Utente 344XXX
Gentili dottori, sono da tre anni in cura per un disturbo depressivo associato ad ansia, lo scorso gennaio mi è stato prescritto il depakin crhono 500 mg r.p e l'ho assunto per circa due mesi una cpr la sera, ebbene dopo una settimana dall' assunzione ho cominciato ad avvertire degli effetti collaterali che mi hanno ad dir poco spaventato;
1 confusione mentale con difficoltà a concentrarmi ed ad effettuare le connessioni logiche più semplici; come ad a segue b a b c ecc
2 una labilità emotiva eccessiva con crisi di pianto
3 un tremore fastidioso al mento nel atto del parlare
Io mi sono consultato con il mio specialista, il quale me lo ha sospeso all' istante, dato che mi aveva visto spaventato, e dopo un mese dalla sospensione avverto sempre un leggero tremore al mento quando parlo ed un pò di confusione mentale, nel ricordare le cose.Secondo voi una compressa di depakin crhono 500 mg ,assunta la sera per circa due mesi ,può avermi causato dei danni irreversibili al snc oppure sono effetti che passano con il tempo, perchè transitori?
in attesa di una vostra risposta porgo
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Tommaso Vannucchi

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
i sintomi che avverte non sono da considerarsi come conseguenza irreversibile del farmaco ma vanno ricercati in altra causa anche nel disturbo stesso per il quale è in cura
Tommaso Vannucchi

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Gentile dott. Vannucchi, la ringrazio per la tempestiva risposta, le volevo dire che io sino al 2010 stavo bene, andavo all' università con ottimi voti, poi a 5 esami dalla fine,per problemi famigliari abbastanza gravi sono entrato in depressione, nel senso che prima mi sentivo carico al 100%, e poi piano piano ho perso colpi e mi sento al 50%.Dal 2010 al 2013 ho preso una cpr di entact 10 mg al mattino e 5 gocce al mattino e 5 la sera di rivotril, farmaci che mi sono stati prescritti da uno specialista psichiatra, poi a gennaio scorso, come le ho detto, mi è stato prescritto il depakin crhono 500 mg r.p la sera, che ho assunto per due mesi, e da allora non mi sono sentito più lo stesso, anche se giorno per giorno sto recuperando le facoltà cognitive e di concentrazione.Il fatto è che io nella vita sono molto preciso e pignolo,e se c'è qualcosa che non va ,ho mille preoccupazioni ed ansie, secondo lei il depakin a 500 mg/die potrebbe avermi causato una encefalopatia o comunque una sofferenza neurologica con difficoltà di attenzione e memoria?
aspetto una sua risposta e la ringrazio ancora per la serietà

[#3]  
Dr. Tommaso Vannucchi

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Come le dicevoil farmaco non comporta 'danni irreversibili' specialmente per un periodo di due mesi
Tommaso Vannucchi

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Ma il motivo della iniziale prescrizione che lei riferisce come depressione ha poi portato alla soluzione di suoi sintomi?

Perché è stata decisa l'aggiunta di uno stabilizzatore?

https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 344XXX

Gentile Dott.Ruggiero, io ,come dicevo,ho preso l'entact 10 mg die ed il rivotril 5gtt la mattina e 5gtt la sera, per tre anni, poi a Gennaio scorso lo specialista che mi ha in cura ha deciso di sostituirmi l'entact con il depakin chrono 500 mg die ed 5gtt di rivotril la sera, il motivo per cui tale terapia è stata cambiata è che, secondo il mio psichiatra, l'entact mi dava un comportamento marcatamente disinibito ed delle svolte in senso maniacale di ipereccitabilità.Come detto ho assunto il depakin per 2 mesi circa per poi sospenderlo per gli effetti che mi dava, e che ho sopraesposto, quello di cui ho paura è che certi farmaci, come gli anticonvulsivanti, se dati a persone come me che non soffrono di epilessia, possano dare certi effetti collaterali, i quali mi hanno spaventato un pò; pensi che la settimana prima di sospendere il depakin 500 mg avevo confusione mentale, difficoltà a connettere le idee, difficoltà a parlare ed una difficoltà ad associare le parole agli oggetti, poi ho sempre un leggero tremore al mento quando parlo.La terapia con entact 10 mg andava bene, lavoravo 10 ore al giorno, uscivo di casa, mi sentivo carico,ma lo specialista si era preoccupato per certi impulsi aggressivi ed di disinibizione che erano causati dall'entact, e ravvisando un sottofondo di presunta bipolarità ha impostato la terapia con il depakin 500 mg die, che secondo me era anche a dosaggio basso perchè ho 30 anni, peso 98 kg e sono alto 1,80 cm. Secondo lei cosa è il tremore al mento che sento ancora in fase articolatoria? premetto che lo specialista mi ha suggerito di assumere magnesio per tale problema.
in attesa di una risposta da parte di tutti voi, porgo
cordiali saluti

[#6]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Il farmaco è stato correttamente prescritto per un disturbo bipolare possibile e gli effetti che lamenta possono essere effetti terapeutici da lei indicati come collaterali, ad eccezione del tremore che può essere un effetto collaterale ed andrebbe trattato separatamente.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139