Depressione ansiosa ed effetti collaterali farmaci

Salve, mia moglie (35 anni) soffre di depressione ansiosa da 2 anni con periodi di miglioramento e ricadute. Forse perchè le terapie farmacologiche non sono state quelle più adatte o perchè interrotte prematuramente a causa di totale calo della libido e anorgasmia. L'anno scorso è stato tentato x 3 mesi il valdoxan, senza successo sulla depressione. Dal 5/2011 ha sostituito il valdoxan con 10 gocce di laroxyl. Tutto è andato bene fino a Febbraio 2012 quando i sintomi della depressione sono ricomparsi, nonostante il mantenimento delle 10 gocce. Abbandono del laroxyl e introduzione di 30 mg di mirtazapina x 1 mese(5/2012), portata per la successiva(quinta) settimana a 45 mg. In queste 5 settimane la terapia è stata coadiuvata da xanax 2mg a rilascio prolungato e al bisogno 1 cp di tavor oro. Purtroppo la maggior parte dei giorni mia moglie stava molto male, soprattutto ansia , agitazione ed anche spesso tristezza. Ma in tutto questo i problemi sulla sfera sessuale sono tornati in maniera assoluta, probabilmente a causa degli ansiolitici. Disastro assoluto! A questo punto da 3 giorni lo psichiatra ha cambiato il farmaco: al momento la mirtazapina e' passata nuovamente a 30mg (in futuro ha intenzione di eliminarla) e ha aggiunto efexor (vuole arrivare ad una dose di 225 mg...). Questo tipo di farmaco porta anchesso problemi di anorgasmia e di calo della libido, disperazione. Quindi anche se dovesse fare effetto sulla depressione e sull'anzia e quindi eliminare gli ansiolitici (che attualmente interferiscono in maniera assoluta con la nostra vita di coppia) gli effetti collaterali sulla sfera sessuale continueranno con moltissima provabilità.
Sono mesi che cerco su internet articoli e lavori scientifici su questo problema, per capire, cercare soluzioni... disperatamente.
In sintesi, ho trovato 2 possibili speranze :
Integratore naturale composto da: Maca Peruviana, Damiana, Eleuterococco, Equiseto, Tribulus Terrestris. Il principio di funzionamento dovrebbe essere l'alto contenuto di L-Dopa ...
Ciò che vi chiedo è se questo integratore è compatibile con la cura farmacologica in atto, perchè se così , non appena si sentirà meglio dal punto di vista depressione...vorremmo tentare.
Un'altra possibile speranza è l'assunzione di ciproeptadina, 1 ora prima del rapporto. Dovrebbe antagonizzare il 5HT2 (responsabile del problema)...
Anche in questo caso vi chiedo se è una strada che possiamo tentare in sicurezza.
Ne ho già parlato con lo psichiatra curante, che non ha nulla in contrario sulla ciproeptadina , ma non mi ha dato nessuna risposta sull'integratore... Che io invece considero il primo candidato a poter risolvere il problema....
Avevo proposto di tentare l'aggiunta di valdoxan (ricordo che ebbe un effetto estremamente stimolante sulla sfera sessuale, anche se inefficace sulla depressione!) per cercare di arginare gli effetti collaterali degli altri farmaci,ma lui non è daccordo. Che ne pensate?
Grazie 1000
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Non è in grado di utilizzare le informazioni reperite su internet per fare scelte terapeutiche. Non deve proporre al medico di variare le cure. Non è che il medico "non è d'accordo"; è che il problema non si deve porre in questi termini, la proposta la fa il medico.

Ha provato tre cure, se non funzionano ne sono disponibili altre. Nel caso della depressione ricorrente, speciamente se l'effetto delle cure antidepressive non è neutro ma "agitante", è bene accertare se si tratti di una forma appartenente alla gamma dei disturbi bipolari, il che condizionerebbe le scelte terapetiche verso altre categorie di medicinali.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto