Utente 412XXX
Buona sera scrivo per conto di mio marito, lui ha 45 anni nel settembre 2011 e' stato ricoverato per una depressione agitata, uscito dall'ospedale con la seguente terapia seroquel 300mg. e' stato subito bene infatti aveva ripreso regolarmente il suo lavoro, a febbraio 2012 ha una ricaduta diagnosticata con grave depressione maggiore curata per un anno con anafranil, tritico e protiaden, anche qui mio marito si riprende alla grande dopo pochi mesi oltre agli antidepressivi il psichiatra gli aggiunge il carbolithium dicendo che serviva come stabilizzatore dell'umore. A gennaio 2013 il medico gli elimina tutti gli antidepressivi e gli lascia solo i sali di litio, ed ecco il problema dopo un mese dalla sospensione degli antidepressivi mio marito e' aggressivo nei miei confronti, io ho pensato un po' di stress lavorativo ma ad oggi la situazione non e' migliorata stati d'ira e aggressivita' sono all'ordine del giorno ti tratta male minaccia di lasciarmi in miseria, se ne andato via di casa per un giorno e altre volte ci ha tentato, c'e' lha con il mondo intero e dice che andra' via a farsi un altra vita.....io sono disperata ma cosa e' successo? e di nuovo in depressione, ho paura che questa volta non riusciro' a farlo curare!!! ditemi qualcosa vi prego!

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la terapia con sali di litio si usa per il disturbo bipolare, in cui si alternano fasi di depressione anche profonda e altri periodi nei quali l'umore è "eccitato". Nel caso di suo marito sembra prevalga l'irritabilità, che gli provoca scatti d'ira.
Non ho capito se la sospensione dell'antidepressivo è recente (ha scritto gennaio 2013); in ogni caso va avvertito lo psichiatra che lo segue per una valutazione.
Può darsi che la sospensione degli antidepressivi sia stata decisa perché già lo specialista aveva notato che il tono dell'umore stava cambiando, e che dalla depressione suo marito stava passando a uno stato di agitazione, che controindica l'uso dell'antidepressivo.
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Esatto l antidepressivo la smesso a gennaio 2013 quindi un anno fa! Continua a prendere solamente il carbolithium, ma se il suo è solo uno stato di agitazione il psichiatra potrà soministrargli qualcosa per calmarlo? Esiste la depressione agitata?

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
"solo uno stato di agitazione" in realtà, dal momento che suo marito assume una cura per il disturbo bipolare, potrebbe essere un'altra fase del disturbo, cioè uno stato di irritabilità, aggressività e agitazione, che richiede delle cure immediate. Depressione agitata è un modo di definire questa situazione. Dal momento che il disturbo è ricorrente e a suo marito è già stato diagnosticato ed è stato curato per questa patologia, è opportuno che venga visitato al più presto.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 412XXX

buongiorno a tutti, mio marito non e' voluto andare dal medico psichiatra che lo segue con la convinzione che lui stia " bene", sono andata io d'urgenza perche' mio marito e' arrivato alla aggressivita' massima, il medico mi dice solamente che e' "accitato dai sali di litio" ci vuole qualcosa per calmarlo e' gli ha prescrito 20 gocce di Risperdal sino ad arrivare ad un massimo di 40 al giorno. Per due giorni consecutivi sono riuscita a fargli bere le gocce con un po' d'acqua diciamo alla coatta senza sapere che ci fosse il farmaco in quello che stava bevendo e devo dire che la situazione era migliorata, il terzo giorno non sono riuscita perche' non voleva bere niente e' infatti il giorno dopo l'aggressivita' era alle stelle!!! il suo psichiatra mi ha confermato che mio marito e' bipolare ora vi chiedo gentilmente se queste gocce mio marito le dovra' assumere per tutta la vita oppure continuandole a prendere regolarmente l'aggressivita' diminuira' fino a sospenderle del tutto? potra' avere una vita normale un bipolare? grazie aspetto vostre risposte!

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
suo marito è in una fase di eccitamento, non dovuta ai sali di litio, probabilmente ha frainteso quello che le ha detto il collega: i sali di litio servono proprio a mantenere stabile l'umore, né troppo su né troppo giù, ma non sempre all'inizio delle cure sono sufficienti.
Il Risperdal è un tranquillante maggiore, che serve a calmare e si usa finché dura la fase di eccitamento. Adesso è un momento critico, perché suo marito non riesce a controllarsi. Se non assume le medicine starà sempre peggio. Se la situazione peggiora si può e si deve arrivare al ricovero obbligatorio per una settimana o più; non è una cosa che devono decidere i familiari, ma il medico che lo cura, che deve essere informato della situazione.
Le persone bipolari una volta stabilizzata la terapia hanno una vita normalissima, anche se devono continuare a curarsi e a fare visite di controllo. Molti personaggi famosi, uomini politici e attori, sono bipolari; oggi con le cure opportune, che vanno "tagliate su misura" su ogni persona, la prognosi è ottima.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#6] dopo  
Utente 412XXX

Grazie per la Vostra tempestiva risposta ma volevo sapere come mai se assume i sali di litio gia' da quasi 2 anni il suo umore non si e' stabilizzato? eppure lo assume regolarmente e come faccio a far ricoverare mio marito senza la sua volonta' anche se lo decidesse il medico psichiatra????ieri era stranissimo era aggressivo pero' piangeva allo stesso tempo!!! sono riuscita a fargli bere le gocce di Risperdal ma stamattina ha inferito su di me tutto il suo odio ma le gocce faranno effetto??? quanto bisogna aspettare? grazie ma sono molto preoccupata per mio marito che ho paura che non torni piu' quello di una volta.........

[#7]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Il litio aiuta a stabilizzare l'umore ma a volte ci sono ugualmente ricadute, anche se meno frequenti che se non prendesse niente. Col tempo il paziente si abitua a riconoscere i segnali: insonnia, irritabilità o altro, e a chiedere aiuto prima che lo scompenso si manifesti.
Il Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) è regolato da una legge ben precisa, il sindaco emette un'ordinanza e i Vigili urbani insieme al personale dell'ASL su richiesta motivata di due medici(Legge 23 Dicembre 1978,n.833) trasferiscono il paziente in ospedale. E' un provvedimento di emergenza che si cerca di evitare se possibile.
Le consiglio per il dosaggio del Risperdal di chiedere allo psichiatra, stabilendo con lui una comunicazione anche quotidiana, se è il caso e se è possibile, perché la situazione di suo marito può cambiare da un giorno all'altro.
Quando suo marito starà meglio tornerà quello di prima, su questo posso rassicurarla.
Franca Scapellato

[#8] dopo  
Utente 412XXX

Buona sera a tutti volevo informarvi lo stato di salute di mio marito anche se sono passati dei mesi dall'ultimo consulto, intanto sono riuscita a farlo andare dallo specialista che lo tiene in cura, il medico le ha tolto le gocce di di risperdal e gli fa fare una viala di modite depot e aggiunge al carbolithium una compressa la mattina e la sera di tegretol da 200 mg. Mio marito reagisce subito alla cura del tipo che si calma subito e non ha piu' avuto fasi maniacali aggressivi.Da una fiala al mese passa 1/2 fiala al mese e cosi' siamo solo che mi sembra che sia adesso in fase depressiva e' lento nei movimenti scarsa concentrazione scarsa memoria parla poco e ti risponde poco alle domande con molta stanchezza anche fisica!!!ho parlato con il medico solo che quando l'ha visitato una settimana fa mi dice che mio marito sta bene che non e' in depressione e gli toglie la compressa di tegretol la mattina e le lascia solo quella della sera con il carbolithium da 300mg.La mia domanda e' questa come fa il medico a non accorgersi che e' in depressione o il rallentamento motorio e' perche prende i farmaci e questa fiala ogni mese?non avra' bisogno di un antidepressivo sono disperata mi piange il cuore vederlo cosi'.....non so se accettera'un altra depressione nella sua vita ma il medico lo dovra' riconoscere prima o poi o questo mi rimane cosi' a vita??? grazie aspetto vostre risposte

[#9]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
riferisce che suo marito presenta: rallentamento psicomotorio, stanchezza, facile affaticabilità. Non parla di umore triste, pessimismo, pensieri cupi.
Senza averlo visto non si può fare diagnosi, ma penserei all'effetto del neurolettico depot, la fiala che fa una volta al mese. In questo caso aggiungere l'antidepressivo non serve, è una questione di dosaggio del farmaco depot.
L'ideale sarebbe che suo marito prendesse il farmaco per bocca, la fiala si fa quando il medico non è sicuro che il paziente a casa prenda le medicine regolarmente e purtroppo è difficile dosare bene la medicina.
E' importante poi che suo marito faccia regolarmente gli esami del sangue per la litiemia.
Il tegretol mi sembra sottodosato.
Fra quanto tempo lo psichiatra rivedrà suo marito? Ha parlato di una diagnosi? Sarebbe importante anche perché per alcune patologie può essere riconosciuta l'invalidità civile.
Franca Scapellato

[#10] dopo  
Utente 412XXX

Gentilissima dottoressa Scapellato in effetti mio marito non ha un umore triste e pensieri cupi anzi ride se fanno qualche battuta spiritosa, ma come le ho detto prima a un rallentamento psicomotorio stanchezza e facile affaticabilita'. ecco allora perche il medico non gli da l'antidepressivo e dice che sta bene!!! comunque fa regolamente il dosaggio della litiemia tutti i mesi e della carbamazepina se non erro scrivendo.....la diagnosi del medico e' il disturbo bipolare , ma non capisco perche' invece della fiale non gli dia quella orale ci sarebbero meno effetti collaterali? riguarda l'invalidita' civile mio marito ha un lavoro in proprio..........e poi mi scusi dottoressa ma dopo 7 mesi di fiale e' ancora neccessario farla ancora o bisogna farla a vita?

[#11]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
La terapia orale è meglio dosabile, come le ho scritto.
Sulla durata della terapia con le fiale dovete chiedere al medico di suo marito, che lo vede e può valutare direttamente. Comunque in genere il neurolettico, in fiala o in compresse, viene sospeso dopo alcuni mesi, mentre il carbolithium va continuato per molti anni, perché evita (o riduce) gli sbalzi di umore e ricadute, che nel disturbo bipolare sono frequenti.
Franca Scapellato

[#12] dopo  
Utente 412XXX

Grazie la terro' aggiornata........

[#13] dopo  
Utente 412XXX

Buona sera a tutti, inanzitutto vorrei dirvi che non ho piu scritto perche mio marito si era ripreso alla grande. Il 30 settembre 2014 l'ultima fiala di moditen depot, continuava solo la terapia con il litio 300 mg la mattina +sera con tegretol 400mg la sera, e cosi' stava andando benissimo gli era tornato l'umore normale stava bene finche' non e' arrivata la primavera di quest'anno, di nuovo l'aggressivita' verso tutti.......e di nuovo il calvario gocce di risperdal alla coata finche' non si calmasse un pochino e' solo avantieri finalmente sono riuscita a fargli l'iniezione di moditen depot.....solo che questa volta non si e' calmato subito, ora a distanza di 2 giorni e' ancora molto eccitato e' aggressivo. La mia domanda e' questa? dopo quanto tempo la fiale fara' effetto??' si calmera' anche questa volta? grazie a chi mi rispondera' appena possibile

[#14]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Sarebbe importante sapere quanto Risperdal assume per os. Il Moditen depot impiega alcuni giorni (dipende dalla persona) a fare effetto, e se il paziente, come nel caso di suo marito, è eccitato e aggressivo è meglio continuare anche col trattamento per os, sotto controllo medico, e questo vuol dire una visita diretta almeno settimanale e riferire subito allo specialista qualunque cambiamento.
Franca Scapellato

[#15] dopo  
Utente 412XXX

Buona sera dott. Scapellatto, inanzitutto grazie per aver risposto al mio quesito,nel momento che riuscivo a fare la fiala di moditen depot a mio marito dovevo smettere di soministrargli il risperdal! quindi niente risperdal ma mercoledi' sera ha fatto la fiala, ma lui continua a essere tutt'ora oggi eccitato e molto aggressivo! Stamattina ho sentito il psichiatra che lo segue mi dice di dargli 40 gocce di risperdal alla coata, infatti sono riuscita! ma non ho capito perche' questa volta non si e'' ancora calmato con la fiala' non avra' funzionato? non sara' stata eseguita corretamente? funzionera' prima o poi?e' gia' stato un miracolo aver accettato di fare la fiala di moditen ci mancherebbe solo che non funzionasse........grazie

[#16]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
A volte ci vuole più tempo, nel senso di qualche giorno, ha fatto bene a seguire i consigli dello psichiatra.
Franca Scapellato