Utente 281XXX
Salve gentili dottori.
Recentemente sono stato a visita da uno psichiatra, il quale dopo una diagnosi di distimia, mi ha prescritto 5 gocce di sintopram da assumere dopo cena. Premetto che sono anche un tipo ansioso(come si evince dalla storia delle mie domande sul sito) e che occasionalmente in passato mi sono capitati alcuni episodi di ansia da prestazione in ambito sessuale, anche se 9 volte su 10,dopo il blocco dei primi minuti, sono sempre arrivato alla penetrazione. Il mio timore è che la qualità della mia sessualità possa ora scadere drasticamente, visto che sono consapevole delle influenze negative degli antidepressivi in questo ambito(ed esserne consapevole non mi aiuta di certo, mi fa "partire con meno certezze").
Devo rassegnami ad una sessualità conturbata, oppure pensate che una regressione dei sintomi depressivi si rifletta in una maggiore sicurezza sessuale? Per la serie, i disturbi di ansia da prestazione sono presenti da prima di assumere antidepressivi, e non so se tale assunzione possa migliorare o far precipitare la situazione in questo senso(ho letto però che il sintopram dovrebbe agire positivamente anche sull'ansia).
Volevo chiedere inoltre.. è possibile sperimentare un calo della libido(che mi sembra di avere) nei primi 10 giorni di terapia ed a queste dosi, o è solo suggestione? Quanto può incidere in questo la depressione, e quanto gli antidepressivi?
Grazie dell'attenzione che vorrete prestarmi.

[#1]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
il citalopram può avere effetti sessuali ma il basso dosaggio potrebbe aiutarla in tal senso. Se dovessero verificarsi problemi tali da impedire un soddisfacente rapporto ne parli col suo Psichiatra, si può evitare l'assunzione dell'antidepressivo ogni tanto la sera precedente al giorno del rapporto (la "drug holiday" degli anglosassoni) oppure aiutarsi con farmaci anti-disfunzione erettile.
Inoltre, come sottolinea lei, il miglioramento della depressione sarà comunque un prezioso alleato delle sue performances sessuali

Cari auguri

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Grazie Dottore. Volevo chiederle un'altra cosa. Il citalopram presenta interazioni con gli alcolici?(stiamo parlando di uno, massimo 2 bicchieri di vino al giorni...non di più).

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#4]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
riduca al minimo l'alcol, a queste dosi è difficile che si verifichino interazioni rilevanti ma comunque l'alcol tende a ridurre l'efficacia dei farmaci che vengono totalmente o parzialmente eliminati dal fegato
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria