Utente
Salve dottori
sono una ragazza di 22 anni e ormai da qualche tempo ho iniziato a soffrire di disturbi d'ansia, stati depressivi,attacchi di panico , disturbi psico-somatici e crisi di pianto frequenti. Ho sviluppato anche una particolare ipocondria , che prima non avevo , e che si dimostra invalidante in quanto mi pone in ansia per qualsiasi piccolo dolore o qualsiasi "malanno" possa affliggermi.
Sono in cura presso uno psichiatra ,il quale mi sta sottoponendo già da tempo ad un trattamento con alcuni farmaci. Assumo 2 Mutabon Mite al giorno,il tutto accompagnato,qualora i disturbi si rivelino particolarmente forti, a 10-15 gocce di EN, in base al bisogno da me percepito.
Nei primi tempi in cui mi ero sottoposta a questa cura ne ho tratto alcuni benefici, i primi giorni sono stati all'insegna di un generale "rilassamento" dopo i quali mi è sembrato di percepire un po' di equilibrio e di stabilità emotiva.
Ma ora, a distanza di alcuni mesi, pare che il Mutabon mi stia sottoponendo ad un effetto "contrario": mi sveglio la mattina già in pieno panico,con un'ansia alle stelle. Da qualche tempo è come se non riuscissi a scaldarmi,le mie mani sono sempre gelide e sudate,ho sempre il fastidioso "groppo in gola" che contraddistingue l'ansia, frequente tachicardia notturna,episodi di insonnia.
Vorrei aggiungere che talvolta sono anche scossa da tremori a mio parere "ansiosi" e da nausea,il che provoca sempre un deficit di appetito continuo. Le mie settimane alternano momenti di tranquillità in cui riesco a ridere e a lasciarmi andare a momenti di chiusura verso gli altri,perfino di aggressività e di insofferenza verso chi mi circonda.
In sintesi, sono di nuovo precipitata nell'Inferno. E non so come uscirne.
Vi chiedo un parere : è possibile che il Mutabon non stia sortendo più il suo effetto benefico su di me? è possibile che tutti questi sintomi siano riconducibili ad una sorta di "effetto collaterale" oppure vanno ricercate altre patologie ? è opportuno che io parli di questo disagio al mio psichiatra e che,in caso,gli richieda una cura sostitutiva?

Grazie in anticipo per la risposta

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La diagnosi non e' chiara, ovvero ce ne sono tante ma non e' chiaro se si riassumano in una o non sia stata definita. Ill mutabon si presta effettivamente a tutti questi tipi di situazioni prese singolarmente, pero' non è' detto che a lungo termine sia sempre efficace, o che la dose basti sempre.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta
la domanda che più mi preme è tuttavia la seguente: soprattutto in riferimento al deficit di appetito (e dunque alla necessità di mangiare quasi sempre controvoglia e in maniera forzata) il Mutabon può avere responsabilità di qualche tipo?
Ho sempre saputo che questi farmaci povocano in realtà un aumento di peso e una crescita dell'appetito,non il contrario. Inoltre ho spesso dolori all'addome. Mi sono sottoposta ad un ecoaddome ma non è emerso nulla .Cosa può dirmi in merito a ciò?
Premetto che non mi sono mai sottoposta ad una gastroscopia. Potrebbe essere utile?

Grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Se mai presumo che sia stato scelto il mutabon proprio per i sintomi gastrointestinali.
Che accertamenti deve fare (se ne deve fare) lo lasci decidere ai medici che la seguono.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"