Utente 395XXX
Salve. Sono una ragazza di 21 anni e credo di soffrire di disfagia psicogena o anginofobia. È iniziato tutto un mese fa, quando mi è andato di traverso un piccolo boccone e sono stata portata al pronto soccorso. Da quel momento ho iniziato ad aver paura di soffocarmi con il cibo; mangiavo più lentamente ,riducendo tutto in parti piccolissime prima di inghiottire. Tutto questo fino a una settimana fa. Non mi andava più giù niente, né liquidi né solidi. Mi ricoverarono, dopo essere stata al pronto soccorso due volte, per accertamenti neurologici, ma dopo elettromiografia e fibroscopia mi dissero che non c'era bessun problema fisico e che poteva essere solo una cosa psicologica. Io non ho effettuato ancora ecografia della tiroide (ho una piccola ciste alla tiroide, ma non penso sia rilevante) e visita dal gastroenterologo, in quanto sospetto anch'io che il problema sia psicologico. La psichiatra mi ha prescritto amisulpride al mattino e alprazolam alla sera. Vorrei sapere se questa cura è davvero in grado di farmi passare questa disfagia, perché per adesso non vedo miglioramenti (Ho iniziato da tre giorni). Vorrei mangiare qualcosa di buono, ma mi limito a pappette perché ho paura di non riuscire a deglutire. Inoltre sento sempre la gola tesa. Come posso guarire o almeno alleviare queste tensioni? Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La terapia darà i suoi effetti in qualche settimana e la sua situazione potrà ritornare alla normalità.

Deve attendere i tempi di risposta della terapia.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 395XXX

La ringrazio per la sua veloce risposta! Spero davvero che tutto torni alla normalità!

[#3] dopo  
Utente 395XXX

Salve. Riscrivo dopo una settimana di cura perché non vedo alcun miglioramento, anzi, la tensione alla gola a volte mi sembra ancora più forte. E normale che la cura farmacologica non abbia ancora dato i suoi effetti? Ritenete utile che io veda anche una psicologa nel frattempo? Scusate l'insistenza ma è difficile mantenere la pazienza e la calma quando non riesci a mangiare come vorresti.

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Qualche settimana vuol dire che sono necessarie almeno 3-4 settimane a dose piena del farmaco assunto.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139