x

x

Leggera depressione, giusta cura?

Buon giorno a tutti, psicologi e psichiatri.Vorrei esporvi il mio problema..mi chiamo Cristian ho 29 anni e da 7 mesi ho avuto un pochettino di problemi dovuti alla fine di una storia amorosa durata 7 anni e vissuta intensamente..all inizio pensavo di risolvere il problema da solo, ma dopo circa un mese e guardando la mia situazione fisica e psicologica ho deciso di rivolgermi ad una psichiatra che dopo avermi ascoltato e dopo avermi sottoposto al test di personalità mi ha diagnosticato una depressione ansiosa, dopo un mese che non riuscivo più a partire per lavoro, continuando i colloqui e vedendo che la situazione non cambiava la dottoressa mi ha segnato 1cp di trittico 75mg al giorno e le gocce di trittico 50mg in caso di insonnia,sono partito per l estero a lavorare in quanto faccio il pizzaiolo,ma la cp per me era pesante, in quanto mi dava sonnolenza, quindi da 75mg la dott.sa mi ha consigliato di ridurla a 50mg.Dopo 4 mesi che l ho presa per me la situazione non è cambiata molto..si è attenuata un po l ansia ma mi sento sempre giu e demotivato, senza forze.In più sento nella mia testa dall inizio di questa depressione sempre dei motivi musicali che mi accompagnano per intere giornate..e tremori alle mani .ci tengo a precisare che non ho mai avuto disturbi psicologici.La settimana scorsa sono andato a controllo e la psichiatra mi ha segnato 1cp di efexor la mattina e 50mg di trittico la sera..sono 3 giorni che lo prendo, la situazione mi sembra poco poco migliorata,chiedo a voi di valutare se la cura è adeguata, la mia sensazione è piu di nervosismo, , cioè non riesco a rilassarmi,aspetto vostri consigli, vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

"chiedo a voi di valutare se la cura è adeguata"
No, è compito del suo medico. Non le è stato spiegato che la cura fa effetto in un mesetto, e che dopo qualche giorno non importa se si stia uguale, peggio o meglio ? La valutazione deve essere fatta con il proprio curante ma per quanto concerne il giudizio di "bontà" della cura i tempi non sono maturi, e le dosi non è detto che debbano rimanere queste, dipende da come siete rimasti d'accordo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno Dott.Pacini, sono pienamente daccordo con lei, magari è un pochettino scritta male la mia situazione,vorrei rispiegargliela sintetizzandola.
Per 3mesi e mezzo ho preso 50mg di trittico, il quale oltre all effetto sedante che mi procurava, mi ha attenuato leggermente la fase acuta dell ansia.Al mio ritorno dall estero, ovvero 10gg fa sono andato a controllo, e la mia psichiatria vedendo che comunque la mia situazione era variata leggermente ha deciso di prescrivermi efexor 75mg 1cp al giorno, piu 50mg di trittico la sera prima di coricarmi. Mi chiedevo se i due farmaci possono essere dati
Insieme,e in piu mi è stato segnato 1cp di ginco biloba (integratore).La ringrazio per la celere risposta
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

In che senso ? Ritiene che la sua psichiatra non conosca se può associare due farmaci ?