x

x

Zolpidem: effetti indesiderati e sospensione.

Buonasera,
sono un uomo, 38 anni, 168cm. Corporatura normale.
La mia dottoressa mi ha prescritto lo zolpidem (per l'insonnia) ma dopo 4 settimane ho sospeso, gradualmente, la dose fino a non prenderlo più.
Ho iniziato con una pastiglia da 10mg per arrivare a tre in una notte (prima e seconda settimana).
Ho notato un senso di ansia molto forte che durava l'intera giornata quindi ho diminuito le dosi a 2 compresse (3gg) poi una (2gg) quindi mezza prima di coricarmi e mezza a metà nottata (3-5gg) infine mezza prima di dormire per 2-3gg e poi basta (seconda e terza settimana).
A tutt'oggi sono 2 giorni che non lo assumo e l'ansia diurna è svanita (è tornata l'insonnia ma la preferisco e la gestisco molto meglio dell'ansia! davvero bruttissima...)
Le mie domande sono queste (molto simili):
1 - Per quanti giorni devo aspettarmi ulteriori effetti collaterali?
2 - Dopo quanti giorni posso essere sicuro di non avere più effetti collaterali e di essermi liberato completamente dallo zolpidem?

Grazie mille in anticipo per le risposte.
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7.1k 159 114
In genere una settimana é sufficiente per eliminare il farmaco. Se é presente ancora insonnia ne andrebbe valutata t la possibile origine per indicare un trattamento più mirato e non solo sintomatico.
Cordiali saluti

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Molte grazie, era proprio la risposta che cercavo.
La mia insonnia dipende quasi del tutto al senso di fastidio e irritazione che mi provocano i rumori, i piccoli movimenti nel letto, il peso delle coperte, lo sfregolio del pigiama che indosso, il mio stesso respiro e il dialogo interiore incessante.
Un amico mi ha suggerito di fare dello yoga o training autogeno perchè a parer suo non sono in grado di "spegnere" la mente.
Mi sa che ha ragione.

La ringrazio ancora per la sua celere risposta.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto