x

x

Efficacia integratori/fitoterapici per tono dell'umore/ problemi d'ansia

Salve, ho 38 anni da un anno circa sono in cura per una sindrome ansiosa/depressiva caratterizzata soprattutto da insonnia. Dopo essere stato costretto a cambiare diversi antidepressivi per gli effetti collaterali ( disturbi sulla sfera libido/ ejaculazione), il medico che mi segue ha individuato nella sertralina la soluzione migliore anche se ho dovuto mantenere una posologia bassa 25 mg al dì per non incorrere negli effetti collaterali sopraccitati.
Da agosto/ settembre ho avuto un miglioramento dei sintomi e sono riuscito ad eliminare il delorazepam per dormire, sostituendolo con la melatonina. Poi il mese scorso, pur mantenendo la posologia minima per la sertralina, ho avuto di nuovo problemi con l'ejaculazione ( che purtroppo acuiscono i sintomi della la prostatite cronica di cui soffro). A questo punto il medico visto i miglioramenti mi ha detto di interrompere il trattamento e di aspettare eventualmente l'uscita sul mercato farmaceutico ( prevista per gennaio/febbraio 2016) di un nuovo antidepressivo che non dovrebbe incidere sulla libido. Ora da tre settimane non assumo farmaci e finora non ci sono peggioramenti, vorrei chiedervi se a vostro avviso, sostanze come la s adenosil metionina o la tintura di iperico potrebbero servire per mantenere i risultati ottenuti.

Grazie cordiali saluti
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

L'iperico esiste come medicinale in dosi controllate, ed è peraltro un prodotto dal meccanismo similare agli altri. Anche la S-A-Me.

La questione è quali prodotti ha provato. Togliendo gli ssri, togliendo gli snri, la mirtazapina e i triciclici, rimane il bupropione e la agomelatina. Tutti indicati per la depressione, dipende però se quale sia la diagnosi precisa (sindrome ans/dep è vago).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottor Pacini dell'interessamento.

Come antidepressivi tou court ho provato la paroxetina, il citalopram ( l'unico s.s.r.i ad non avermi causato disturbi ma purtroppo si era rivelato inefficace nella fase acuta, provato per due mesi) l'escitalopram ( molto efficace ma libido annullata e stipsi...) la mirtazapina, rivelatasi efficace soprattutto per il problema insonnia ( ma mi causava fortissima stipsi) e appunto la sertralina che a 15 mg è stata abbastanza sopportabile fino ad un mese fa....
dell'agomelatina ne ho parlato con lo specialista che mi segue ma lo reputa inefficace;anche snri,buproprione e tricicli non mi sono mai stati prescritti

La diagnosi è appunto quella generica di sindrome ansiosa depressiva, il cui sintomo preponderante è proprio l'insonnia.
Il tutto si è innescato per una prostatite cronica che mi ha abbassato la qualità della vita e dopo un anno e mezzo di sintomi sub-acuti avevo inziato a non dormire e ad avere un forte stato ansioso soprattutto di notte. ( ho fatto anche psicoterapia ma non mi pare di averne tratto grossi benefici). Per completezza di informazioni aggiungo che in famiglia ci sono stati altri casi ( un fratello maggiore e padre) che soffrono o hanno sofferto di depressione, quindi è difficile dire nel mio caso se è nato prima l'uovo o la gallina..infatti so che la prostatite viene spesso a soggetti ansiosi.

Ma l'iperico agendo come un s.s.r.i , può causare gli stessi effetti collaterali sulla sessualità?

Grazie ancora della sue considerazioni
Cordiali saluti

[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Quindi ha diverse opzioni possibili per la terapia della depressione, compatibili anche con un quadro di depressione ansiosa.

Su questi il medico può ragionare, senza bisogno di cercare cose particolari e non controllate.
[#4]
dopo
Utente
Utente
buongiorno

Al medico specialista che mi segue, ormai da piu di un anno, ho chiesto più volte se ci fossero alternative ai s.s.r.i, dato che questi mi causano problemi di libido, ma mi ha spiegato che la sertralina è il farmaco che solitamente causa meno effetti collaterali, e che, in un paziente "difficile" come me è la soluzione migliore; penso sia per questo che non abbia mai preso in considerazione altre molecole, come la venlaflaxina, il buproprione o la duloxetina; inoltre ripone molta fiducia nel nuovo antidepressivo che deve essere immesso nel mercato.
Magari, se sarà il caso, farò una visita da un altro specialista per avere un altro parere.

Grazie dell'aiuto
Cordialità
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

La sertralina è un ssri. Ci sono alternative agli ssri, come quelle che abbiamo menzionato.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Già mi sa che tutta la categoria di questi antidepressivi mi causa problemi sulla libido....

ma il meccanismo d'azione di un antidepressivo diciamo "ad ampio spettro" che agisca su noradrenalina e/o dopamina ,oltre che sulla serotonina, può causare calo della libido al pari dei s.s.r.i puri, o statisticamente questo effetto collaterale è meno probabile?

Grazie ancora Dottore
Cordialmente
[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Più che di spettro, pare sia legato ad un'azione su uno specifico sottotipo recettoriale. Alcuni antidepressivi non utilizzano la via "serotoninica", altri lo fanno ma evitando del tutto o in parte quel tipo di recettore, e così sono meglio tollerati in termini sessuali.

[#8]
dopo
Utente
Utente
Capisco, quindi, ad esempio nei snri, pur essendoci un'azione volta ad inibire la ricaptazione della serotonina, come nei s.s.r.i, si vanno a coinvolgere recettori diversi; probabilmente era per questo che con mirtazapina non avvertivo calo della libido, anche se purtroppo mi causava una forte stipsi.

Grazie Dottore è stato molto chiaro

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto