Utente
Salve sono un ragazzo di 26 anni. Soffro da quasi due anni di agorafobia (credo) o fobia sociale. Dico credo perchè neppure lo psichiatra che mi segue (per così dire) si è espresso inj modo chiaro sulla mia diagnosi. Io sono sempre stato ansioso e ho sofferto di attacchi di panico (in realtà ne ho avuti solo 2 in vita mia di quelli veri e propri con tremori ecc, entrambi in periodi di vita stressanti in quanto si presume che io soffra di una forma di epilessia temporale con crisi parziali e sono in cura da 5 anni con keppra, però mi ha sempre spaventato molto e per questo motivo ho avuto ansia e attacchi di panico). Da due anni però sono in terapia con 20 gocce di dropaxin alla sera e una compressa di xanax da 0,50 a rilascio prolungato la mattina. Inoltre prendo xanax normale al bisogno (sempre almeno 0,25 per dormire, problema che prima di prendere il dropaxin non ho mai avuto, dormivo sempre bene e tanto, ora faccio molta fatica e talvolta devo prendere halcion anche). Ad ogni modo ho fatto psicoterapia cognitivo comportamentale per pochi mesi ma poi la psicologa ha deciso senza un motivo apparentemente valido di sospendere la terapia. Il mio parere è che vedendo che le sue tecniche con me non funzionavano ha voluto smettere. (le sue tecniche prevedevano rilassamento muscolare grazie ad esercizi di respirazione e strani movimenti di irrigidimento collo, braccia, ecc). Il fatto è che attualmente il mio psichiatra vuole mantenere questa terapia ma dice di aspettare per fare altra psicoterapia con qualche psicologo, non capisco cosa devo aspettare...IL fatto è che ormai temo di non guarire piu, poichè credo sia diventata una cosa cronica. Vi spiego ciò che mi accade e vorrei possibilmente una diagnosi chiara almeno in base alla clinica: all'inizio avevo piu che altro ansia nello stare in luoghi pieni di gente, ce l'ho ancora, ma meno. IL mio problema è questo: tutto è nato perchè avevo (ed ho anche ora) spesso malesseri di origine sconosciuta, io li chiamo malori, e spesso ho debolezza intensa. L'unica cosa che emerge è che sono ipoteso, ho il TSH un pò elevato ho fatto un tilt test ma nella norma. Non sono mai svenuto, ma ho il terrore di svenire SOPRATUTTO davanti a qualcuno che non mi conosce, e di fare una brutta figura. Il fatto è che so benissimo che in caso di malessere devo distendermi per scongiurare una sincope, ma mi vergognerei tantissimo a farlo di fronte ad estranei, per esempio in un negozio, ecc. QUindi evito di andarci. Prima evitavo le code agli sportelli, al supermercato ecc,Ora però è cambiato: ogni volta che ho un colloquio con qualcuno anche breve, anche per strada o in un negozio con il banconiere, con il tabaccaio, insomma chiunque tranne i parenti e la fidanzata, inizio a sentirmi male con vampate di calore, sudorazione e senso di paralisi, cioè mi irrigidisco, e mi agito e la cosa aumenta e se non me ne vado sto sempre peggio e non so cosa potrebbe accadermi, magari sverrei???forse, non lo so...cos'è questa malattia?

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

in assenza di un beneficio evidente dal trattamento farmacologico attuale, sarebbe opportuno rivalutare lo stesso con un aumento oppure una variazione di molecola.

Attualmente, il dosaggio di antidepressivo non risulta massimo per il trattamento dei suoi disturbi.

https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dottore, si infatti un anno fa assumevo 40 gocce di dropaxin (20 mattina e 20 alla sera) ma mi davano una totale mancanza di desiderio sessuale con conseguente impotenza e la mia vita di coppia intima era divenuta davvero un problema (convivo con una ragazza da quasi 3 anni). Addirittura ora che ne prendo solo 20 gocce ho problemi di calo del desiderio e spesso ho rapporti sessuali controvoglia e con difficoltà ad avere e mantenere l'erezione. Lo psichiatra aveva detto che poteva sostituirlo con il trittico, ma quest'ultimo da ipotensione e visto che sono gia ipoteso di mio ha lasciato perdere questa idea. Secondo Lei c'è un altro farmaco che posso prendere e che mi dia beneficio per la mia ansia senza però darmi problemi sulla sfera sessuale?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
In commercio non esistono solo la paroxetina ed il trittico. Sono presenti diversi farmaci che possono agire sul suo disturbo e vi è anche la possibilità che possano singolarmente non avere alcun o minimo impatto sulla sfera sessuale.

Forse è il caso di sentire un altro parere.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore.in effetti ero molto triste all idea che non ci fossero altre molecole...comunque secondo lei è possibile che 20 gocce di paroxetina mi diano questo calo di desiderio e consrguente impotenza?
Lei come chiametebbe il mio disturbo?ansia,agorafobia o fobia sociale?
Ormai l unico modo che ho io pet npn stare male è prendere xanax.se vadodaper es in un negozio e parlo col commesso pochi secondi e arrivano le vampate di caldo..
E inizio a stare male...