Utente 215XXX
Buongiorno dottori
sono una ragazza di 32 anni ammalata da 12 di disturbo ossessivo compulsivo;vorrei solamente un'informazione:la paroxetina fa ingrassare?
Ho provato tutti i farmaci,ma con scarso risultato e mi è stato proposto dal mio psichiatra il daparox compresse,ma mi ha avvertito che fa ingrassare.
Io sono molto attenta alla linea e non vorrei metterla a repentaglio,visto che mi è stato detto che fa aumentare di molto il peso corporeo e non di 2 o 3 chili.
Ringrazio anticipatamente i medici che mi daranno un loro parere.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

L'aumento di peso è un effetto collaterale possibile non solo della paroxetina ma anche di altri farmaci.

In questo momento, è probabile che sia meno utile pensare al disturbo ossessivo che al controllo del peso, che potrebbe essere anche uno dei sintomi del suo disturbo psichiatrico.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 215XXX

Dopo tanti anni di cura lo so che la maggior parte di psicofarmaci può influire sull'aumento di peso...ma visto che mi è stato detto che proprio con la paroxetina c'è la possibilità che possa prendere anche 8 kg volevo sentire un'altro parere di un esperto.Il mio psichiatra infatti me l'ha sconsigliata proprio per questo motivo,ma visto che ho provato tutti i farmaci per il mio disturbo(zoloft,prozac,fevarin,cipralex,efexor,anafranil) ma purtroppo con scarsi risultati,volevo sapere da lei se è vero che si può aumentare di tanti chili.Sicuramente la salute è molto più importante,ma vorrei almeno sentire un suo parere per sapere in partenza a cosa vado in contro.
In ogni modo il mio peso per fortuna non rientra nei miei disturbi ossessivi,ma essendo una donna cerco comunque di tenermi in forma.
La ringrazio e spero di ricevere una sua risposta più dettagliata in merito alla paroxetina in modo da valutarne la possibile futura assunzione.Aspetto una sua gentile risposta.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

partendo dal fatto che lei attualmente risulta essere sottopeso.

Non vi è allo stato attuale la possibilità di previsione dell'aumento di peso che le potrà capitare con la paroxetina.

Potrebbe aumentare di mezzo chilo, come potrebbe aumentare di 8, come anche di 20kg, ma potrebbe anche non aumentare di un etto dopo l'assunzione del farmaco.

L'aumento di peso è possibile ma non è detto che possa accadere.

In ogni caso, non può stabilire lei se assumere o meno il farmaco prescritto solo per un possibile effetto collaterale.

Detto questo, sarebbe il caso che specifichi i dosaggi di assunzione dei farmaci fino ad oggi, in quanto tra quelli che ha scritto ve ne sono alcuni (se non tutti) che possono determinare aumento di peso quasi quanto alla paroxetina.

E' probabile che se non ha avuto tale effetto collaterale possano non essere stati raggiunti i dosaggi terapeutici previsti per il suo disturbo.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente 215XXX

La ringrazio per la sua cordiale risposta.
Sicuramente non posso decidere io che cura farmacologica intraprendere,questo spetta sempre allo psichiatra;ma visto che è stato proprio lui a sconsigliarmelo per il motivo suddetto,e volendo guarire a tutti i costi dopo tanti anni,avrei provato anche questa strada.
Purtroppo a molti farmaci per il disturbo ossessivo compulsivo risulto intollerante:L'anafranil è stato sicuramente il peggiore,sospeso dopo 2 mesi di trattamento perchè a causa delle vertigini e grosso malessere non riuscivo nemmeno a stare in piedi.Con le Fevarin purtroppo avevo dei gran giramenti di testa e malessere molto intenso che non mi permetteva nemmeno di lavorare;con il Prozac stesso discorso.
Il Cipralex a 35 gocce al giorno non mi dava nessuna controindicazione fisica,ma purtroppo le ossessioni invece di passare aumentavano sempre più...praticamente dopo 4 mesi di trattamento ero peggiorata molto.
Infine l'unico farmaco con cui ho fatto dei miglioramenti è lo zoloft il quale non mi dà nessun effetto collaterale per fortuna,ma neanche a dosaggi molto elevati(4 pastiglie al giorno di 100mg) mi hanno tolto definitivamente le ossessioni.
Il mio psichiatra allora come ultima modifica mi ha lasciato 2 zoloft al mattino e all'ora di pranzo 150mg di efexor capsule a rilascio prolungato che sto assumendo da 1 mese circa.
Questa è la mia storia farmacologica...ed è per questo che le domandavo della paroxetina,perchè anche se con questo trattamento che sto assumendo ora non avrò risultati,a detta del mio psichiatra,non ci sono altre soluzioni.Nonostante questo lui mi sconsiglia la paroxetina per i suddetti motivi citati sopra.
Lo so benissimo che i farmaci purtroppo alle volte non guariscono del tutto,e dovrebbero essere accompagnati dalla TCC,ma economicamente non posso proprio permettermela a causa della mia disoccupazione.
Il mio più grande sogno è guarire da questa malattia,che ti intrappola nel suo circolo vizioso....ma alle volte mi perdo davvero d'animo,sono stanca e stremata.
Mi scuso nel avermi dilungato così a lungo,ma almeno ora può capire la mia storia e le mie domande.
Ancora grazie di cuore.

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

per quanto i trattamenti possano non portare ad una risoluzione completa della sintomatologia.

Se le ossessioni non sono particolarmente invalidanti, si potrebbe pensare di non fare ulteriori variazioni di farmaco piuttosto che continuare con i tentativi di variazione.

Oltretutto, c'è da considerare che, ad oggi, i tentativi per la riduzione dei sintomi sono stati portati solo sull'uso di antidepressivi, certamente indicati per il disturbo, mentre sarebbe possibile ipotizzare l'utilizzo anche di altre classi per raggiungere il compenso sperato.

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#6] dopo  
Utente 215XXX

Quali altre classi di medicine possono curare il disturbo ossessivo compulsivo?
le chiedo ciò perchè non ne so niente in merito.
Il mio psichiatra ha detto che i farmaci per il mio disturbo gli ho provati quasi tutti,per questo glie lo chiedo.

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Non ha provato tutte le classi, se sono questi i farmaci che ha scritto.

Le altre classi non hanno indicazione nel DOC ma la associazione farmacologica può portare ad una riduzione dei sintomi.

Ovviamente, la terapia è personalizzata e per lei il ragionamento potrebbe non essere applicabile.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#8] dopo  
Utente 215XXX

La ringrazio per le sue risposte;ne parlerò quindi con il mio psichiatra.
La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.
Cordiali saluti.