Senso di irrealtà e stranezza della vita

Gentilissimi Dottori, sono un ragazzo di circa 30 anni. Da un paio di mesi qualcosa è cambiato in me. Sono molto ansioso e ipocondriaco. Nel mese di Gennaio cominciai ad avvertire un disturbo sulla fronte (non dolore), come se avessi un peso, bruciore, che aumentava nei periodi di forte stress. Feci radiografia cranio, Tac Encefalo, ma tutto negativo. Il disturbo continuo a sentirlo...ed è costante dalla mattina alla sera. Ora da circa 1 mese accuso delle sensazioni strane a livello psicologico: tutto ciò che mi circonda mi sembra strano, irreale, anche quando parlo, compio azioni..è come se il mio corpo andasse da solo in modo meccanico e la mente fosse staccata da tutto ciò. Mi sembra strana anche la vita, gli essere viventi, le persone che mi circondano, i familiari...insomma tutto..! ogni mia azione, parola...sembra che sia priva di senso. (anche in questo momento mi sto chiedendo "perche' scrivo?" "perchè parlo...respiro..ecc..." .ho anche una sorta di appiattimento emotivo, come se fossi indifferente di fronte a qualsiasi tipo di avvenimento...bello o brutto che sia. ho paura che il disturbo che sento sulla fronte, influisce in tutto ciò e che vada via via peggiorando. Che altro tipo di controlli dovrei fare per vedere se le funzionalità neurologiche e quindi del cervello siano nella norma? sto vivendo proprio male.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
[#2]
Utente
Utente
No Dottore, non ho mai fatto una visita psichiatrica. Ma i sintomi/disturbi che le ho descritto, a cosa pensa siano dovuti? So che a distanza non è facile fare una diagnosi..
Grazie ancora Dottore..
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.4k 1k 63
A distanza non è consentita una diagnosi. Sarebbe più efficace una visita diretta in modo da capire se vi sia una problematica psichiatrica degna di attenzione.

Il problema è che pare lei abbia delle idee su condizioni fisiche più che psichiatriche.