritto mezza compressa di xanax (da 0,50) la mattina e a pranzo e una compressa la sera prima di andare a dormire. Poi ha aggiunto un antidepressivo, il cipralex, una compressa da 10 mg la mattina. Il problema è questo: il cipralex me lo ha dato perché ha detto che è molto efficace nel tenere a bada le fobie, e io soffro di emetofobia, come potete vedere dai miei consulti precedenti. Io voglio guarire, ci mancherebbe, ma subito il mio pensiero è andato agli effetti indesiderati: ho iniziato ad assumerlo oggi e dopo circa 3 ore ho iniziato ad avvertire un senso di nausea che, da buon emetofobico, mi terrorizza...non so se questa nausea sia vera o sia solo suggestione (ho letto un sacco di opinioni su internet di gente che assume questo farmaco), sta di fatto che c'è e ora che ho mangiato una banana pare essersi attenuata....ma se è vera, quanto dura? e poi, si può ridurre il dosaggio di cipralex o 10 mg è la dose minima?
grazie mille per le vostre risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Sì, appena alzato assieme alla mezza compressa di xanax, poi ho fatto colazione subito dopo. Se può interessare, sono un ragazzo di 19 anni. Lo psichiatra ha detto che non era importante se lo assumevo a stomaco vuoto o pieno.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

L'assunzione di cipralex a stomaco vuoto può dare i sintomi che descrive.

L'introduzione del farmaco subito al dosaggio di 10 mg può aumentare i sintomi che lamenta.

10 mg è la dose minima terapeutica per un trattamento efficace, la durata del trattamento è da considerarsi di almeno 18-24 mesi, in accordo con le indicazioni che le potranno essere fornite nel corso dei controlli.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 234XXX

Grazie per la risposta dottore, crede sia il caso di chiamare lo psichiatra e chiedergli se è il caso iniziare con 5mg e poi aumentare a 10mg nel tempo?
Poi, un'altra domanda: posso prendere farmaci tipo il peridon o plasil se nella fase iniziale di cura dovesse persistere questa nausea o hanno qualche interazione con cipralex e xanax?

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
E' sempre utile avere un contatto con lo psichiatra per riferire qualsiasi effetto spiacevole in modo da potergli dare la possibilità di valutare una strategia terapeutica più appropriata al bisogno del momento.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 234XXX

La ringrazio nuovamente dottore...ho seguito il suo consiglio, stamattina ho prima fatto colazione, poi ho preso la cpr di ciraplex e la mezza di xanax, ma nulla...dopo 2 ore mi è venuta questa nausea, quasi improvvisa, dirompente direi...non ho repulsione verso il cibo -e menomale-, ma è una sensazione bruttissima per un emetofobico...nonostante questo voglio andare avanti, però per quanto dura questo sintomo generalmente? Più tardi contatterò il mio psichiatra per chiedergli se è il caso di diminuire a 5mg e poi aumentare a 10mg, sempre che questa diminuzione improvvisa, dopo 2 giorni che ho iniziato il trattamento, non sia dannosa...Lei potrebbe per caso dirmi (se non ho male interpretato la sua precedente risposta) se assumere un farmaco tipo il peridon o il plasil o qualcun altro la mattina possa alleviare il disturbo finché non sparisce (sempre che non ci siano interazioni)?
Di nuovo grazie per la pazienza e la disponibilità che avete verso di noi.

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Di fatto non vi è indicazione ai farmaci che scrive in quanto il problema non è una ridotta motilità ma l'iperacidità.

Ha provato a mangiare qualcosa quando sente dolore?
Sa di avere disturbi allo stomaco?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 234XXX

Soffro di una esofagite da refluso di grado minimo (mi pare si dica grado A), ma che ho trattato con lucen per 2 mesi su prescrizione medica (1 crp al mattino)...ma tutti i dottori che mi hanno visitato (lo stesso gastroentereologo) hanno detto che la mia nausea è solo ansiosa, perché il livello di esofagite è davvero basso, quasi inesistente...insomma, è l'ansia che mi fa ingigantire tutto, assieme alla mia emetofobia.

[#9]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il reflusso ed il sintomo che descrive dopo l'assunzione del farmaco sono due cose diffeerenti.

Ha provato a mangiare qualcosa quando le viene dolore allo stomaco dopo due ore?
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#10] dopo  
Utente 234XXX

Non è proprio un dolore, quanto una sensazione di nausea vera e propria...Comunque sì, ho provato a mangiare cibi tipo una banana oppure qualcosa di secco (la crosta del pane, frise di orzo etc) che senza dubbio attenuano, ma non fanno passare il sintomo che ho.

[#11]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Può essere dovuto all'iperacidità che il farmaco può provocare nel primo periodo di trattamento.

Siccome già soffre di una patologia gastrica può avere una predisposizione maggiore a sviluppare iperacidità gastrica se stimolato.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#12] dopo  
Utente 234XXX

Poco fa ho avuto una scarica diarroica e sento ancora l'intestino brontolare, nonostante non abbia mangiato nulla di pesante o "dannoso"...può essere il cipralex?

[#13] dopo  
Utente 234XXX

Ho contattato il mio psichiatra, ha detto che per la prima decina di giorni sono sintomi normali, ha detto che è meglio resistere senza assumere farmaci perché poi passerà...Io ci credo, ma ho comunque paura...Poi un'altra domanda: oggi mi sono alzato con un senso di agitazione e con disturbi alla vista, come se i miei occhi si incrociassero, nonostante non abbia saltato la dose di cipralex e la mezza cp di xanax...possibile che debba sopportare questo calvario? Sono ancora al quarto giorno e gli effetti collaterali vanno via via peggiorando. Volevo chiedere poi come mai si abbina ansiolitico più antidepressivo nella fase iniziale? E sarà così anche quando dovrò scalare?

[#14] dopo  
Utente 234XXX

Scusi dottor Ruggiero se sono insistente, ma vorrei delle rassicurazioni soprattutto sulle ultime domande...negli ultimi giorni sono stato benissimo, di buon umore, con voglia di uscire e di vivere (sensazione che da mesi non provavo più) però oggi mi sono alzato nuovamente agitato e questo stato mi ha provocato nuovamente un senso di nausea che non vuole passare...nemmeno l'uscire fuori in giro sembra farlo passare, non riesco a distrarmi, e ho paura. Oggi sono andato dal mio medico di base per fargli vedere le mie analisi del sangue e gli ho detto di questi sintomi, lui ha detto che è normale e che devo resistere, ma quando sto così è dura...la domanda è: posso aiutarmi con qualche farmaco anti-nausea o ci sono delle interazioni con xanax e cipralex?
Grazie ancora dottor Ruggiero.

[#15]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Tutto quanto descritto è da considerarsi nella norma del trattamento.

Il motivo per cui si associa l'ansiolitico è per ridurre i sontomi dell'inizio terapia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#16] dopo  
Utente 234XXX

Grazie, ma l'ansiolitico dovrebbe ridurre anche la nausea? No, perché tutto ieri sono stato agitato e a cena (con altre persone) sono stato male, una nausea impressionante, forse legata all'ansia, non lo so più che pensare...Oggi è il settimo giorno dacché ho iniziato la cura, può essere lo xanax stia iniziando a fare meno effetto per assuefazione?
Grazie ancora

[#17] dopo  
Utente 234XXX

Il mio psichiatra purtroppo non risponde, chiedo a voi sperando di poterlo contattare perché è urgente...oggi sono uscito per assistere a delle prove per uno spettacolo (eravamo io e 3 altre persone che io già conoscevo)...che dire, inizio ad avvertire una nausea assurda, lo stomaco si gonfia d'aria; torno a casa e riesco a fare un rutto "pieno" d'aria (scusate l'argomento, ma l'ansia la somatizzo così)...da allora, nonostante la mezza cp di xanax dopo pranzo, ho avuto un senso di agitazione che mai avevo provato prima: cioè, oltre alla nausea abbastanza forte che non so più se sia dovuta all'ansia o alla terapia o a entrambe, per circa un'ora ho avuto un'agitazione, una paura immotivata addosso che mi ha impedito di lavorare al meglio...Può essere l'effetto di rimbalzo del cipralex? Non ero mai stato così agitato e spaventato...