Pillola e depressione

Gentile dottore, sono costretta a causa di un'endometriosi severa ad assumere pillola estroprogestinica in continuo da 3 anni, purtroppo anche se dal punto di vista fisico sono migliorata, dal punto di vista emotivo la situazione è drasticamente peggiorata...da tre anni mi sembra di non vedere piu la luce, è come se un velo nero mi fosse calato sulla mente e tutte le percezioni che ho delle situazioni sono negative o dolorose, ho provato per alcuni mesi a prender Cymbalta ma non ha sortito alcun effetto se non quello di alleggerirmi un pò i pensieri (ma nulla di che) ma ho avuto un sacco di effetti collaterali che mi hanno costretta a sospendere il farmaco..
Ora sono in fase di separazione (anche grazie a questa problematica fisica e alla depressione conseguente) e la situazione è veramente difficile, sono seguita da anni da una psicologa ma non mi pare di aver avuto alcun miglioramento dal punto di vista dell'umore..
A suo avviso può essere colpa della pillola? mi può dare un consiglio su cosa fare e che strada intraprendere?
Grazie!
[#1]
Dr. Roberto Di Rubbo Psichiatra, Psicoterapeuta 1.1k 24 4
Gentile utente,

è evidente che un parere affidabile può esserle dato unicamente da uno psichiatra che la vede personalmente. detto questo per quanto gli estroprogestinici possano influire sull'umore generalmente abbassandolo credo si potrebbe valutare l'azione di detti composti solamente con favorenti uno stato di depressione, che deve avere altre cause altrove. Nonostante l'esperienza negativa con Cymbalta credo che sarebbe utile, sotto l'indicazione del suo curante, cominciare ad assumere terapia antidepressiva con altro farmaco.

Cordialità

Dr. Roberto Di Rubbo

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
Cymbalta è stato il primo ed unico farmaco introdotto?

A quale dosaggio?

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#3]
dopo
Utente
Utente
grazie a entrambi,

Dottor Di Rubbo, prendevo Cymbalta in primis per un problema di dolore neuropatico cronico ma anche su quello non ha avuto una grandissima efficiacia, purtroppo i problemi che dava erano stitichezza molto forte e aumento di peso ma mi pare di capire che è un effetto collaterale di tutti gli antidepressivi
Per quanto riguarda la causa predisponente si, di sicuro c'è ma sto cercando di lavorarci in psicoterapia senza evidenti progressi (se non quello della separazione che però ora vedo solo come la cosa peggiore che mi potesse accadere dato che sto malissimo, molto peggio di prima)

Dottor Ruggiero, avevo preso molti anni fa il Seropram che mi aveva molto aiutata ma ero aumentata di piu di 10 kg e quando cmq avevo provato a reintrodurlo avevo avuto una strana reazione come di "fuoco su tutta la pelle" e il medico di base me l'aveva fatto sospendere..
[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41k 1k 63
La presenza di effetti collaterali inziiali potrebbero essere facilmente riwolti con una introduzione molto lenta.

Di fatto, non sono state provate tutte le terapie farmacologiche disponibili per i suoi disturbi.
[#5]
dopo
Utente
Utente
no, non ho provato molti antidepressivi perchè non amo molto questi farmaci, in primis perchè tutti quelli che ho provato mi hanno sempre fatta aumentare di peso.. esiste un antidepressivo che non da questi effetti collaterali?
[#6]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di base, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta 1.6k 51
Gentile utente,
in effetti esistono anche prodotti antidepressivi che non hanno particolare impatto sul peso,così come anche nel campo dei contraccettivi orali non tutti possono indurre cali o variazioni dell'umore nello stesso modo.Indubbiamente data la complessità della sua storia clinica,e le possibili interferenze fra le varie patologie di cui ha sofferto la sua situazione va valutata in modo complessivo al fine di evitare sovrapposizioni di effetti farmacologici più o meno desiderati.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani