Utente 347XXX
Salve a tutti ,
sono una donna di 36 anni che scrivo per chiedere un disperato aiuto.
3 anni fa ho avuto un lutto che ha portato in me profondi cambiamenti , sia fisici che emotivi , e che mi ha portato a rivolgermi ad uno psicologo e ,successivamente ad uno psichiatra ,per curare la mia profonda depressione.
Subito dopo il lutto la mia attività sessuale e stata annullata (desiderio totalmente assente) poi ho conosciuto un ragazzo che con la sua passione mi ha "riacceso" ma nell'atto notavo già dei primi problemi , ovvero quello di un insensibilità nella penetrazione che non mi portava al piacere se non con altre alternative. Comunqe , nonostante questo , la frequenza dei rapporti era elevata ( anche 3-4 volte al giorno) ma dopo 6 mesi sono tornata all'incubo e sono ricaduta nella depressione che speravo essersi attenuata con l'arrivo di questa fantastica storia d'amore , ma nulla , è da lì la cura con antidepressivi che hanno causato quasi immediatamente una nuova e totale assenza di desiderio e portato contrasti inevitabili nella coppia. Parlandone in modo sereno con il mio compagno abbiamo deciso poi di interrompere la cura per ritrovare almeno quella fetta di felicità che mi portava stimoli di vita nel quotidiano, ma nonostante la sospensione dei farmaci ,aver atteso inutilmente 6 mesi e l'esito pulito di esami ormonali, il desiderio non si ripresentò più minando ulteriormente la storia con molte discussioni in merito. Così il mio malessere andava avanti peggiorando e dopo 8 mesi da quegli esami decisi di effettuarne degli altri perchè avvertivo in me qualcosa che non andava.Gli ultimi esami , purtroppo e con mia disperazione, hanno riscontrato e quindi diagnosticato una menopausa precoce a 36 anni!!! Dopo questa terribile notizia, in pratica parlo di luglio di quest'anno, la ginecologa mi prescrisse una pillola anticoncezionale (loette) che prendo ormai da due mesi per ristabilire la situazione ormonale per prepararmi poi ad una possibile gravidanza
. Dopo aver preso la pillola ci sono stati subito effetti collaterali (nausea , capogiri , sbalzi assurdi d'umore ) , ma la ginecologa mi rassicurava dicendo che dovevo aspettare che la situazione ormonale si assestasse ritrovando magari anche il desiderio. Così non è stato e non è tutt'ora!! Il desiderio ormai è nullo , non ho più voglia del sesso!! Ormai non faccio più l'amore con il mio compagno da oltre un anno!!
Tutto ciò per spiegare un pò il tutto e chiedervi questo , come posso fare per ritrovare almeno la mia sessualità????in che modo posso aiutare quell'aspetto visto che ormai mi rimane quello come un qualcosa che mi possa far star meglio?Non dimentico mai i primi mesi della storia e a questo punto , visti tutti i miei disagi fisici , vorrei poter ritrovare quella passione che mi regalava attimi di pura felicità e spensieratezza!!

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

24% attività
20% attualità
8% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2020
Gentile utente,
è più che comprensibile la sua nostalgia per i primi tempi della vostra relazione,ed il conseguente desiderio di ripristinare quanto è andato perduto.Gli effetti collaterali legati all'uso della pillola sono abbastanza frequenti in persone sensibili ai farmaci,tuttavia esistono alternative valide sia nel campo della contraccezione estroprogestinica che nella supplementazione ormonale in menopausa,dipende dall'obbiettivo che ci si prefissa di raggiungere.
Tenga inoltre conto che la sessualità non correla direttamente con il livello di un singolo ormone,ma si tratta di una cascata psico-neuro-endocrina molto complessa.Pertantoil fatto che alcuni dosaggi ormonali(non specifica quali) siano nella norma non è particolarmente significativo.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente 347XXX

Grazie mille Dottore per la risposta ,
il dosaggio ormonale di cui parlavo è riferito solo alla pillola anticoncezionale , forse mi sono spiegata male , mi scusi.
Ma se dopo due mesi la pillola non mi regolarizza il cilco potrebbe essere quella non giusta e quindi di conseguenza non migliora neache il desiderio?

[#3] dopo  
Utente 347XXX

Riuardo invece gli ultimi esami a cui mi sono sottoposta sono i seguenti completi di risultati :

FSH = 40,90
LH :25,29
E2: 21,30
Prolattina : 164
Testosterone : 0,08
Progesterone plasmatico : 0,3
DHEA-S : 42

[#4]  
Dr. Francesco Pietrini

24% attività
16% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
In considerazione delle relazioni complesse e bidirezionali che intercorrono fra stato ormonale e psicologico, le consiglio sia una visita specialistica endocrinologica che una visita psichiatrica. La prima al fine di valutare in modo più ampio l'impatto di una menopausa precoce su suo organismo e la seconda per valutare l'eventuale presenza di aspetti depressivi o semplicemente psicologici (credenze e aspettative riguardo alla sessualità) associati al suo ridotto desiderio sessuale.
Dr. Francesco Pietrini - medico psichiatra

[#5] dopo  
Utente 347XXX

Salve Dr.Pietrini ,
mi sta dicendo che questi dati andrebbero approfonditi e che quindi potrei anche non essere impattata in una menopuasa precoce? Io ho l'ipotiroidismo , questa patologia potrebbe influenzare tali valori fino a diagnosticarmi una menopausa precoce?

[#6]  
Dr. Francesco Pietrini

24% attività
16% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Non intendevo pronunciarmi sulla sua diagnosi di menopausa precoce.
Mi limito a consigliare una valutazione endocrinologica completa, che tenga conto anche delle sue diagnosi di menopausa precoce e di ipotiroidismo, per un inquadramento globale del problema.
Dall'altra parte, sul piano psicologico/sessuale, consiglio una valutazione psichiatrica/psicoterapeutica, per valutare l'eventuale presenza di sintomi depressivi associati al suo calo del desiderio sessuale.
Dr. Francesco Pietrini - medico psichiatra

[#7] dopo  
Utente 347XXX

Grazie mille perf la risposta dottore.

Ma a parte i rimedi specialistici , non c'è nessun prodotto che possa stimolarmi a tal punto fino ad avere un miglioramento del desiderio? Come ad esempio il Bupropione cui ho sentito parlare e da qui il titolo del post , e la pillola anticoncezionale potrebbe aiutarmi sotto questo punto di vista anche se dopo 2 mesi di trattamento non noto nessun cambiamento?

[#8]  
Dr. Francesco Pietrini

24% attività
16% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Il bupropione ha una sua efficacia e una sua indicazione in situazioni specifiche nelle quali non solo il calo del desiderio sessuale è associato ad uno stato depressivo, ma in cui anche lo stato depressivo stesso ha un profilo sintomatologico specifico.
Per questo torno a consigliarle una visita specialistica psichiatrica per valutare questi aspetti.
Dr. Francesco Pietrini - medico psichiatra

[#9] dopo  
Utente 347XXX

Sempre grazie.
Attualmente sono ancora in seduta presso uno psicologo (ormai è un anno) dove nella prima parte della terapia ,e in seguito ad una visita psichiatrica , mi sono state prescritte le Zoloft che ho assunto per 4 mesi , dopodichè ,visto il calo del desiderio drastico , ho deciso di interrompere per cercare almeno di recuperare quell'aspetto che purtroppo non è ritornato più.
Ad oggi , dopo un anno di sedute , non mi sembra di aver avuto miglioramenti a livello psicologico ( sarebbe il caso di cambiare psicologo?) e quindi non saprei che fare. Se l'uso del bupropione non comporta pericolosi effetti collaterali vorrei poterle cheidere se appunto potrei provare ad utilizzarlo parlandone con uno psichiatra.

[#10]  
Dr. Francesco Pietrini

24% attività
16% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
MONTEVARCHI (AR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Si rivolga ad uno psichiatra e discuta le sue problematiche con lui. Solo una visita può chiarire la situazione. Lasci che sia lo specialista, sulla base della valutazione, ha suggerire l'intervento terapeutico più opportuno.
Dr. Francesco Pietrini - medico psichiatra