Dose clozapina

Gentili dottori,
attualmente assumo 20mg di Sereupin compressa la mattina e 100mg compressa di clozapina la sera prima di dormire, che è la solita terapia che ho seguito per anni. La diagnosi della mia precedente psichiatra è di psicosi schizoaffettiva. Da qualche mese ho una nuova psichiatra al CSM perché con la precedente non mi trovavo bene. Lei dice che, per come mi vede, se dovesse fare una diagnosi si tratterebbe di personalità schizoide o schizoneiforme, perché al momento ho ritrovato un mio equilibrio e non sembro avere grossi problemi (lavoro, faccio la spesa, guido, faccio sport).
Sicuramente lei dice di non voler cambiarmi la terapia, sia perché sembra funzionare, sia perché le dosi non sono alte e quindi abbassare non ha senso. Anch'io, memore dei disastri successi quando ho provato a dismettere i farmaci (ansia, palpitazioni, mal di testa, angosce, difficoltà al lavoro), credo di non poterne più fare a meno, nonostante gli effetti collaterali che creano (aumento di peso e ottundimento).
A questo punto la mia domanda è: sarebbe possibile ridurre di un poco la clozapina e affiancare un altro antipsicotico che non influisce sul peso (tipo Abilify)? Dalle prove che ho fatto ho visto che posso assumere anche solo 75mg di clozapina, c'è solo un po' più d'ansia da gestire. Togliendo quei 25mg o max 50mg di clozapina al giorno, riuscirei a calare di molto peso (ora sono sui 96kg)? Inoltre sarei meno "sedato" per cui potrei ritornare a trovare interesse in qualche hobby!
So che generalmente non vengono prescritti due antipsicotici in concomitanza ma ho trovato uno studio di un caso clinico di abbinamento tra abilify a 15mg e clozapina a 50mg che ha funzionato e ripristinato i valori metabolici (se volete ve lo posso indicare).
Grazie.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Non mi è chiaro il ragionamento per cui lo psichiatra le ha detto che non intende cambiare la terapia farmacologica e lei invece fa una domanda su una variazione oltretutto on line.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Intendevo dire che la terapia non andrebbe rivoluzionata, ma solo "aggiustata" con la riduzione di clozapina e con l'introduzione di qualcosa altro per tamponare. Ormai lo so anch'io che con la clozapina non posso più smettere perché mi sono abituato dopo tanti anni.
Resta da capire, quindi, se vale la pena farlo come ho detto nel primo messaggio, se mi porterebbe a una significativa riduzione di peso. Se sì lo proporrei alla mia psichiatra.

p.s.: l'articolo di cui parlo è questo:

http://www.gipsicopatol.it/issues/2011/vol17-1/12Devivo.pdf
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
A parte il fatto che un unico caso clinico non è statistico.

Ma non è una cosa fatta bene quella di chiedere un parere per poi proporlo al suo specialista che ha gli strumenti per poter variare la terapia in autonomia e, a quanto pare, riesce anche ad utilizzarli.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Beh io pensavo che il consulto servisse proprio a questo. Comunque non importa, se Lei non può rispondermi non è un problema, resto in attesa di una eventuale risposta di qualche suo collega.
Disturbi di personalità

I disturbi di personalità si verificano in caso di alterazioni di pensiero e di comportamento nei tratti della persona: classificazione e caratteristiche dei vari disturbi.

Leggi tutto