x

x

Disturbo bipolare-rientro da crisi

Buon pomeriggio, come da recente consulto la mia ragazza che soffre di disturbo bipolare, dopo due episodi (giugno 2011 e agosto 2012), ha iniziato una cura con il litio 2x300 mg al giorno. A inizio aprile dopo inizio di nervosismo siamo stati dalla dottoressa che la segue che ha prescritto in aggiunta risperdal 2 mg la sera e al bisogno 10 gocce En nel caso di difficoltà ad addormentarsi. Per alcuni giorni pure rimanendo nel complesso tranquilla e calma, ha avuto delle "idee strane" e ricordi di cose passate. Da controllo del 15 aprile ca. la dott.ssa ha confermato poi il miglioramento con l'indicazione di proseguire con il risperdal ancora per 4 settimane ca. e poi risentirci. Inoltre ha detto che secondo la sua valutazione poteva rientrare in ufficio cosa che ha fatto e dove ovviamente non è ancora al 100%. E' ancora in generale un po' distratta, ha bisogno di fare una pausa per andare a bere un caffè (d'orzo) ogni tanto...ma nulla di particolare come nervosismo o simili. Si sveglia ancora presto anche sabato e domenica, vs. 6,30/7 mentre in condizioni "normali" vs. 8/9. Per il resto idee molto strane non più ma ogni tanto si aggancia a considerazioni generali. Es. si parla dello zio e da' un indicazione su qualcosa che è' successo alla cugina. E' possibile stimare i tempi per un recupero "completo" ovvero quando passeranno i sintomi residuali (se tali si possono considerare)? grazie e cordiali saluti
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Se per sintomi residui intende quelli psicotici, possono scomparire anche rapidamente. Tuttavia quando emergono così in maniera sfumata (con la cura addosso) non è chiaro se si tratti di una fase, che in assenza di cura farebbe il suo corso, e di quale tipo di fase (fino a prova contraria si previene innanzitutto una possibile fase eccitata con sintomi psicotici, come infatti ha scelto di fare il medico)..

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Attivo dal 2014 al 2017
Ex utente
Grazie dottore. Spero che vi sia un miglioramento a breve. Saluti
[#3]
dopo
Attivo dal 2014 al 2017
Ex utente
Mi aggancio al commento precedente, e' normale in generale che di fatto la mia ragazza sia "inconcludente" ? Mi sembra la cosa stia peggiorando anche se rimane tranquilla. Grazie
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

E' una persona affetta da un disturbo, evidentemente le sue funzioni possono essere alterate.

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto