panico

Ieri sera, discutendo animatamente con un mio amico, ad un certo punto ho avuto una specie di crisi di panico. Lui si è accorto della mia confusione mentale. Avevo una percezione distorta della realtà, e mentre mi parlava è come se non lo riconoscessi, anzi lo vedevo come un'entità maligna. Poi il panico, mi sono convinto di essere morto e di trovarmi in purgatorio. A quel punto mi ha riportato a casa, dove per la stanchezza accumulata ho dormito fino al pomeriggio.
Questi sintomi sono scomparsi con il riposo, anche se oggi sono molto stanco.
Ho fatto qualche ricerca in internet e volevo chiedere se potrebbe trattarsi di sindrome di cotard associata a disturbo bipolare?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 40.8k 992 63
Un unico episodio non è indicativo di nulla.

Eviti di navigare in internet per cercare diagnosi a caso.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2.5k 36 2
Gentile utente,

concordo con il collega.

Solamente se, malauguratamente, si dovessero presentare altri episodi simili si rivolga in prima battuta al medico di base.

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto