Utente cancellato
Salve! Un'amica carissima che vorrei tanto poter aiutare dandole qualche consiglio è in cura presso uno psichiatra per disturbi d'ansia attacchi di panico e depressione
Sta assumendo da 14 anni Paroxetina (Dropaxin) e Fluoxetina (Prozac) in dosi rispettivamente di 40 mg per dropaxin 20 mg per prozac. Ma io mi chiedo non essendo esperto in materia, che senso ha usare due tipi di farmaci appartenenti allo stesso gruppo?

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe chiederselo anche lo specialista della sua amica. Potrebbe essere la buona occasione per chiedere un secondo parere.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
281959

dal 2013
Grazie dottore cercherò di farlo presente anche se non sarà facile!
Un'altra cosa le chiedo gentilmente che effetti negativi possono avere essendo co-somministrati? I semplici effetti collaterali abbastanza simili direi oppure possono esserci complicanze peggiori?
Nell'attesa di una risposta la ringrazio anticipatamente e colgo l'occasione di porgerle i più distinti saluti e un augurio di Buone Feste

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
Se sta assumendo da 14 anni questi due farmaci non credo che abbia avuto effetti avversi rilevanti. Dal punto di vista farmacologico non sarebbe utile usare due molecole con lo stesso meccanismo d'azione perché senza avere significativi aumenti di efficacia, si rischia invece di aumentare gli effetti collaterali tipici delle due molecole.. Se il suo medico ha usato i due farmaci per 14 anni, dubito che adesso potrebbe cambiare idea. Lei la pensa diversamente?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
281959

dal 2013
Intanto mi scuso per il tipo di farmaci che avevo descritto in precedenza, non sono reali, ma mi era stato detto erroneamente dalla mia amica che erano quelli.Precedentemente era in cura suppongo per un disturbo bipolare (ma come ho detto in precedenza non sono esperto in materia e non ne ho idea) con Lamictal e Prozac ora sostituito da Dropaxin perchè meglio tollerato. Supponendo che la cura con i farmaci sia anche esatta
Che comportamento devo tenere quando è in stato maniacale e quando in quello depressivo? Ora è in uno stato depressivo vorrei tanto poterla aiutare, anticipatamente grazie
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Può trovare approfondimenti sul disturbo bipolare sullo specifico canale tematico:
https://www.medicitalia.it/salute/psichiatria/51-disturbo-bipolare.html

Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#6] dopo  
281959

dal 2013
Grazie del consulto. Ottimo direi.
Potrebbe essere utile far leggere al paziente la pagina web che mi ha indicato? O sarebbe meglio che cercassi di contattare prima il suo specialista per discutere sul comportamento che, come amico,(o partner fino a pochi mesi fà) dovrei avere nei suoi confronti?

[#7]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Lo specialista non é tenuto a parlare con un estraneo, per motivi legati alla privacy. Il canale che le ho allegato é concepito per essere letto e fruito da tutti i non addetti ai lavori, pazienti e familiari compresi.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#8]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente

Non mi pare possibile che un paziente con diagnosi di disturbo bipolare possa essere trattato con due antidepressivi contemporaneamente.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#9] dopo  
281959

dal 2013
Come ho detto in precedenza non sò ancora di preciso di quale disturbo soffra la mia amica, o partner, o ex partner, sinceramente non sò più a cosa pensare, a parte che le voglio un bene immenso. Mi sono basato solamente su poche nozioni apprese sui portali di medicina basandomi sui suoi comportamenti,non mi permetterei mai,e per nessun motivo di fare una diagnosi. Allora mi stà dicendo che Lamictal e Dropaxin sono due antidepressivi? Di quale disturbo potebbe soffrire allora? Consideri che qualche mese fà era in uno stato abbastanza normale,libido presente,euforia, voglia di fare, voglia di uscire, mentre ora è molto chiusa in sè stessa, sempre stanca, poca o nessuna voglia di uscire libido quasi assente, e non sopporta certe persone sopratutto quelle che conosche a parte alcune amiche molto strette. Mentre con mè la cosa è diversa dice di farmi una mai vita ma nello stesso tempo continua a cercarmi piuttosto spesso e volermi vedere
Vorrei solamente poterla aiutare cercando di mantenere un certo tipo di comportamento nei suoi confronti.
Che ne sò, quando e in euforia come mi devo comportare? Anche se è decisamente molto più semplice.
E quando è in depressione? Devo cercare il confronto o assecondarla in tutto?
Non è semplice per mè, ma direi che ho un ottimo self control
Se potete darmi qualche consiglio,ben volentieri. Grazie
Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se è amica, partner o ex partner forse si sta facendo dei fatti non propriamente suoi...

Potrebbe non avere requisiti per potersi interessare di tali fatti, forse dovrebbe chiederli alla diretta interessata.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#11] dopo  
281959

dal 2013
Immaginavo una risposta del genere.
Cordiali saluti

[#12] dopo  
281959

dal 2013
Non conoscendomi,sicuramente non le dò torto sul fatto di pensare che mi stò facendo dei fatti non propriamente miei. E certamente chiederò approfondimenti alla diretta interessata, che già sà che sto chiedendo consulti su questo portale, e accetterà di approfondire visto che mai nessuno, genitori, (separati) fratelli, ex compagni, e amche comprese, non si sono mai posti il problema di poter in qualche modo migliorare la situazione. Un ultima cosa mi permetto di chiedervi, se è possibile, posso permettermi di consigliargli oltre alla cura farmacologica dal suo specialista (che vede ben poco, ogni tre mesi!) un affiancamento con sedute di psicoterapia? Mi stà veramente a cuore questa persona.
Grazie

[#13]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Non essendo medico non può consigliare trattamenti di qualsiasi tipo la cui congruità saranno già stati valutati dal curante.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#14]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
La psicoterapia é un trattamento, al pari di quello farmacologico, ossia ha le sue indicazioni e non é applicabile o utile per tutti, Indistintamente. É per questo che la possibilità di affiancare un percorso psicoterapico deve essere valutata dallo specialista, così come questi valuta il tipo di terapia farmacologica. Quindi, in linea generale la psicoterapia può essere utile, ma va valutata la reale utilità per ogni singolo paziente, in base a diversi fattori che lo specialista é in grado di ponderare.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#15] dopo  
281959

dal 2013
Salve Tornando sul discorso della mia carissima amica che mi ha confessato di essere bipolare, ma non in forma molto grave..Ho notato spesso un cambiamento di umore quando esce con un'amica anch'essa bipolare ma molto più grave, infatti ha avuto problemi sul lavoro, spese eccessive, problemi legali, ecc.ecc.
Volevo chiedere, questa amicizia può in qualche modo peggiorare la sua condizione? Tenendo conto che è la sua miglior amica e ora è in fase maniacale, mentre la mia amica in fase depressiva.

[#16] dopo  
281959

dal 2013
Chiedere qualche informazione non credo sia un volersi fare dei fatti non propriamente miei,vorrei solo cercare di capire cosa potrebbe essere,o non essere controproducente per chi soffre di questo disturbo.
Ma se ritenete che non debba interessarmi di queste cose vi chiedo scusa del disturbo che vi ho dato.
Cordiali saluti