x

x

Aggiornamento cura venlafaxina

Salve Dottori,
è da un pò di tempo che non ci aggiorniamo.Ho 22 anni, avevo sofferto un pò di tempo fa di una depressione ansiosa non indifferente, che mi rendeva agitato, poco lucido, poco predisposto allo stess, stordito e stanco. Grazie alla velafaxina 150mg rilascio prolungato, unica assunzione giornaliera, la situazione è nettamente migliorata, facendomi stare molto meglio, magari non sentendomi come nuovo, ma molto meglio, consentendomo di riprendere una vita normale. Chiaramente sono sempre sotto controllo da uno psichiatra, con incontri frequenti. Da circa 15gg, avverto però qualcosa di strano, cioè mi sento un pò privo di energia, anche se volessi fare qualcosa che fino a poco tempo fa mi piaceva fare e facevo, anche con un nuovo entusiasmo ritrovato finalmente, adesso vorrei farla tranquillamente, non è che ho perso l'interesse come mi succedeva una volta, ma sento che mi manca l'energia, cioè sono appesantito a livello fisico e mentale. Ad esempio la mattina, in precedenza, mi svegliavo per assumere la mia compressa quotidiana, ed ero si frastornato dal sonno, ma non come ora, adesso sono in grado di dormire molto di più, con un sonno più profondo...insomma noto come se il corpo e la mente fossero più stanchi. Ultimamente ho ripreso a cercare un lavoro, quindi a muovermi e stressarmi di più, anzichè come questa estate divertirmi senza troppi pensieri. Secondo voi cosa posso essere successo? Coma mai adesso avverto questa pesantezza, stanchezza? Centra qualcosa il cambiamento di stagione, il fatto di essermi riattivato per bene?
Vi ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
Gentile utente,

anche il solo cambio di stagione può rappresentare motivo di stanchezza fisica senza che esso possa essere ascrivibile ad un quadro patologico di qualche tipo.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la sua celere risposta,
il fatto è che riesco a fare ben poco con molta freschezza, molto tempo fa cioò non mi accadeva. Sono molto privo di energie, questo stato poi ricade sulle motivazioni, emozioni, in maniera parziale, esse ci sono per fortuna, ma le energie mi sembrano diminuite, anche la libido sessuale è poca. Insomma un indebolimento generale. Può essere stao anche il darsi da fare quasi tutto il giorno per la non facile ricerca di un lavor? Con conseguente stress?
Vi ringrazio.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38k 912 63
Qualsiasi motivo può esserne la causa.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
in conclusione dovrei preoccuparmi? Integrare con qualcosa? A breve ho il controllo con il mio psichiatra, ne parleremo, il quale precedentemente mi aveva già accennato di possibi effetti del cambio stagionale, senza discutere su eventuali sintomi. Però dottore ciò che mi preoccupa, è il fatto che nonostante questa cura, che mi ha fatto bene, il fatto di risentirmi un pò stanco dopo qualche sforzo in più, mi fa pensare che sono ancora fragile, non pronto magari anche ad un ribasso del dosaggio, perchè io a vita questa roba non voglio prenderla, o se dovesse essere così, vorrei almeno che tuto fosse ok, cioè potessi stare davvero bene. Questo mi sta preoccupando. Sono circa 3 mesi che mi sto curando con venlafaxina, so che non è tanto e che dovrei ritenermi già fortunato, per aver ottenuto buoni risultati, ma per lo meno vorrei ritornare a fare tutto senza sentirmi influenzato da sintomi fastidiosi, che a volte mi ricordano leggermente i periodi peggiori.
Grazie in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti.