x

x

Duloxetina e calo della libido

Buongiorno a tutti.
E' da qualche anno che in situazioni ansiose avevo problemi di digestione e acidità di stomaco. Nell'ultimo anno sembra che il mio "organo bersaglio" sia cambiato. Il nuovo target della mia ansia è diventata la vescica e prostata. Dopo accertamenti urologici che escludevano patologie urinarie di tipo organico, ho consultato un neuro-urologo che dopo esame urodinamico mi ha detto che ho i muscoli contratti a livello vescicale, e ciò spesso è dovuto a somatizzazione. Ho fatto per 3 mesi cura con permixon e lexotan gocce (5-5-10) e elettrostimolazione settimanale del nervo tibiale x cercare di rilassare soprattutto lo sfintere vescicale. Con questa terapia il disturbo è diminuito anche se a giorni alterni si ripresenta. Ho tra l'altro un'estrema difficoltà a urinare in presenza di qualcuno, anche in bagni pubblici se c'è qualcuno fuori ad aspettare che io finisca. Mi sono recato da uno psichiatra che mi ha detto che l'ansia non si cura con le benzodiazepine. Queste ultime tamponano temporaneamente il problema ansioso ma non lo risolvono. Mi ha diagnosticato DAG con somatizzazione. Mi ha quindi prescritto Cymbalta 30mg per 7 gg per poi passare a Cymbalta 60mg. Mi ha assicurato che comunque gli effetti collaterali sarebbero stati minimi, data anche la mia giovane età (22 anni). Il problema è che già dopo i primi tre giorni di Cymbalta 30 mg ho notato un forte calo della libido e difficoltà a raggiungere l'orgasmo! Spaventato ho consultato il mio medico di base che mi ha detto che in realtà è un effetto collaterale molto frequente, e mi ha consigliato di rispettare la settimana di cymbalta 30 mg e se i disagi sessuali permanevano di sospenderlo e sentire lo psichiatra. Ho un appuntamento con lo psichiatra tra una settimana; il medico di base mi ha consigliato intanto di prendere iperico. Il fatto è che ho paura di prendere antidpressivi a causa di questi disagi sessuali che provocano. Li causano tutti? Perchè ho letto che i snri effettivamente causano questo problema, ma io sono giovane e non ne voglio sapere di avere disturbi sessuali! :( cosa posso fare? esistono altri farmaci che non comportano tali disturbi?
Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Mario Savino Psichiatra 1,3k 75 11
Nonostante la Duloxetina sia stata proposta come farmaco a basso impatto sulla libido non è raro che la riduca, come molti dei farmaci usati contro l'ansia. Insistendo le cose a volte migliorano ma talvolta occorre cambiare farmaco.
Ne discuta col Suo Psichiatra, eventualmente Mirtazapina, Fluvoxamina (ad esempio) possono trattare l'ansia con minori problemi di quel tipo.
Io, però, aspetterei per valutare meglio l'eventuale efficacia ed il possibile adattamento con riduzione dell'effetto sulla libido.
Vive cordialità.

Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio