Utente 412XXX
Gentilissimi Dottori, a seguito disturbi del sonno, ipersonnia di giorno e difficoltà ad addormentarmi di notte, ho anche altri problemi endocrinoligici e gastroenterici, consultabili dalle mie precedenti consultazioni, in giugno, l anno scorso, decido di rivolgermi ad uno psichiatra, ke dopo attenta valutazione,mi diagnostica " disturbo di somatizzazione" e mi prescrive Prozac , e tavor, non ho neanche il tempo di comprarli che nello stesso giorno avevo prenotata la visita endocrinologica nella quale il medico mi vieta di assumere per 2 mesi qualunque farmaco che potrebbe compromettere il wash out ormonale che decise di farmi effettuare, mi disse solo che potevo usare Tavor.Decisi di ascoltarlo.A wash out ( eutirox- testosterone) concluso lui stesso mi mando nello psichiatra del reparto ( ne concluse : disturbo della somatizzazione)mi prescrisse Cipralex 10mg per 5 giorni e poi 20 mg ..Dal secondo giorno accusai acufeni bilaterali. Dopo 45 gg gli aucufeni nn erano passati e tornai a visita e lui stesso mi tolse il cipralex anche se stavo meglio e mi diede trittico 25mg , l ho preso e dopo 3 giorni l ho sospeso perche mi dava incubi insonnia nausea tremenda, nel frattempo iniziarono vertigini e conati di vomito non capisco se è stata la sospenzione di cipralex, cmq ancora oggi dopo 20 giorni di sopensione ho tinnito e sensazione di nausea...cmq il medico ieri sera mi prescrive Fevarin 50 prazene 20 la sera xanax 1/2cps da 0.25 matt e pom, e prima di pranzo deniban... che ne pensate degli acufeni, che sono iniziati col cipralex e alla sua sopsensione sono notevolmente aumentati? perche per la stessa patologia un medico decide il fevarin e uno il prozac , ke pur essendo della stessa categoria , cmq si comportano in modo differente3? ho 2 prescrizioni, quindi, 1 di Prozac 10 e tavor, e un altra di Fevarin50 xanax , prazene e deniban. Ho stima in tutt e 2 i medici...quale per il disturbo di somatiziazione consigliereste ai vostri pazienti ?sono una persona che tende a procrastinare quasi tutto, a volte ho sensi di colpa che non mi fanno prendere decisini nella mia vita, l ambiente familiare condizione il mio umore, sono can che abbaia e non morde... vi prego di schiarirmi le idee.. Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

I medicinali sono tutte possibili opzioni. L'unica distinzione diagnostica va fatta tra ipocondria, panico, dag e doc. Il disturbo di somatitzzazione è un'entità che non corrisponde ai sintomi somatoformi prevalenti in un disturbo di altri tipo, è un disturbo che riguarda le modalità di espressione del malessere. Il termine "somatizzazione" si usa purtroppo per indicare situazioni diverse tra di loro.

L'acufene non sembra aver rapporto con il "metti o leva" del farmaco in questione, è possibile che sia semplicemente uno dei sintomi del disturbo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Gentilissimo Dr Pacini, la ringrazio per la sua celere e dettagliata risposta. Ho avuto modo di leggere molti suoi commenti e articoli, e sono rimasto affascinato dal suo modo scientifico e umano di operare, spiegare e capire i disaggi altrui; ci tengo a dirlo perchè, ogni qualvolta ho cercato informazioni su internet, che riguardano la sua branca medica, le sue risposte sono quelle che prendo come "bibbia" e per la prima volta di risposte ne ho ricevuta 1 anch io, che mi sta facendo riflettere. Le dico un paio di informazioni su di me , le prime che mi vengono in mente, magari risultano utili:
ho un eccessivo controllo estetico del mio corpo ( grasso addominale, nevi, battiti cardiaci, muscoli etc,),
la mia condizione di malessere si è aggravata nell aprile dell anno scorso quando a seguito visita dermatologica il medico mi ha controllato un nevo ( ne ho tanti) e mi disse di asportarlo in giornata stessa, poichè se non era un nevo melanocitico era un melanoma! alchè mi prese un colpo perche dovetti aspettare l esame istologico per 2 settimane, nelle quali ho vissuto nel terrore,,,
Non soffro di attacchi di panico,
uscire e bere 2 birre max 3 ogni sera è ormai un rito, mi rilassa e mi rende più attivo l eloquio e la mia personale espressione di natura solare (disinibizione)
ho spesso sensi di colpa verso i miei cari dopo anche un semplice diverbio
ho paura di essere abbandonato dalla mia compagna dopo una diatriba anche banale e innoqua, a prescindere se io abbia ragione o torto cerco sempre di rimediare per paura e tutto ciò prima mi rassicura e dopo mi butta giù...
Mi scusi, ma prima ho dimenticato a dirle che la terapia che mi fu prescritta con prozac e tavor,(mai assunta) la sera prevedeva anche l utilizzo di depamide, chiesi il perkè allo Psichiatra incuriosito dal perchè dello stabilizzante dell umore, e mi rispose che era stato prescritto solo per dormire meglio e abbassare le benzo... non per diagnosi di dist. bipolare....che ne pensa dottore....Grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"ho un eccessivo controllo estetico del mio corpo ( grasso addominale, nevi, battiti cardiaci, muscoli etc,),"

Questo aspetto si poteva intuire. La cura che ha ricevuto in effetti non è strana, perché questo aspetto ansioso predominante almeno come presentazione, unito all'uso disinibente abituale di alcol è indicativo di una sindrome dello spettro bipolare II (per cui torna la presenza di uno stabilizzatore, in teoria anche da solo). Non saprei se il medico fece questa diagnosi ma preferì non esplicitarla, può darsi (come può darsi che quelle funzioni, dormire meglio o ridurre le benzodiazepine, che teoricamente non richiedono per forza un farmaco tipo depamide, siano elementi su cui il medico riteneva di usare il depamide perché, anche senza definire la diagnosi, li aveva riferiti a qualcosa di umorale).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 412XXX

Grazie gentilissimo Dr Pacini, volevo dirle che la prossima settimana sarò ricoverato in endocrinologia e il medico endo mi ha detto di iniziare le cure solo dopo la dimissione per evitare che i farmaci possano interferire sui dosaggi ormonali, volevo aggiungere che da una rnm della sella turcica emerge:
RM SELLA TURCICA SENZA E CON M.D.C.
sono state eseguite sezioni sul piano sagittale e coronale.
Le immagini sono state ottenute con tecnica di Spini-echo, T1 e T2.
L’ esame è stato completato anche dopo introduzione endovena del mezzo di contrasto e con sequenze dinamiche per lo studio della ghiandola ipofisaria.
Sella turcica ampia con habitus particolarmente ristretto, la lamina quadrilatera è particolarmente sviluppata e obliqua verso l’ avanti e determina una compressione della porzione posteriore del peduncolo ipofisario.
La ghiandola ipofisaria riempie completamente la cavità sellare.
Neuro-ipofisi particolarmente sviluppata.
Profilo superiore della ghiandola ipofisaria sostanzialmente rettilineo.
Regolare il pavimento sellare.
Non si osservano aree di alterato segnale a carico della ghiandola ipofisaria né prima e né dopo somministrazione endovena di gadolino.
Quindi emerge una ghiandola un po grossa, il peduncolo ipofisario strozzato (detto alla povera)
Lo psichiatra che mi prescrisse Prozac e Depamide, appena lesse questo referto mi incominciò a parlare di Pineale e possibili cause di comportamenti umorali e intelligenza emotiva derivanti da essa (mi ha fatto sentire quasi paranormale),mi disse che secondo lui, dai precedenti colloqui io sono una persona molto intelligente e ciò mi provoca problemi etc... secondo lui ci sono studi che attestano l importanza dell ipofisi nel comportamento e nella psiche.
Io ho piu fiducia nel medico che mi scrisse Prozac e depamide, molti miei sintomi mi portano a pensare ciò che mi ha detto lei, che potrebbe trattarsi di db 2, ho passato un inverno con ipersonnia diurna pazzesca e poi periodi "normali" e poi periodi di forte irritabilità, perdo e acquisto 8 kg come se nulla fosse, a volte ho un iper produzione di idee e alla fine non ne concludo nemmeno una,poi mi scoraggio e passo periodi in preda all anedonia , sono fortemente eclettico,etc.... Vorrei scegliere il medico (prozac depamide) ma è in libera professione e mi costa 80 euro a sett e io attualmente sono disoccupato, l altro mi dice solo che sono ipocondriaco e mi prescrive fevarin e amisulpride che tra l altro puo provocare innalzamento della prolattina e io che ho disfunzioni sessuali e testo basso non è un toccasana(prima del fevarin mi aveva prescritto trittico50 che dopo 5 assunzioni ho accantonato perchè mi causava incubi risvegli e insonnia, lo so è strano)...so cmq che esiste il bupropione che non crea problemi sex e viene soventemente usato nel db2.. mi dica qualcosa dottore per favore, non so che fare... (mi è sembrato che lei avvalorasse la tesi del medico a pagamento ma non visitandomi di persona ovviamente non può esprimersi) scusi il linguaggio scorrile.....Grazie

[#5] dopo  
Utente 412XXX

...aggiungo altre notizie a random: abbuffate conpulsive, inizio a mangiare e non mi fermo più ,vado oltre la sazietà,ceno, esco vado al bar e mangio 3 pizze e porto a casa 2 cioccolari e poi apro il frigo e qualcos altro lo incurgito, e poi mi dico che nn devo farlo più...( inizio a sudate fino ad avere i capelli bagnati come dopo uno shampoo) e per vergogna nascondo "le prove"...mi sento uno stupido!vivo di sensi di colpa,a volte nn ho la forza di fare nulla e la giornata mi passa fatta di soli pensieri di grandi cose che postdato all infinito...sn giocherellone nonostante sono giù di umore...ho una gran confusione..."quando sono tranquillo mi innervosisco" ho un forte vizio( tossicodipendenza ) da tabacco ,fumo e nn mi sazia mai pur nn volendo.. Mia madre mi diceva :tu o ridi o piangi.sono capace di litigare e usare parole pesanti e poi sorridere e recuperare...grazie ancora per l ascolto, mi piacerebbe avere quante piu dritte possibili...grazie dottore

[#6] dopo  
Utente 412XXX

Aggiungo ancora: fino a 15 anni era un ragazzo modello: a scuola dalla Prima elemtare alla prima superiore sempre Ottimo, chiedevo alla maestra ulteriori spiegazioni solo per sentirmi uguale agli altri( avevo già capito la lesione prima ke la spiegasse).poi diventai ribelle (anke filosoficamente) e andavo male a scuola qualke bicchiere di alcolici, etc...mi piaceva disegnare il volto di un uomo che per metà era coi capelli lunghi orecchino grande barba "di un mese" una canna in bocca okkiaie volto vissuto,e per metá curato sguardo sveglio virile ...oggi a volte sento che sia giusto farmi una famiglia,figli,lavoro regolare e faticoso e altri periodi mi sento libero e sogno un lavoro ke mi dia molte soddisfazioni, viaggiare e nn avere vincoli...grazie ancora...

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Quindi un altro medico aveva fatto diagnosi di db2 e segnato prozac e depamide ? La cosa tornerebbe con l'altra parte della sua storia, quella che ha riferito adesso a proposito delle sue diverse fasi nella vita. Gli aspetti ossessivi, specialmente quelli rivolti al corpo, non sono sempre facilmente curabili anche perché nel db non è sempre consigliabile usare antidepressivi a dosi piene.

L'ipofisi è una parte del cervello, che abbia a che vedere con le funzioni del cervello è vero. Non è però la pineale, quella è un'altra ghiandola.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it